domenica 14 settembre 2014

Quanti modi di fare e rifare la zuppa lombarda

Ben ritrovati a tutti, Cuochine/ Cuochini e non!! 
Com'è trascorsa la vostra estate? Mi auguro nel migliore dei modi, a parte il tempo sempre piovoso..
Qui in Norvegia stagione estiva calda e soleggiata, temperature piacevoli con qualche acquazzone di tanto in tanto. Insomma un tempo normale, che in Italia sicuramente non s'è avuto.
Ho passato il mese di agosto nella mia amata Grecia...
Per arrivarci con l'auto abbiamo percorso circa 3500 km! Una sfacchinata enorme che, mi auguro, non dovremo ripetere mai più, anche se ci sono state tappe molto interessanti e bellissime, tipo Praga..
Per il momento siamo alle prese con un altro trasloco..ma si deve solo attraversare il pianerottolo :-)  Il più facile trasloco che abbia mai fatto in vita mia ma pur sempre faticoso.
Adesso ho la cucina un po' più grande e spero di usarla più spesso di quello che ultimamente il tempo mi concedeva.
Ma passiamo alla ricetta  mensile per quanti modi di fare e rifare

Come vi avevamo preannunciato nei precedenti post, il giorno dell'appuntamento con le nostre cucine aperte è cambiato, leggere QUI!
Oggi siamo nella cucina di Elena del blog "A pancia piena si ragiona meglio" a preparare la zuppa lombarda. Molto semplice da fare ma veramente gustosa!

Ingredienti:

  • 500 g di fagioli secchi
  • 8 fette di pane
  • 1 spicchio di aglio
  • 3 foglie di salvia
  • 1 rametto di rosmarino
  • olio (io extra vergine di oliva)
  • sale 
  • pepe
  • 2 litri di acqua
Ho messo in ammollo più di 12 ore i fagioli secchi prima di usarli.
Fatto ciò, in una pentola abbastanza capiente ho fatto soffriggere con 4-cucchiai di olio l'aglio, la salvia e il rosmarino.
Ho unito i fagioli e l'acqua. Ho salato e fatto cuocere, a fuoco basso con il coperchio, per almeno un'ora e mezza. Ho tostato nel tostapane del pane, l'ho disposto nel piatto e vi ho versato sopra la zuppa e gustata calda!


Il prossimo mese, giorno 12 ottobre, vi aspettiamo numerosi da Paola del blog Pinkopanino, per preparare una specialità sarda Sos pabassinos!

Nel blog di "Quanti modi di fare e rifare" e nella pagina di Facebook dellaCuochina si possono visualizzare tutte le versioni proposte oggi e tanto altro! 
QUI per il menù completo 2014!

QUI
per scaricare la prima e la seconda parte del pdf 2013, 
la prima e seconda parte del pdf anno 2012, 
ed il pdf intero delle ricette anno 2011


domenica 6 luglio 2014

Quanti modi di fare e rifare il pollo con i peperoni



E siamo giunti alla ricetta di luglio per la nostra iniziativa di Quanti modi di fare e rifare



In agosto, la Cuochina andrà in vacanza ma ritornerà in settembre per tenerci compagnia e rallegrare le nostre cucine, ci auguriamo per tantissimo tempo ancora!
Dicevo, torneremo in settembre ma non più il giorno 6 del mese ma la seconda domenica del mese. Cambiamento che Anna ed io abbiamo ritenuto necessario "causa" impegni di lavoro e problematiche varie che si sono accodate nella nostra quotidianità.
Ma possiamo leggere tutto QUI nel blog della Cuochina :-)
Personalmente, spero sempre di riuscire a ritagliare un po' di tempo per ritornare a pubblicare con più frequenza nel blog ma sembra debba continuare a rimanere solo un sogno.
Chissà, nella mia vita ho imparato a non dare proprio nulla, di scontato...
Ma passo senz'altro alla gustosissima ricetta del pollo con i peperoni di Fr@ del blog Sciroppo di mirtilli e piccoli equilibri.
Purtroppo ho dovuto accontentarmi di prepararla con i petti di pollo, e per di più surgelati. Per il pollo ruspante rimando la preparazione il mese prossimo, quando sarò in vacanza :-)

