domenica 13 ottobre 2019

Quanti modi di fare e rifare: Merluzzo con prosciutto crudo (Torsk med spekeskinke)


Appuntamento di ottobre con la nostra cara Cuochina, Anna e Ornella nella nostra bellissima cucina aperta per Quanti modi di fare e rifare!
Pensando alla Norvegia, paese in cui vivo e che ci ospita oggi, si possono immaginare paesaggi verdeggianti, migliaia di laghi, salmone a volontà, freddo, aurora boreale, ....e merluzzo nordico! Un pesce che prende il nome commerciale di baccalà se conservato sotto sale, o stoccafisso se essiccato.. Si esporta ovunque per cui non poteva mancare una ricetta molto gustosa e facilissima da preparare: Merluzzo con prosciutto crudo (Torsk med spekeskinke)  
La mia versione è senza salsa e con pomodori gratinati.

Ingredienti per 4 persone
  • 800 g di merluzzo senza pelle e lische
  • ½ cucchiaino di pepe macinato grosso
  • 4 fette di prosciutto crudo
  • 4 pomodori maturi non troppo grandi
  • 2 cucchiai di olio
  • 1 broccolo verde
  • sale 
per i pomodori
  • 4 pomodori maturi non troppo grandi
  • uno spicchio di aglio
  • sale
  • pane grattugiato
  • prezzemolo tritato
per servire
  • maionese
Accendere il forno a 200 °C. 
Per iniziare tagliare a metà i pomodori lavati  e privati dei semi, salare un po' l'interno e aggiungere un po' di aglio tritato, pane grattugiato e un filo di olio. Disporli nella pirofila unta e infornare finché la superficie diventa dorata. 
Nel frattempo asciugare il merluzzo con carta da cucina, tagliarlo in porzioni e cospargerlo di pepe macinato grossolanamente. Non occorre sale perché il prosciutto crudo, essendo molto saporito, conferirà la giusta salatura.
Avvolgere il pesce con la fetta di prosciutto e, disporlo possibilmente con la parte che si congiunge sotto, in una teglia leggermente unta di olio.
Togliere dal forno i pomodori e tenerli al caldo. Infornare il merluzzo, irrorato con l'olio e cuocere per 10-15 minuti o finché non ha raggiunto la cottura e pungendolo con una forchetta non si sfaldi. Impiattare e servire con maionese o, se si preferisce, la salsa alla rucola che ci consiglia la Cuochina.

Ci ritroveremo il 10 novembre con un altro bellissimo piatto giapponese: 
Vi aspettiamo numerosi!

Ricordo che
da sfogliare, oppure da richiedere (vedere qui
e che ci possiamo incontrare su Facebook
e su twitter

domenica 8 settembre 2019

Quanti modi di fare e rifare: (Niwatori mune niku to pīman no hiyashi chūka) Ramen freddi con petto di pollo e peperoni verdi

Eccoci di ritorno dopo la lunga pausa estiva! Trascorso bene le vacanze?
Tutti rilassati, ricaricati e pronti per realizzare la seconda parte del menù 2019 della Cuochina?

in compagnia di Cuochina, Anna e Ornella, siamo tornati in Giappone, per preparare un'altra squisita ricetta (Niwatori mune niku to pīman no hiyashi chūka)  Ramen freddi con petto di pollo e peperoni verdi. Da fare e rifare molto spesso!! Grazie Cuochina!

Ingredienti per 2 porzioni
  • 1 petto di pollo (200 g)
  • 1 cucchiaio di sake
  • 1 cucchiaio di fecola di patate
  • 2 porzioni di spaghetti cinesi (ramen)
  • 2 peperoni verdi
  • 1 cucchiaio di olio di sesamo
  • sale e pepe
per la salsa agrodolce
  • 50cc di acqua
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 1/4 cucchiaino di sale
  • 50cc aceto di riso
  • 50cc salsa di soia 
Preparazione
In una pentola, far cuocere gli spaghetti cinesi (ramen) in acqua in ebollizione, per il tempo riportato nella confezione, quindi travasare in un colino e far raffreddare sotto l’acqua corrente. Far sgocciolare e tenere da parte.
Preparare la salsa agrodolce versando in una ciotola gli ingredienti e mescolare.
Dividere a metà i peperoni verdi, togliere i semi e tagliare a pezzi.
Tagliare anche il pollo a pezzi e travasare in una ciotola, aggiungere fecola, sake e mescolare con le mani.

