venerdì 17 giugno 2011

Il moussakà tradizionale ma sempre a modo mio!


Di ricette del moussakà ne esistono migliaia in rete, ma non potevo fare a meno di avere anch'io la versione più tradizionale di quella light  (la trovate qui).
Ogni tanto faccio uno strappo alla regola, quindi eccovi  il mio moussakà, più classico possibile! Come riferimento ho optato per la scuola del mio cuoco preferito, Ilias Mamalakis, ma ripeto come riferimento, poi ho preferito seguire le mie dosi, i miei gusti e procedimenti.
Una curiosità: in internet si trova tradotto in  "la moussaka", chissà perché, perciò gli si dà del lei..invece è maschile per cui, parakalò diamogli del lui :-) Ο μουσακάς..

Ingredienti per circa 6 persone:
  • 600 g di carne macinata ( 400 manzo e 200 maiale)
  • 3-4 patate medie
  • 3 melanzane
  • 1 cipolla e 1 spicchio d'aglio
  • 3 pomodori freschi maturi
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • 1/2 cucchiaino di cannella in polvere
  • 1 foglia di alloro
  • ½ bicchiere di vino bianco
  • sale- pepe
  • erbe aromatiche (menta-origano-timo-basilico)
  • ¾ di una tazza da the di olio extravergine di oliva
  • olio per friggere

Per la besciamella:*
  • 40 gr di burro
  • 60 gr di farina
  • 1/2 litro di latte
  • 1 uovo grande (la ricetta originale ne prevede 2)
  • 1 tazza da the di formaggio grattugiato Kefalotiri o Kaseri**
  • sale -pepe
  • noce moscata grattugiata 

* se vi piace con tanta besciamella potete aumentare le dosi
** Io ho usato Graviera Mitilini, penso vada bene anche un pecorino ma non molto stagionato.

Per iniziare, cuocere a vapore (acqua salata) le patate sbucciate, ancora meglio se questo lo fate il giorno prima, così poi tagliandole rimarranno in fetta.
Tritare la cipolla finemente con lo spicchio d'aglio e mettere in una casseruola con l'olio extravergine di oliva. Fare rosolare e poi unire la carne. Quando è ben asciugata ed inizia a sfrigolare, bagnare con il vino bianco e lasciare evaporare bene. Tagliare in due i pomodori ben lavati e con la grattugia tritare la polpa (vi rimarrà in mano la buccia...scuola della suocera ;-), quindi sciogliervi il concentrato di pomodoro ed aggiungerlo alla carne. Insaporire con le spezie e le erbe aromatiche, non ne servono molte io ho messo due foglie di menta, qualche rametto di timo e di origano, foglioline di basilico greco. Comunque dosare a piacere! Sale e pepe  e un mezzo litro di acqua bollente o brodo vegetale o di carne, come preferite. Far bollire pian piano per circa un'ora e mezza-due ore, finché non si asciuga.
Nel frattempo preparare le melanzane. Tagliarle a fette meno di 1 cm e, vi ricordate del procedimento che consigliava Andrea Matranga negli anelletti al forno e cioè di mettere le melanzane in acqua salata? Di solito le uso senza far uscire il liquido amarognolo, perché mi piacciono al naturale, ma ho voluto provare a fare pressapoco così anche per il moussakà..Perciò ho disposto le fette di melanzana in una terrina abbastanza capiente (vedi foto), ogni strato l'ho salato con sale grosso. Poi ho ricoperto di acqua, sopra do deposto un piatto e sopra ancora un recipiente pieno d'acqua per fare da peso. Ho lasciato così per meno di un'ora. Poi le ho risciacquate e asciugate bene con un canovaccio. Prima di friggerle nell'olio bollente le ho passate con l'aglio. Quindi le ho messe nella carta da cucina per asciugarle il più possibile dall'olio di frittura.Come sono venute? Il sapore è molto più delicato e per  nulla amaro.


Adesso la besciamella. In una casseruola far sciogliere il burro finché non sarà dorato, unire la farina mescolare con la frusta ed incorporare un po' alla volta il latte bollente. Quando è pronta abbassare la fiamma ed aggiungere il formaggio, sale, pepe, noce moscata e mescolare bene. Poi sbattendo energicamente, sempre con la fusta, unire l'uovo ed amalgamare bene.
A questo punto oliare una pirofila da forno (la mia è 26x 17, è venuto bello alto!) disporre un primo strato di patate tagliate a fette, poi le melanzane, metà del ragù, ancora uno strato di melanzane, ragù e per finire la besciamella. Infornare a forno caldo 200° finché non si sarà formata la crosticina sopra. Una volta cotto lasciare riposare una mezz'ora prima di servire.


Un felice e sereno fine settimana a tutti!

51 commenti:

  1. che buono!!!
    L'ho fatto qualche volta, ma senza la cannela e le patate, la tua versione mi sembra molto più buona, baci!!!

    RispondiElimina
  2. Io ho imparato da una siciliana come farla, però poi la mangiai da un'amica greca e scoprii che l'originale è con gli ingredienti che hai dato tu!! Un piatto che adoriamo tutti in casa...le foto rendono molto..si sente il profumo...la proviamo presto! Buon week!