Ingredienti:
  • Mezzo pollo circa 600 g (io petti di pollo)
  • 2 peperoni medi rossi, gialli o verdi
  • 3 pomodori ramati
  • 1 cipolla dorata
  • 1 spicchio di aglio
  • salvia (io basilico greco)
  • rosmarino (io timo)
  • peperoncino
  • mezzo bicchiere di vino bianco secco (omesso)
  • olio extra vergine di oliva
  • sale
  • pepe nero
Come ho fatto io:
Per prima cosa ho messo i peperoni in forno ad alta temperatura. Quando la buccia si era staccata dalla polpa diventando un po' bruciacchiata li ho tolti e sbucciati subito. Faccio sempre così e la nostra digestione ci ringrazia :-)
Ho rosolato a fiamma media la cipolla con un po' di olio, tolta dalla padella e messa da parte. Ho fatto bollire dell'acqua, ho salato e vi ho messo i pomodori. Dopo qualche minuto li ho tolti, sbucciati e tagliati a pezzettini scartando i semi.
Ho tagliato a grossi pezzi il pollo e li ho rosolati bene con un po' di olio. Ho unito i pomodori, l'aglio, il sale e pepe. Ho aggiunto un po' di acqua bollente e fatto cuocere a fuoco basso coperto per circa 40 minuti. A questo punto ho tagliato a strisce i peperoni e li ho aggiunti insieme a basilico e timo. Ho cotto ancora per dieci minuti circa e serviti.
Ritorneremo in settembre con una ricetta autunnale La zuppa lombarda di Elena del blog A pancia piena, vi aspettiamo numerosi come sempre!


Nel blog di "Quanti modi di fare e rifare" e nella pagina di Facebook della Cuochina si possono visualizzare tutte le versioni proposte oggi e tanto altro!
QUI per il menù completo 2014!
QUI

per scaricare la prima e la seconda parte del pdf 2013,
la prima e seconda parte del pdf anno 2012,
ed il pdf intero delle ricette anno 2011

venerdì 6 giugno 2014

Quanti modi di fare e rifare i Tortelli di S. Giovanni

Giugno eccoci qui, sempre belle pimpanti, in attesa d'inizio estate e, per molti di noi, delle sospirate vacanze! Chi pronto per la prova costume e chi proprio non ci pensa nemmeno di mettersi a dieta :-) Noi rimandiamo al dopo tortello..perché non si può digiunare davanti ad un meraviglioso piatto di pasta ripiena! Non oggi  che con la nostra amata Cuochina di Quanti modi di fare e rifare
siamo da Lucia del blog Tra cucina e PC per preparare insieme i Tortelli di San Giovanni!

La mia versione
Ingredienti per due persone:
  • pasta bianca:
  • 100 g farina
  • 1 uovo
  • pasta rossa:
  • 100 g farina
  • 30 g concentrato di pomodoro

Ho lavorato a lungo separatamente i due panetti, mantenendo l'impasto non troppo duro (se necessita aggiungere un po' di acqua)  Lasciato riposare per mezz'ora.

Per il ripieno:
  • 250 g ricotta home made
  • 1 spicchio d'aglio
  • 100 g spinaci freschi
  • 50 g parmigiano grattugiato
  • sale e pepe q.b.

Mischiare bene tutti gli ingredienti fino ad ottenere un ripieno liscio e ben amalgamato, quindi tener coperto fino al momento dell'utilizzo.

Ho tirato delle sfoglie abbastanza spesse e le ho adagiate una sopra l'altra bagnando leggermente con un po' d'acqua per farle incollare. Poi  steso prima un po' col matterello e successivamente con la macchina per la pasta creando questo effetto.
In una padella antiaderente con un po' di burro ho rosolato lo spicchio d'aqlio, l'ho tolto e vi ho fatto cuocere per qualche minuto gli spinaci. Sale e pepe. Poi li ho tritati con un coltello e una volta freddi aggiunti alla ricotta. Ho mescolato bene, aggiustato di sale e pepe e creato i tortelli
Ho condito con burro fuso, parmigiano ed erba cipollina

Per l'ultimo appuntamento di luglio prima della pausa estiva ci ritroveremo tutti dalla cara Fr@ del blog Sciroppo di mirtilli e piccoli equilibri, per preparare il Pollo con i peperoni, vi aspettiamo!!

Nel post della cuochina c'è anche una comunicazione importante che accenno: dopo le vacanze estive la data dei nostri incontri culinari non sarà più il 6 del mese alle ore 8:00 ma la seconda domenica del mese alle ore 9:00. E' meglio leggere con attenzione quanto dice la nostra cara Cuochina.


Nel blog di "Quanti modi di fare e rifare" e nella pagina di Facebook della Cuochina si possono visualizzare tutte le versioni proposte oggi e tanto altro!
QUI per il menù completo 2014!


QUI 
per scaricare la prima e la seconda parte del pdf 2013, 
la prima e seconda parte del pdf anno 2012, 
ed il pdf intero delle ricette anno 2011

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails