martedì 26 luglio 2016

Tagliatelle ai lamponi con sugo di funghi gallinacci

Avevo avvisato che i lamponi mi piacciono tantissimo e che, se avessi potuto, li avrei messi anche nella zuppa! La settimana scorsa, con alcune amiche, nonché vicine di casa, siamo andate a raccogliere funghi. Non ne abbiamo trovati moltissimi ma abbastanza per prepararli una volta! In compenso però, le sere seguenti, ho raccolto circa 4 kg di mirtilli e mezzo kg di lamponi. La maggior parte è diventata confettura, il resto surgelato per l'inverno. Ce ne sono moltissimi di mirtilli quest'anno..
Comunque avevo programmato di fare le tagliatelle classiche, oppure ai mirtilli, poi ho pensato che il dolciastro di questi funghi si sarebbe sposato bene con il gusto lievemente asprigno dei lamponi. E così è stato!

Ingredienti per 2 persone
per la pasta
  • 100 g di semola di grano duro
  • 100 g di farina 0
  • 1 uovo
  • 60 g circa di lamponi 
Per il sugo
  • burro
  • aglio
  • circa 200 g di gallinacci
  • sale
  • pepe
  • prezzemolo
  • parmigiano
Ho lavato i lamponi, li ho cotti per qualche minuto poi li ho passati nel colino a maglie strette per trattenere i semi. Lasciato raffreddare.
Sopra la spianatoia ho fatto la fontana con le due farine precedentemente setacciate, in mezzo ho fatto un buco e ho messo l'uovo e il succo di lampone. Ho iniziato ad impastare, aggiungendo acqua se necessario, ma senza esagerare perché deve risultare abbastanza solido. Ho impastato a lungo finché non ho avuto fra le mani un impasto liscio ed elastico. Ho formato una palla, avvolta nella pellicola e aspettato per mezz'ora. Dopodiché ho tirato le sfoglie con la macchina apposita. Ho aspettato che si asciugassero un po' e poi le ho tagliate. 
Per preparare il sugo ho fatto sciogliere un po' di burro in una padella, ho aggiunto l'aglio a fettine e i funghi spezzettati con le mani. Ho fatto cuocere, facendoli saltare spesso. Ho insaporito con sale e pepe appena macinato. Ho tagliato sui funghi il prezzemolo e ho versato sopra le tagliatelle, precedentemente cotte per pochissimi minuti in acqua bollente salata. Mescolato e condito con parmigiano.


mercoledì 20 luglio 2016

Focaccia con pomodorini secchi, zucchine, cipolle e basilico greco

Nell'orto, iniziano a maturare zucchine, piselli mangiatutto e tante altre meravigliose verdure coltivate con amore da tutti noi, abitanti nella fattoria di Berger Gård. Il tempo non ci è amico, piove spesso, però quando il sole fa capolino tra le nuvole, riscalda moltissimo! Il terreno, abbastanza argilloso, asciuga in fretta e dobbiamo innaffiare ogni giorno. 
Le zucchine si preparano in tantissimi modi, a dire la verità non saprei dire quale preferisco..forse perché mi piacciono in tutte le "salse"!
Per queste focacce ho usato il lievito di birra secco, non so come mai ne ho due scatole in dispensa, dato che uso sempre licoli per panificare! La memoria inizia a perdere colpi.. Perciò devo consumarlo per forza! Poi avevo conservato in frigo il siero della ricotta fatta per questo dolce e, che dire, buonissime!

