domenica 9 giugno 2019

Quanti modi di fare e rifare: Pannekake i kopp (Pancake in tazza, Norvegia)

Con Cuochina, Anna e Ornella, oggi prepariamo Pannekake i kopp (Pankake in tazza), una ricetta veloce da gustare in tutte le occasioni, non solo per colazione.
oggi siamo ritornati in Norvegia a spignattare insieme! Scommetto che la maggior parte di noi ha aggiunto zucchero all'impasto, vero?
Anch'io lo ammetto.. perché ho usato un frutto, il lampone, dal sapore agrodolce che fa risultare troppo aspro il composto senza un po' di dolcezza. Non aggiungo zucchero se uso mirtilli o frutta più dolce. 

 Ingredienti per due coppette
  • 1 cucchiaio di burro
  • 1 cucchiaino da tè di olio dal sapore neutro
  • 2 cucchiai di farina 00
  • 2 cucchiai di yogurt alla vaniglia
  • 1 cucchiaio di latte scremato
  • 2 cucchiaini di zucchero di canna
  • 1 uovo
  • lamponi freschi

Ungere la parte interna delle coppette con un poco di olio dal sapore neutro.
Sciogliere il burro nel forno a microonde insieme allo zucchero mescolando. Aggiungere al burro il resto degli ingredienti e mescolare fino ad ottenere un composto uniforme. Versarlo nelle coppette. Unire i lamponi.
Cuocere nel forno a microonde per un minuto e mezzo. Controllare che il composto si sia solidificato e, se non è pronto, cuocere ancora per qualche secondo ma fare attenzione perché il composto tende ad fuoriuscire dalla coppetta a fine cottura.
Il 14 luglio, ultimo appuntamento con il menù 2019 prima della pausa estiva saremo contemporaneamente in Giappone per il piatto principale e in Norvegia per il contorno: (Oba iri butabaraniku roru) Rotolo di maiale con foglie di shiso e (Grønnsaker med sting) verdure saltate. Vi aspettiamo! 

 
Ricordo che
da sfogliare, oppure da richiedere (vedere qui) 
e che ci possiamo incontrare su Facebook
e su twitter

giovedì 30 maggio 2019

Pane nel mondo: Sheermal bread (India, Iran, Pakistan)

Seguendo la bellissima rubrica della Cuochina, Anna e Ornella per Quanti modi di panificare nel mondo, e approfittando del fatto che oggi sono libera da impegni di lavoro perché è giornata festiva, ho preparato questo delizioso pane allo zafferano Sheermal bread (India, Iran, Pakistan).
Profumato, soffice..in altre parole delizioso!

Sheermal bread
Ingredienti
  • 160 g farina debole
  • una bustina di zafferano
  • 3 g lievito secco
  • 15 g zucchero
  • 1 tuorlo d'uovo
  • 50 g latte
  • un pizzico di sale (2 g circa)
  • 4 g zenzero in polvere
  • 40 g olio di semi
  • semi di sesamo
Preparazione
Riscaldare il latte a una temperatura compresa tra 40°C e 46°C. 
Lievitino: In una piccola ciotola unire il lievito, 5 g di zucchero e 30 g di acqua tiepida. Mescolare bene e lasciar riposare per alcuni minuti, deve gonfiare.
In una ciotola più grande mescolare 10 g di zucchero con 1/2 tuorlo d'uovo. Aggiungere il latte caldo e continuare a mescolare. Unire sale,  zafferano, zenzero in polvere e olio vegetale e mescolare bene.
Inglobare il lievitino e mescolando accuratamente unire gradatamente la farina. Impastare a lungo con l'aiuto di una spatola, l'impasto è appiccicoso.Travasare in una ciotola leggermente unta e coprire con della pellicola per alimenti e lasciar lievitare in un posto caldo, per circa un'ora. 



Dividere la pasta in tre pezzi da 100 g l'uno. Appiattirli in forma ovale e trasferirli su una teglia ricoperta da carta forno. Spennellare la superficie di ogni shirmal con 1/2 tuorlo d'uovo, cospargerli con semi di sesamo
e cuocere in forno a 180°C per 15-20 minuti, devono dorare. 

Dal blog della Cuochina: La ricetta del pane sheermal è semplice, facile da preparare e non richiede un lungo tempo di riposo, è piuttosto versatile, è facile che venga accompagnato con kebab e curry, con piatti vegetariani, ma può diventare anche un dessert con sopra panna fresca o yogurt o semplicemente con una tazza di tè o caffè per colazione o spuntino serale.
Il mio "companatico" è stata una bella forchettata di cipolle stufate, prendendo spunto da questa ricetta.

Ingredienti:
  • 1 cipolla rossa
  • mezzo cucchiaio circa di zucchero di canna
  • 1 e 1/2 cucchiaio di aceto balsamico
  • un cucchiaio di olio extravergine di oliva
  • 1 cucchiaino di Garam Masala
  • sale e pepe  
Affettare finemente le cipolle. In una padella antiaderente, scaldare l'olio e aggiungere le cipolle, abbassare la temperatura al minimo, mettere il coperchio e lasciare stufare, non devono friggere!
Quando diventano morbide aggiungere, sale, pepe, e l'aceto balsamico, mescolare per farlo amalgamare dando alle cipolle un bel colore ambrato. Unire lo zucchero sempre continuando a mescolare e il Garam Masala. Sono pronte da servire.

giovedì 23 maggio 2019

Pane nel mondo: Bolo do caco, Madeira

Dal blog della Cuochina:
Il bolo do caco (letteralmente "pane di coccio") è un pane di grano tipico dell'arcipelago di Madera che si può trovare sia sull'isola di Madeira (in portoghese Madeira) che su quella di Porto Santo. Viene consumato come antipasto, contorno o piatto principale. È composto da farina di frumento, patate dolci, lievito, acqua e sale.
Con questi ingredienti viene fatto un impasto che fermenta per tre giorni, dopo i quali vengono formati dei panini di circa dieci centimetri di diametro e spessi circa tre. Nella cucina tradizionale viene poi cotto su una pietra di basalto riscaldata ad alta temperatura. Oggi, è possibile acquistare lastre di cemento che possono sostituire la pietra precedentemente utilizzata per la cottura. Il bolo do caco viene posto sulla pietra (chiamata caco) e cotto fino a quando si forma una sottile crosta leggermente bruciata. Successivamente lo si gira per cuocerlo su entrambi i lati. Fonte Wikipedia
Ho rifatto la ricetta che ci propone della Cuochina con licoli, per essere precisi già due volte, mi piace troppo questo pane! Morbido, profumato, perfetto accompagnato con il burro all'aglio e prezzemolo ma anche con affettati o formaggio.


Bolo do caco
Ingredienti
Sbucciare le patate, tagliarle a tocchetti. Metterle in una casseruola con acqua fredda portare a bollitura e cuocere fino a cottura, circa 20 minuti.
Scolare bene le patate e schiacciarle con la forchetta. Mettere licoli e l'acqua nella ciotola della planetaria, mescolare un po', aggiungere le patate schiacciate e la farina setacciata. Avviare e impastare per circa cinque minuti.  Trasferire l’impasto sopra la spianatoia infarinata e continuare ad impastare, aiutandosi con la farina se è troppo appiccicoso, ma senza esagerare perché deve essere abbastanza morbido ma gestibile.
Unire il sale e continuare ad impastare. Formare una palla e metterla in un contenitore leggermente infarinato. 
Chiudere col coperchio e mettere in frigo per 3 giorni.
Dopo tre giorni l’impasto è più che raddoppiato.
Toglierlo dal frigo e, sul piano infarinato, sgonfiarlo velocemente. Formare 6 palline di circa 95- 100 grammi, stenderle con il matterello
coprirle e lasciare lievitare per mezz'ora.
Cuocere il pane, in una padella antiaderente con il fondo spesso, a temperatura media finché non si forma una crosta abbastanza dura, quindi girare e cuocerli allo stesso modo dalla parte opposta. Quando iniziano a gonfiarsi, si passano in padella  anche i lati dei bolo do caco per cuocere anche quelli. Servire caldi o tiepidi accompagnati da burro all’aglio.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...