sabato 29 maggio 2021

Pane nel mondo: Wool roll bread

Un pane incredibilmente buono e soffice che ho già rifatto più volte. Per fortuna abbiamo la  nostra Cuochina che ricerca per noi lievitati fantastici, alcuni già famosi, altri sconosciuti e molti creduti persi, o perduti per sempre impressi solamente nella memoria dei nostri antenati e mai scritti. Quante di noi ricordano un sapore, un lievitato o una pietanza mangiata da fanciulli che ci preparava la nonna o la mamma e per quanto ci si sforzi non si riesce a replicare? 
A me tornano alla mente tanti cibi ma non ho la più pallida idea delle dosi o degli ingredienti aggiunti, sopratutto dalla nonna paterna. Forse è stato questo l'input che mi ha spinto a creare un blog 11 anni fa, quello di documentare i miei esperimenti culinari per figli e nipoti.
Questo pane "gomitolo" è una  novità e, per quanto ci è dato sapere, creato in una cucina malese.

 

Per la Cuochina


 E la fetta, morbidissima, ricca di sapore...

La versione della Cuochina è dolce, io ho preferito farla salata per il mix di erbe aromatiche fresche, ultimo acquisto al vivaio. Non so voi ma io ai fiori e flora in generale non so resistere, comprerei tutto. E adoro il profumo delle aromatiche in cucina!

Ingredienti

  • 80 ml latte tiepido
  • 3 g lievito di birra secco
  • 300 g farina di forza
  • 5 g di sale
  • 1 cucchiaio scarso di zucchero
  • 1 uovo intero
  • 100 ml panna fresca da montare
  • 80 g burro morbido,lasciato a temperatura ambiente
  • 1 spicchio di aglio
  • erbe aromatiche a piacere, io ho usato timo limone, origano e rosmarino

Sciogliere il lievito nel latte tiepido e lasciarlo da parte finché non si forma la schiuma in superficie. Versare nella ciotola della planetaria la farina, lo zucchero, l'uovo, il sale, la panna ed infine il lievito con il latte. Avviare e lasciare impastare finché l'impasto non si stacca dal fondo della ciotola e non si avvolge al gancio.

Sistemare l'impasto in una ciotola, 

Coprire e lasciare lievitare al caldo fino  a più del raddoppio, dai 60 ai 120 minuti, dipende dalla temperatura ambiente.

Nel frattempo tritare le erbe aromatiche e mescolarle insieme al burro morbido
A lievitazione avvenuta stendere leggermente l'impasto sopra la spianatoia un pochino infarinata, tagliare in cinque parti, formare delle palline, coprire e lasciare riposare per 15 minuti.


Stendere ogni pallina a forma ovale spalmare tutta la superficie con un leggero strato di burro alle erbe.
Con il tarocco, tagliare a striscioline, fino a metà della sfoglia. Piegare un po' i lati verso l'interno la parte non tagliata quindi arrotolarla su se stessa


Sistemare i rotoli nello stampo apribile di diametro 20 cm per 7 cm di altezza circa rivestito da carta forno leggermente imburrata.
Coprire e sistemare al caldo per la lievitazione che può durare dai 60 ai 120 minuti, dipende dalla temperatura ambiente.

A lievitazione avvenuta spennellare la superficie con un po' di latte.
Infornare a forno preriscaldato a 180°C nella parte un po' più sotto del centro, per circa 20-25 minuti. Sfornare, togliere delicatamente dallo stampo e lasciare raffreddare sopra una gratella.








domenica 23 maggio 2021

Cheesecake ai mirtilli e lamponi con glassa di fragole

Per la festa nazionale in Norvegia, il 17 maggio ho preparato questa cheesecake con gli stessi colori della bandiera norvegese. E' piaciuta molto così ho pensato di pubblicarla, anche perché ormai è stagione di fragole! I lamponi ed i mirtilli si possono facilmente trovare nei reparti frutta e verdura dei negozi ma si possono usare anche surgelati
 
Per la cheesecake la ricetta è la solita che faccio da tanti anni.