Ingredienti per due focacce:
poolish fatto la sera prima
  • 150 g di farina
  • 150 g di acqua
  • 1 grammo e mezzo di lievito secco
In una ciotola ho mescolato bene con la frusta; farina, acqua e lievito. Ho coperto con un piatto e ho lasciato lievitare fino al mattino seguente
Per l'impasto:
  • tutto il poolish
  • 3 grammi di lievito secco
  • 850 g di farina di forza
  • 650 g di siero di latte 
  • 5-6 pomodorini secchi tagliati a piccoli pezzettini
  • basilico greco, solo le foglioline
  • 2 zucchine
  • 1 cipolla rossa
  • 10 g di sale ( ho dimezzato la dose perché i pomodorini sono molto salati)
  • olio extravergine di oliva
Nella ciotola della planetaria ho messo il poolish, 500 g di siero di latte tiepido e la farina. Ho avviato e quando l'impasto si è avvolto al gancio ho iniziato ad aggiungere il resto del siero, un po' alla volta, aspettando che si riavvolgesse nuovamente sollevandosi dal fondo, per aggiungere altro liquido.
Per ultimo ho unito il sale, i pomodorini secchi ed il basilico greco. L'ho trasferito sopra la spianatoia infarinata, ho formato una palla e messa a lievitare in una ciotola, coperto con la pellicola, per circa 2 ore.
Trascorso il tempo di lievitazione, ottenuto un impasto più che raddoppiato, l'ho diviso in due parti. Con le mani unte di olio, ho steso entrambe le focacce sopra le placche da forno, rivestite di cartaforno con un po' di olio sulla superficie. Ho coperto nuovamente e fatto lievitare ancora per un'ora circa.
Dopodiché sopra alla prima ho messo: zucchine tagliate a rondelle, cipolle ad anelli e un po' di olio.
Nella seconda, olive verdi e cipolla. Ho infornato a 225°C a forno preriscaldato, per circa 20 minuti.
la versione con olive e cipolla..


domenica 17 luglio 2016

Dolce con ricotta, yogurt e lamponi

E' iniziata la stagione dei miei frutti preferiti: i lamponi! Li aggiungo all'insalata, ai dolci, alla colazione..li metterei anche nella zuppa se la preparassi d'estate!
Tre anni fa avevo dato vita anche a licolampone!
Venerdì sera m'è venuta voglia di fare la ricotta, poi avevo dello yogurt alla vaniglia e ovviamente dei lamponi. Ho curiosato un po' in giro fra i vari siti, e tra clafoutis e dolci alla ricotta, non ho trovato nulla con gli ingredienti che intendevo usare. Così è nata la mia versione, piaciuta moltissimo veramente a tutti in famiglia!

Ingredienti:
Per la ricotta
  • 1 litro e mezzo di latte intero
  • 4 cucchiai di aceto di mele + 1 di succo di limone
Per il dolce
  • 225 g di ricotta
  • 275 g di yogurt alla vaniglia
  • 3 uova
  • 60 g di farina 00
  • 60 g di fecola
  • 150 g di zucchero
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • raspatura di un limone bio
  • un pizzico di sale
  • 300 g di lamponi 
La sera prima ho preparato la ricotta(senza sale, come suggerisce Anna) mettendo sul fuoco il latte. Pochi minuti prima della bollitura ho versato il succo e l'aceto lentamente, mescolando con un cucchiaio di legno. Ho aspettato che si coaguli poi l'ho filtrato versandolo nel colino con dentro un asciuga-piatti. Ho fatto sgocciolare fino a raffreddamento poi l'ho messo in frigo, così com'era, infagottato nell'asciuga-piatti nel colino. Ovviamente sotto ho lasciato anche il contenitore per raccogliere il liquido, che il giorno dopo era stato rilasciato tutto e la ricotta era pronta da usare.
Ho messo la ricotta e lo zucchero nella ciotola della planetaria. Ho inserito la frusta e avviato aggiungendo le uova. Frullato fino a sciogliere i grumi della ricotta. Ho unito lo yogurt, sempre sbattendo, la farina e la fecola setacciate con il lievito, la raspatura di limone, un pizzico di sale.
Ho foderato con la carta da forno una pirofila, ho cosparso il fondo con lo zucchero di canna e vi ho sistemato i lamponi.
Sopra ai lamponi ho versato il composto...scusate mi sono completamente dimenticata di fotografare questo passaggio!
Infornato a forno preriscaldato a 180°C per un'ora circa. Cosparso di zucchero a velo e servito. Ottimo sia tiepido che freddo.


LinkWithin

Related Posts with Thumbnails