Versare l'olio di sesamo in una padella e far riscaldare, trasferire i pezzi di pollo e far soffriggere sino a quando il pollo diventa ben rosolato.
Aggiungere nella padella i peperoni e far soffriggere, quando saranno appassiti, salare e pepare. Travasare in un piatto gli spaghetti cinesi, versare sopra la salsa agrodolce ed aggiungere il pollo ed i peperoni. 
Mescolare e mangiare.


Il 13 di ottobre ritorneremo in Norvegia per preparare (Torsk med spekeskinke)  Merluzzo con prosciutto crudo, vi aspettiamo numerosi!

Ricordo che
da sfogliare, oppure da richiedere (vedere qui
e che ci possiamo incontrare su Facebook
e su twitter

domenica 11 agosto 2019

Pane nel mondo: Buttermilk Cornbread (Stati Uniti d'America)


Dal post della Cuochina:
I nativi americani usavano già la farina di mais come alimento da migliaia di anni quando gli esploratori europei arrivarono nel Nuovo Mondo.
Il pane fatto con la farina di mais era molto comune nella cucina degli Stati Uniti, in particolare al sud, sud-ovest, oltre ad essere stato un alimento essenziale per le popolazioni dove la farina di grano aveva prezzi esorbitanti. In alcune parti del sud questo pane viene ancora sbriciolato nel latte freddo o latticello e mangiato col cucchiaio, ma viene anche apprezzato con il barbecue e con chili con carne.
In alcune parti del sud e sud-ovest degli Stati Uniti, il pane di mais serve per accompagnare le minestre con i fagioli borlotti, cibo molto comune per molte persone. Viene spesso servito con burro fatto in casa, pezzi di cipolla o scalogno.
Le briciole di farina di mais sono usate anche in alcuni ripieni di pollame; il ripieno con pane di mais è particolarmente associato al tacchino del Ringraziamento...continua nel blog della Cuochina

Buttermilk Cornbread Pane con farina di mais con latticello
(Stati Uniti d'America)

Gli ingredienti di questo pane mi hanno fatto subito pensare a qualcosa di dolce da abbinare, ma non è stata quella la ragione per cui sono diventati muffins.
Stiamo cambiando casa, per traslocare in una un po' più grande..(per la decima volta nella mia vita) e abbiamo iniziato a riempire scatoloni su scatoloni. Le pirofile, gli stampi quadrati e rettangolari sono stati catalogati come "oggetti non indispensabili per il momento" per cui finiti in uno scatolone. 
Oggi avevo voglia di panificare, fuori piove a dirotto da qualche giorno, la temperatura è ideale per accendere il forno per cui ho pensato subito ad uno dei splendidi pani nel mondo che consiglia la Cuochina.  
Avevo sottomano solo lo stampo dei muffins,(non mi so spegare perché non è finito nella scatola insieme agli altri...) e così l'ho usato. Buonissimi, ideali secondo me per la prima colazione, accompagnati con miele o confettura o quello che ci suggerisce il nostro gusto.
Fantastici veramente, grazie Cuochina!

Ingredienti
  • 60 g burro
  • 50 g zucchero bianco
  • 1 uovo
  • 100 g latticello
  • 1 g bicarbonato di sodio
  • 60 g farina di mais
  • 55 g farina 00
  • un pizzico di sale

Per il latticello: mescolare 50g yogurt bianco+50g latte+1 cucchiaio di succo limone.

Impasto
: in una ciotola sciogliere il burro in microonde, unire lo zucchero. Aggiungere rapidamente l'uovo e mescolare bene. In un'altra ciotola mescolare il latticello con il bicarbonato. In una ciotola capiente unire la farina di mais, la farina debole, il sale ed il composto con l'uovo ed amalgamare bene, quindi il latticello e continuare a mescolare per far sciogliere tutti i grumi.


Versare la pastella negli stampi da muffins.

Con questa dose ne ho ottenuto 7.
Cuocere nel forno preriscaldato a 175°C per 25-30 minuti circa, dopo 20 minuti di cottura coprire la parte superiore con un foglio di alluminio per non farli scurire troppo. Fare la prova stecchino.
(Qui per la ricetta di riferimento)
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...