venerdì 24 luglio 2020

Shungiku con pollo e sesamo

In questo blog e altrove, ho parlato spesso di quanto ami la cucina asiatica, soprattutto giapponese. Non riuscirò certo a replicare i fantastici piatti che ho assaggiato in Giappone quasi tre anni fa, ma vive bene chi si accontenta!
A gennaio di quest'anno, ho cercato in rete il modo di ordinare sementi di verdure che si usano nel Sol Levante ed ho trovato un sito irlandese che me ne ha spedito alcune. All'inizio sono germogliate tutte poi è successa la stessa cosa di tre anni fa con i semi che mi ero portata dal viaggio e cioè appena spuntate le piantine in un battibaleno sono state divorate da degli insetti piccolissimi gialli e neri. Solo shungiku, daikon e shiso sono sopravvissute. Mizuna, mibuna sparite in un attimo. 
Comunque shungiku si è salvato e ho trovato tanti modi per cucinarlo nel sito cookpad e ho scelto questa ricetta, che mi sembra di capire sia coreana.
L'abbiamo accompagnata con riso cotto alla giapponese, col metodo che insegna la nostra Cuochina.

Ingredienti per due persone:
  • 1 mazzo di shongiku
  • 100 grammi petto di pollo
  • 3 cucchiai di semi di sesamo macinati
  • 1 cucchiaio di salsa di soia
  • 2 cucchiaini di zucchero
  • 1/3 cucchiaino di sale (omesso)
  • 1 cucchiaio di olio di sesamo
Bollire dell'acqua salata, immergere il petto di pollo, cuocerlo per circa 20-30 minuti e lasciarlo raffreddare nell'acqua di cottura. 
Una volta raffreddato, spezzettarlo con le mani ottenendo delle strisce.
Lavare e mondare il shongiku, dividere i gambi dalle foglie. Bollire dell'acqua leggermente salata aggiungere prima i gambi e lasciarli per circa 20 secondi, poi unire le foglie e cuocere il tutto per altri 20 secondi. Comunque fare la prova cottura perché shungiku tende a scuocersi in fretta mentre dovrebbe rimanere croccante. Scolare la verdura ed immergerla in acqua fredda per fermare la cottura, strizzarla leggermente un po' e tagliarla in pezzi di circa 5 cm.
Mescolare bene il pollo insieme alla verdura, aggiungere la salsa di soia, lo zucchero precedentemente mescolati insieme.
Alla fine aggiungere l'olio di sesamo e semi di sesamo e mescolare.

lunedì 20 luglio 2020

Pane nel mondo: no-knead bread

No-knead bread 

Questo pane è molto famoso qui in Norvegia infatti ce ne sono moltissime versioni in rete, con farine diverse, con semi vari..
Nonostante sia un pane ottimo e facilissimo da fare non lo avevo mai preparato.
Grazie Cuochina per la ricetta!



Ingredienti:
500 g farina bianca 12% di proteine
400 ml di acqua
1/4 di cucchiaino da tè di lievito di birra secco
10 g di sale

Setacciare la farina con il sale, versare il lievito al centro, unire l'acqua e mescolare quanto basta per far amalgamare bene tutti gli ingredienti.
Coprire con la pellicola e lasciare lievitare per 12 ore a temperatura ambiente. A lievitazione avvenuta, mettere l'impasto sopra un foglio di carta forno abbondantemente infarinato. Fare una piega a tre. Sempre usando abbondante farina, fare una seconda piega a tre e successivamente una terza piega a tre.
Unire l'impasto a palla, facendo attenzione che il foglio sia sempre abbondantemente infarinato. Per evitare che l'impasto lievitando si espanda troppo in larghezza, l'ho inserito, come consiglia la Cuochina, con la carta da forno in uno stampo da dolci.
Lasciare lievitare al caldo fino al raddoppio, circa un'ora e mezza, coperto a campana con una ciotola sopra.

Dopo circa un'ora, accendere il forno, portarlo a temperatura di 250°C e infornare la pentola di ghisa vuota con il coperchio e lasciarla riscaldare per mezz'ora.
Trascorsa la mezz'ora togliere la pentola dal forno e sistemare l'impasto lievitato rovesciandolo dentro la pentola, (non si deve usare olio o altro grasso, sarà il calore già abbondante della pentola a non far attaccare l'impasto sul fondo) in modo che la parte superiore vada sotto e viceversa. Infornare nella parte bassa del forno, ma appena sotto quella centrale, non nell'ultimo livello. Cuocere con il coperchio per circa 30 minuti, quindi toglierlo e continuare la cottura per altri 10-15 minuti.