domenica 7 giugno 2020

Pane nel mondo: Picos Nicaragüenses

 Picos Nicaragüenses

Dal blog della Cuochina: In Nicaragua, i "picos" non possono assolutamente mancare nel pomeriggio per accompagnare una ricca tazza di caffè, o nel mezzo della mattina con un bicchiere di pinolillo. I picos sono soffici panini a tre punte, a forma di triangolo, con ripieno di formaggio secco grattugiato mescolato allo zucchero, che conferisce loro un incredibile contrasto di sapore, tra il pane dolce e l'insalata al formaggio. Sono molto sostanziosi. A volte soffici e morbidi, a volte molto sottili e croccanti. Questi ultimi sono una tentazione permanente e se ne riescono a mangiare tanti, uno dopo l'altro. E poi ancora ed ancora, senza riuscire a fermarsi. Un vero vizio. Serviti come spuntino, sono adorabili! (Notizie prese da questo sito)


Questi meravigliosi triangoli lievitati, Picos Nicaragüenses, sono gustosissimi! 
Il formaggio con lo zucchero si abbina perfettamente creando un sapore irresistibile, uno tira l'altro veramente e non se ne ha abbastanza!

Ingredienti:
lievitino
  • 3 g di lievito secco
  • 10 g di zucchero
  • 10 ml di acqua tiepida
impasto
  • 20 g di burro
  • 100 ml di latte
  • 30 g di zucchero
  • 1 uovo
  • 2 g di sale
  • 100 g di farina di forza
  • 280 g di farina debole
per farcire
  • 30 g di formaggio parmigiano grattugiato
  • 20 g di zucchero
  • miele diluito con un poco d'acqua per spennellare

In una ciotola ho messo il burro insieme al latte e l'ho fatto sciogliere completamente nel forno a microonde. Lasciato raffreddare.
Lievitino: In una piccola ciotola, unire e mescolare il lievito secco, lo zucchero e l'acqua tiepida. Lasciar riposare per alcuni minuti fino a quando la miscela appare spumosa e frizzante.
Aggiungere al lievitino il latte con il burro, ormai raffreddato, e mescolare bene.
Nella planetaria unire 30 g di zucchero, l'uovo ed il sale. Aggiungere la miscela con il lievito e mescolare a bassa velocità con il gancio a K, fino a quando non sarà ben amalgamato. Unire le due farine ed impastare per 6-7 minuti. Coprire la ciotola con un involucro di plastica e tenerlo a temperatura ambiente per mezz'ora circa, quindi conservare in frigorifero (a 5°C) per almeno 8 ore, oppure fino al giorno successivo.
Togliere l'impasto dal frigorifero e lasciarlo a temperatura ambiente sino a quando la lievitazione si stabilizza (1 ora circa), dividerlo in 8 pezzi e, col matterello, formare dei cerchi. 
Infarinare il tavolo da lavoro e le mani per facilitarne la manipolazione ed evitare che l'impasto si attacchi alle mani.
Su ogni cerchio spolverare un po' di formaggio grattugiato mescolato allo zucchero, piegare un lato verso il centro e poi gli altri due lati, formando un triangolo. Premere col dito al centro, dove si uniscono i tre lati, per tenerli uniti. 

Continuare allo stesso modo con gli altri pezzi. Allinearli in una teglia ricoperta da carta forno e lasciar lievitare al caldo per circa 1 ora. 
Preriscaldare il forno a 200°C.  e cuocere per 25 minuti o fino a quando i picos si saranno gonfiati e diventati dorati.
Toglierli dal forno e disporli su una grata per alimenti. Spennellarli immediatamente con il miele diluito con un poco d'acqua e far raffreddare completamente.