Ingredienti
Per la base:
200 g biscotti tipo Digestive
100 g burro
Per lo strato ai mirtilli
150 g mirtilli freschi o surgelati
2 cucchiai di zucchero semolato
150 g panna fresca da montare
130 g formaggio cremoso tipo Philadelphia
35 g zucchero a velo
5 g di gelatina in fogli
Per lo stato classico
200 g panna fresca da montare
140 g formaggio cremoso tipo Philadelphia
40 g zucchero a velo
5 g gelatina in fogli
Per lo strato ai lamponi
150 g lamponi freschi
2 cucchiai di zucchero semolato
150 g panna fresca da montare
130 g formaggio cremoso tipo Philadelphia
35 g zucchero a velo
5 g di gelatina in fogli
Per la copertura
250 g fragole
80 g di zucchero semolato
5 g gelatina in fogli

Preparare la base del dolce frullando i biscotti, oppure come ho fatto io schiacciarli col matterello, unire il  burro sciolto e mescolare.
Rivestire la base della tortiera a cerniera apribile con carta forno. Tagliare una striscia di carta forno alta quanto le pareti dello stampo e rivestire.
Versare i biscotti nella tortiera e livellare bene, quindi mettere in frigo finché non si prepara il primo strato di crema, non meno di mezz'ora.
In una piccola casseruola mettere i mirtilli e lo zucchero e portare ad ebollizione. Dopo qualche minuto spegnere, passare bene al setaccio i mirtilli in modo da ottenere più succo possibile e tenerlo da parte. Fare la stessa cosa con i lamponi.
Iniziare la torta con lo strato ai mirtilli:
mettere la gelatina in acqua fredda e lasciarla finché non si ammolli, circa 15 minuti. Dopodiché montare la panna con lo zucchero a velo, aggiungere il formaggio cremoso e frullare ancora per qualche secondo.
Strizzare la gelatina con le mani e farla sciogliere nella salsa ai mirtilli leggermente intiepidita nel forno a microonde. Assicurarsi che la gelatina sia sciolta tutta nella salsa e versarla, mescolando, nella panna montata in cui  è stato aggiunto il formaggio cremoso. Mescolare dall'alto verso il basso per non smontare la panna. Togliere la tortiera dal frigo, versare la crema sopra la base della torta e livellare. Riporre in frigo ed aspettare almeno mezz'ora prima di procedere con l'altro strato o comunque finché toccando con un dito non si abbia appurato che lo strato ai mirtilli non sia abbastanza solidificato tanto da poter mantenere uno strato sopra senza mescolarsi l'uno con l'altro.
Per lo strato classico:
mettere a bagno la gelatina finché non è ben ammollata. Montare 175 g di panna con lo zucchero a velo ed aggiungere il formaggio. Frullare per qualche secondo. 
Strizzare la gelatina con le mani e farla sciogliere nei 25 g di panna fresca rimanete leggermente intiepidita nel forno a microonde. Assicurarsi sempre che la gelatina sia sciolta tutta nella panna e versarla, mescolando, nella panna montata in cui è stato aggiunto il formaggio cremoso. Togliere la tortiera dal frigo, versare la crema sopra lo strato ai mirtilli e livellare bene. 
Rimettere in frigo ed aspettare a preparare il terzo e ultimo strato almeno mezz'ora.
Per lo strato ai lamponi:
mettere la gelatina in acqua fredda e lasciarla finché non si ammolla. Nel frattempo montare la panna con lo zucchero a velo, aggiungere il formaggio cremoso e frullare ancora per qualche secondo. 
Strizzare la gelatina con le mani e farla sciogliere nella salsa ai lamponi leggermente intiepidita nel forno a microonde. Assicurarsi che la gelatina sia sciolta tutta nella salsa e versarla, mescolando, nella panna montata in cui è stato aggiunto il formaggio cremoso. Mescolare bene, dall'alto verso il basso per non smontare la panna. Togliere la tortiera dal frigo, versare la crema e livellare.
Riporre in frigo per almeno mezz'ora. Nel frattempo tagliare a pezzettini le fragole,  metterle in una piccola casseruola, aggiungere lo zucchero e portare ad ebollizione. Cuocere per qualche minuto, togliere dal fuoco, frullare e passare al setaccio. Rimettere sul fuoco e far bollire per alcuni minuti, aggiungere la gelatina precedentemente messa in ammollo per 15 minuti in acqua fredda e ben strizzata. Mescolare finché non si scioglie, quindi lasciare intiepidire  e versare la salsa alla fragole sopra la torta. Rimettere la torta in frigo per almeno 4-5 ore, prima di tagliarla, ancora meglio se preparata il giorno prima. Decorare con fragole, lamponi, mirtilli e qualche ciuffo di panna montata.