venerdì 26 giugno 2020

Pane nel mondo: Bhatura (India)

Bhatura (India)

Dal blog della Cuochina:

Bhatura (al plurale Bhature) è una delle ricette più popolari della regione Punjabi. Bhatura è un pane indiano fritto, a lievitazione densa e soffiato. Viene spesso consumato con Chole masala (curry indiano con ceci) e questa combinazione gustosissima chiamata "Chole Bhatura" è molto popolare in tutta l'India del nord.
Le ricette di curry che si sposano bene con il pane fritto sono chana masala, kadala curry, aloo sabzi, veg kurma, aloo chole, jeera aloo...continua nel blog.

La Cuochina ci presenta due ricette per prerarare Bhatura, una a lievitazione indiretta e una a lievitazione diretta. Io ho scelto quest'ultima ma sicuramente proverò anche l'altra, è troppo buono questo pane!



Ingredienti (doppia dose)
  • 170 g di farina debole
  • 40 g di semola
  • 6 g di zucchero
  • 4 g di sale
  • 1/2 di cucchiaino di lievito secco
  • 1/2 di cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • 2 cucchiaino di olio vegetale (3 g)
  • 90 g di yogurt bianco
  • 6-8 cucchiai di latte, se l'impasto lo necessita
  • olio per friggere (usare olio di semi o olio di colza)
In una ciotola mescolare insieme farina con semola zucchero e sale. Aggiungere il lievito, il bicarbonato di sodio e mescolare bene. Unire l'olio e strofinare con la punta delle dita.
Aggiungere lo yogurt e anche il latte ma poco per volta.
Impastare per 5-6 minuti se si utilizza una planetaria, per 10 minuti se a mano, fino a quando non sarà liscio come seta.
Oliare leggermente l'impasto, coprirlo con un panno umido e tenerlo in un luogo caldo per 1 o 2 ore.

Dividere l'impasto in 8 parti uguali e formare delle palline, coprire e lasciar riposare per 5 minuti. 

Scaldare l'olio in una padella a fuoco medio-alto; è pronto per friggere quando, lasciando cadere un pezzo di pasta dentro, questa si gonfia rapidamente.

Stendere ogni pezzo in forma circolare, non troppo spesso né sottile.
Aggiungere bhatura nell'olio caldo (ho notato che, non appena bhatura riemerge pochi secondi dopo, se si gira con l'aiuto di due forchette, gonfia più rapidamente).
Friggere entrambi i lati fino a doratura facendo attenzione che non prendano troppo colore. Trasferire su carta da cucina per far assorbire l'olio.
Li ho accompagnati con una versione velocizzata di"Chole Bhatura" , usando ceci in scatola. Questi fantastici panini fritti, sono talmente soffici che non sono riuscita a tagliarli con il coltello ma li ho aperti con le mani. 

martedì 16 giugno 2020

Pane nel mondo: Pan cubano

Pan cubano

Il pane cubano è un pane bianco simile al pane francese e al pane italiano, a forma di lunghe pagnotte simili a baguette, ma con un impasto leggermente diverso che include negli ingredienti lo strutto o grasso vegetale. È un alimento base della cucina cubano-americana ed è tradizionalmente il pane preferito per preparare un autentico sandwich cubano (a volte chiamato "sandwich mixto"). Continua nel blog della Cuochina.


E' incredibile la quantità di pani e lievitati che ci sono nel mondo. La Cuochina ne ha trovati e preparati parecchi ormai (e conta di prepararne ancora moltissimi) ma ogni volta c'è lo stupore di un sapore (o di un profumo o di una consistenza) che non si era mai assaggiato prima. Questo pan cubano è sofficissimo, da provare senz'altro, come tutti i lievitati della nostra rubrica: Quanti modi di panificare nel mondo.

Ingredienti per due pani
470 g di farina per pane
55 g strutto
295 ml di acqua a temperatura ambiente
7 g di lievito di birra secco
8 g di zucchero
8 g di sale
semola di grano duro per la spianatoia
In una ciotola versare l'acqua, il lievito e lo zucchero. Mescolare sino a farli sciogliere. Far sciogliere lo strutto a bassa temperatura nel microonde e lasciarlo intiepidire un po' prima di versarlo nell'acqua contenente lo zucchero ed il lievito. Mescolare bene.
Setacciare la farina e aggiungerne metà nella ciotola dei liquidi, sbattendo un po' con una frusta. Trasferire nella planetaria, aggiungere il resto della farina e far mescolare. Quando l'impasto risulterà liscio, unire il sale e far impastare ancora per farlo incorporare.

Modellare l'impasto a palla, trasferirlo in una ciotola,
 
 
coprire con pellicola e lasciar lievitare fino a che triplica, 

sgonfiarlo e trasferirlo sopra la spianatoia infarinata con la semola.

Stenderlo con le mani e dividerlo in due pezzi uguali e arrotolare ogni pezzo dalla parte più lunga.
Sistemare i filoni sopra la placca da forno, rivestita con carta forno, spolverare con un po' di semola.

Coprire e lasciare lievitare fino al raddoppio.
Prendere due bacchette di legno o qualsiasi altra cosa che assomigli ad un ramo di palmetto, evitando qualsiasi cosa nociva alla salute e sistemarlo al centro del filone con una leggera pressione.
Cuocere in forno preriscaldato a 200°C per 20-25 minuti. 
A cottura ultimata togliere lo stecchino e lasciare raffreddare completamente prima di consumare il pane. Per mantenerlo più a lungo conservare in freezer.

domenica 7 giugno 2020

Pane nel mondo: Picos Nicaragüenses

 Picos Nicaragüenses

Dal blog della Cuochina: In Nicaragua, i "picos" non possono assolutamente mancare nel pomeriggio per accompagnare una ricca tazza di caffè, o nel mezzo della mattina con un bicchiere di pinolillo. I picos sono soffici panini a tre punte, a forma di triangolo, con ripieno di formaggio secco grattugiato mescolato allo zucchero, che conferisce loro un incredibile contrasto di sapore, tra il pane dolce e l'insalata al formaggio. Sono molto sostanziosi. A volte soffici e morbidi, a volte molto sottili e croccanti. Questi ultimi sono una tentazione permanente e se ne riescono a mangiare tanti, uno dopo l'altro. E poi ancora ed ancora, senza riuscire a fermarsi. Un vero vizio. Serviti come spuntino, sono adorabili! (Notizie prese da questo sito)


Questi meravigliosi triangoli lievitati, Picos Nicaragüenses, sono gustosissimi! 
Il formaggio con lo zucchero si abbina perfettamente creando un sapore irresistibile, uno tira l'altro veramente e non se ne ha abbastanza!

Ingredienti:
lievitino
  • 3 g di lievito secco
  • 10 g di zucchero
  • 10 ml di acqua tiepida
impasto
  • 20 g di burro
  • 100 ml di latte
  • 30 g di zucchero
  • 1 uovo
  • 2 g di sale
  • 100 g di farina di forza
  • 280 g di farina debole
per farcire
  • 30 g di formaggio parmigiano grattugiato
  • 20 g di zucchero
  • miele diluito con un poco d'acqua per spennellare

In una ciotola ho messo il burro insieme al latte e l'ho fatto sciogliere completamente nel forno a microonde. Lasciato raffreddare.
Lievitino: In una piccola ciotola, unire e mescolare il lievito secco, lo zucchero e l'acqua tiepida. Lasciar riposare per alcuni minuti fino a quando la miscela appare spumosa e frizzante.
Aggiungere al lievitino il latte con il burro, ormai raffreddato, e mescolare bene.
Nella planetaria unire 30 g di zucchero, l'uovo ed il sale. Aggiungere la miscela con il lievito e mescolare a bassa velocità con il gancio a K, fino a quando non sarà ben amalgamato. Unire le due farine ed impastare per 6-7 minuti. Coprire la ciotola con un involucro di plastica e tenerlo a temperatura ambiente per mezz'ora circa, quindi conservare in frigorifero (a 5°C) per almeno 8 ore, oppure fino al giorno successivo.
Togliere l'impasto dal frigorifero e lasciarlo a temperatura ambiente sino a quando la lievitazione si stabilizza (1 ora circa), dividerlo in 8 pezzi e, col matterello, formare dei cerchi. 
Infarinare il tavolo da lavoro e le mani per facilitarne la manipolazione ed evitare che l'impasto si attacchi alle mani.
Su ogni cerchio spolverare un po' di formaggio grattugiato mescolato allo zucchero, piegare un lato verso il centro e poi gli altri due lati, formando un triangolo. Premere col dito al centro, dove si uniscono i tre lati, per tenerli uniti. 

Continuare allo stesso modo con gli altri pezzi. Allinearli in una teglia ricoperta da carta forno e lasciar lievitare al caldo per circa 1 ora. 
Preriscaldare il forno a 200°C.  e cuocere per 25 minuti o fino a quando i picos si saranno gonfiati e diventati dorati.
Toglierli dal forno e disporli su una grata per alimenti. Spennellarli immediatamente con il miele diluito con un poco d'acqua e far raffreddare completamente.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...