domenica 25 gennaio 2015

Indisk kyllingsuppe, zuppa di pollo indiana


Una calda, confortevole zuppa, ricca di sapori e profumi! Da gustare così o in compagnia di una bella fetta di pane fatto in casa...
La ricetta originale è in questo blog ma io l'ho un po' modificata.

Ingredienti per 3 -4 persone:
  • 1 piccola cipolla tritata
  • 1 spicchio d'aglio tritato
  • mezzo o 3/4 di peperoncino piccante tritato
  • 1 cucchiaio da zuppa di zenzero fresco macinato
  • 2 carote grattugiate grossolanamente
  • 1 mela Granny Smith grattugiata grossolanamente
  • 2 cucchiaini da tè di curry
  • 3-4 filetti di pollo
  • 900-1000 ml litro di brodo di pollo (io ho usato brodo vegetale)
  • 2 dl di latte di cocco oppure panna (ho usato panna)
  • pepe bianco macinato
  • sale quanto basta
  • coriandolo fresco (ho sostituito con prezzemolo)
  • un po' di burro olio evo

Per prima cosa ho preparato il brodo vegetale con acqua carota, cipolla e sedano.
In una padella con un poco di burro e olio ho cotto i filetti di pollo tagliati a pezzi abbastanza grandi fino a rosolatura. Ho salato e pepato. Devono avere una bella crosticina da tutte le parti. Si possono usare anche fatti alla griglia. Li ho tolti dal fuoco e messi da parte. 
Ho tritato la cipolla e cotta con un po' d'olio finché non è diventata morbida e lucida. Vi ho aggiunto l'aglio tritato, il peperoncino, lo zenzero e cotto per un paio di minuti, sempre mescolando. Ho unito quindi il curry, le carote e la mela sbucciata grattugiate grossolanamente. Fatto cuocere  per qualche minuto e aggiunto il brodo. Fatto bollire per 10-15 minuti a fuoco lento.
Quindi ho unito il pollo, la panna e, a piacere, più curry, peperoncino, sale e pepe bianco. Ho lasciato bollire ancora per qualche minuto a fuoco alto. Poco prima di servire ho cosparso di...prezzemolo, del coriandolo fresco io non ne sopporto l'odore.




domenica 11 gennaio 2015

Quanti modi di fare e rifare gli Onigiri


Con questa bellissima e gustosa ricetta iniziamo il menù 2015 della Cuochina per Quanti modi di fare  e rifare
Oggi siamo ospiti di Anna, dei blog C'è di mezzo il mare e Anna solo Anna, la mia carissima Amica-Socia che vive nel lontano Giappone, per fare una ricetta ottima e molto versatile perché si presta a tantissime variazioni: gli Onigiri!!
Grazie alla sua idea è nata questa bellissima iniziativa che portiamo avanti dal 2011 e che continua a regalarci emozioni uniche, indescrivibili ogni mese! Tanti amici cucinano, cucineranno, hanno cucinato e condiviso deliziosi manicaretti insieme alla Cuochina durante questi quattro anni! Il nostro scopo è divertirci preparando mensilmente una versione personale, in base ai gusti, ai prodotti che si trovano in commercio nei paese in cui viviamo, di una ricetta contenuta nel menù ideato insieme alle amiche che ci ospiteranno durante l'anno!

Che aggiungere...vi aspettiamo mese dopo mese numerosi, ricordando che, se qualche amica vorrebbe unirsi a noi ma non sa come fare oppure non ha un blog personale, basta che ci contatti per ulteriori spiegazioni oppure mandi la propria ricetta nella mail della Cuochina(quantimodidifareerifare@gmail.com). Saremo ben felici di pubblicarla nel blog Gli amici no-blogger della Cuochina!

Io ho fatto due versioni, entrambe servite durante il periodo natalizio: la prima salata con funghi porcini raccolti durante l'autunno nei boschi norvegesi e pancetta affumicata. La seconda versione è dolce..


Ingredienti versione salata:
  • 450 g di riso
  • 500 ml di acqua
  • 3 porcini
  • 2 spicchi d'aglio
  • 150 g di pancetta affumicata
  • olio extravergine di oliva
  • prezzemolo
  • sale e pepe.

Per prima cosa ho lavato benissimo il riso, come raccomanda Anna, poi l'ho versato nella pentola con l'acqua. Ho messo il coperchio e non appena ha iniziato a bollire ho abbassato al minimo la fiamma. Ho fatto cuocere per circa 40 minuti. Nel frattempo ho soffritto in 3-4 cucchiai di olio, l'aglio. Ho unito la pancetta e fatta rosolare poi ho unito i funghi tagliati a fette e poi a piccoli pezzi. Ho aggiunto un po' d'acqua, sale e pepe e fatto cuocere a fiamma media per circa mezz'ora.  A cottura del riso ho condito con i funghi e la pancetta.
A questo punto ho bagnato lo stampino apposito..dono di Anna di qualche anno fa, nel periodo del panettone che collega il mondo..e formato gli onigiri.
Deliziosi :-)

Ingredienti versione dolce (4 onigiri)
  • 100 g di riso
  • 150 g di latte
  • 100 g di panna
  • 1 stecca di cannella
  • 2 cucchiai di zucchero
  • vaniglia in stecca
  • cioccolato fondente
Il procedimento è uguale al primo. La cannella l'ho messa a inizio cottura mentre lo zucchero a fine cottura. Una volta formati gli onigiri ho aspettato che si raffreddino e quindi li ho ricoperti di cioccolato fondente fatto sciogliere con un po' d'acqua nel forno a microonde. Ho spolverizzato con zucchero a velo.


ecco come si presenta l'interno..
Grazie carissima Anna per la bellissima ricetta e per l'ospitalità:-)

Il prossimo 8 febbraio siamo tutte invitate da Anisja del blog "La cucina di Anisja" per fare insieme "La minestra trovata". Vi aspettiamo numerosi!
Nel blog di "Quanti modi di fare e rifare" e nella pagina di Facebook della Cuochina si possono visualizzare tutte le versioni proposte oggi e tanto altro!
QUI per il menù 2015!

QUI
per scaricare la prima e la seconda parte del pdf 2013,
la prima e seconda parte del pdf anno 2012,
ed il pdf intero delle ricette anno 2011





giovedì 1 gennaio 2015

Spongade di Nadia e Buon Anno!!

Durante il primo fine settimana di novembre, dell'anno appena trascorso, ho avuto la fortuna d'incontrare alcune amiche blogger a Milano: Anna, Maria Vittoria e Braccio D., Nadia e familiari. 
E' stato un evento troppo emozionante..Da tanti anni ci conoscevamo solo virtualmente e spesso scherzavamo sul fatto che "chissà quando avremmo fatto due chiacchiere a tu per tu"! Ma il destino è veramente imprevedibile e ci ha fatto trascorrere un meraviglioso giorno insieme! 
Per quell'occasione Nadia ha preparato per noi le spongade: fantastiche! 
Non vedevo l'ora di provare a farle ma, per ragioni di tempo, solo in questi giorni ci sono riuscita, grazie alla ricetta perfetta di Nadia e, dato che ero sprovvista di licoli, al portentoso licolfico di Anna arrivato dal Giappone insieme a lei!!
E' una ricetta tipica della Val Camonica per il periodo pasquale ma io penso che siano ottime per tutto il tempo dell'anno! Per il procedimento ho seguito alla lettera le spiegazioni, aggiungendo aroma arancia e uvetta.

Colgo l'occasione di augurare ogni bene per il nuovo anno!!
Che sia un 2015 positivo per tutti e per tutto!
Spongade


Ingredienti con licoli:
  • 400 g licoli molto attivo, almeno tre rinfreschi
  • 760 g farina di forza
  • 4 tuorli
  • 4 uova intere (tot. uova circa 300 g)
  • 250 g zucchero
  • mezza bacca di vaniglia
  • 200 g burro a temperatura ambiente
  • 150 g di uvetta
  • aroma arancia
  • un pizzico di sale
Mescolare licoli, le uova, lo zucchero e la vaniglia, aggiungere tre quarti di farina e cominciare a impastare. Dopo un po' aggiungere il burro poco per volta, alternandolo con la farina rimasta fino ad esaurimento degli ingredienti, il sale per ultimo. Continuare a impastare finché non risulti incordato e lucido (circa 25 minuti con l'impastatrice). L'impasto deve risultare morbido ma non appiccicoso (non si deve aggiungere altra farina).

Trasferirlo in una ciotola molto grande, almeno tre volte la pasta, coprire con la pellicola e far lievitare al caldo, Nadia consiglia di metterlo in forno insieme ad un pentolino di acqua bollente (io l'ho messo vicino al termosifone avvolto da una coperta in pile) per circa 12 ore.  Trascorso questo tempo l'impasto deve essere almeno triplicato. Direttamente dalla ciotola prendere circa 80 g di impasto e sul tavolo senza farina (se proprio è necessaria, usarne pochissima altrimenti non si riesce a lavorarlo bene) formare una pallina girandola tra la mano e il tavolo (come per la pizza).

Appoggiare le spongade sulla carta forno ben distanziate, coprire con la pellicola e la copertina di pile e lasciare lievitare per circa sei ore. Con licoli le palline non si gonfiano molto ma poi in forno "esplodono". Con le forbici tagliare a fondo nel centro del panetto, spennellare con l'albume avanzato e al centro del taglio mettere un generoso cucchiaio di zucchero semolato. Infornare a 180°C gra per circa 15 minuti o fino a doratura. Con questa dose ne vengono circa 22.
Restano morbide per qualche giorno, chiuse in una busta di plastica, ma si possono anche congelare.
Fa-vo-lo-se!




LinkWithin

Related Posts with Thumbnails