    RispondiElimina
  3. Che bella e saporita l'ho fatta anche io , bella e saporita la tua versione!!
    bacioni
    buon fine settimana
    ^_^

    RispondiElimina
  4. E'maschile, mamma mia che ignorante che sono! Penso l'errore sia dovuto al fatto che finisca in -a e la maggior parte delle parole che terminano così in italiano sono femminili...Ma bando alle disquisizioni, quanto mi vien voglia di papparmelo tutto?! Non l'ho mai amngiato, ma ho trovato un ristorante greio qua a Pisa, vorrei andarci presto...speriamo che cucinino a modo!!!Bacioni e buon WE!

    RispondiElimina
  5. è un piatto che amo molto, come tante ricette greche, credo, se ricordo bene, l'ultima moussaka (anche io la chiamo al femminile) che ho fatto risale a più di 30 anni fa, tanti ricordi, alcuni anche tristi, però è un piatto che amo molto...e mi piace la versione classica....

    RispondiElimina
  6. L'ho preparato in modo tradizionale e mi piace ..la tua versione è gustosissima, ciao

    RispondiElimina
  7. ciao Ornella copio a ricetta e vorrei proprio farla, mio marito impazzisce per questa ricetta e la tua mi sembra proprio gustosa !!! un abbraccione !!!!

    RispondiElimina
  8. buono, bello e bello anche lo sfondo!
    un abbraccio!

    RispondiElimina
  9. Ornella.....seriamente......x una cosa così potrei morire!!!!!!!!

    Potrei provare a veganizzarla(la ricetta)...ma non sarà più la stessa cosa...uffiiiiiiiiii

    Se c'è una cosa che rimpiango di non poter mangiare più dopo la scelta vegetariana è proprio il moussakà :-(

    RispondiElimina
  10. ciao che buona la tua versione, io la faccio solo di patate....

    RispondiElimina
  11. Ornella.....l'ho fatta un mesetto fa...che buona..certo la mia è molto meno light...ma sempre buona è!!!! Certo la tua è praticamente ORIGINAL....ops...è IL moussakà, io pensavo fosse LA....... troppo buona, bacioissimi, Flavia

    RispondiElimina
  12. oooooohhhh!! che buona!!! da morire!!! forse ora fa un po troppo caldo già per questi piatti mà sicuro che l'assagerò presto!!!

    RispondiElimina
  13. Adoro il moussakà (non sapevo fosse maschile, l'ho sempre chiamato al femminile!!Ora lo faccio di rado perchè il mangiatore di moussakà è diventato vegetariano.Non avevo mai messo le patate, proverò la tua versione!!!
    Buon fine settimana anche a te!!!

    RispondiElimina
  14. Maschile o femminile resta sempre un piatto ricchissimo ^__^ E le foto con quello sfondo tesoro sono non magnifiche...di più! Mettono in serio pericolo l'incolumità dello schermo :)) Un bacione grande, buon we anche a te

    RispondiElimina
  15. Sai Ornella, quando ho detto a mia moglie che si dice "il moussakà", mi ha risposto: "noi francesi abbiamo deciso che la pronunciamo al femminile". Questi francesi non cambiano mai. Ma le voglio troppo bene per contestarla. Io la preparo vegetariana con il seitan al posto della carne. Ciao ed arrivederci.

    RispondiElimina
  16. Ho provato una volta solo a farlo, non era male, ma la tua versione è fantastica, con la cannella! Le foto sono un invito ad affondare la forchetta, sei davvero bravissima. Buon fine settimana

    RispondiElimina
  17. Si fa anche da noi, io lo adoro.La tua e un capolavoro, fa venir la voglia di buttare dalla finestra l'insalata che avevo per la cena!

    RispondiElimina
  18. moussakà!!che spettacolo di ricetta hai postato!!è uno degli odori/sapori più inconfondibili della grecia!!con la cannella mai provato...quindi una buona scusa per farlo!

    RispondiElimina
  19. Se c'è un piatto della cucina greca che adoro in modo particolare è questo...sarò la cannella quel profumo di mediterraneo quel sapore cosi goduriosooooo...insomma ne mangerei una fetta anche a colazione...è perfetta tesoro!!!Bacioni,Imma

    RispondiElimina
  20. Cara Ornella questo moussakà è una favola, come d'altronde ogni cosa che fai.
    Mamma mia che voglia di Grecia.Speriamo per questa estate.
    Buon fine settimana anche a te.Bacioni,

    RispondiElimina
  21. ciao e complimenti!!!!
    è uno dei miei piatti preferiti e il tuo sembra davvero invitante!

    RispondiElimina
  22. Che buono!! E' da tanto tempo che penso di provare questa ricetta ma non sono mai sicura che sia quella originale ...ma ora non ho dubbi...e te la copio subito baciiiiii

    RispondiElimina
  23. che piatto super ricchissimo, ricorda davvero le nostre lasagne, solo che le verdure le trovo una sostiuzione molto bella
    Ah, sai che mi sono fatta il li.co.li! Che pane spettacolare, mammamia che soddisfazione a vederlo lievitare. Grazie di averne parlato, a breve ci farò un post apposta :))

    RispondiElimina
  24. IO il moussaka non l'ho mai fatto quindi non ho la più pallida idea di come sia la versione originale, ma questa mi ispira tantissimo! Dev'essere di una golosità incredibile!

    RispondiElimina
  25. Io adoro la cucina greca ma il mussaka non ho mai avuto il coraggio di prepararlo! E' inutile dirti che se mai avro' il coraggio seguiro' questa ricetta ;-)
    baci e buon w-e

    RispondiElimina
  26. Ciao, una di quelle ricette che non ci metteremmo mai a fare ma che assaggeremmo più che volentieri! di versioni per il blog ce ne sono davvero moltissime, una più invitante dell'altra!
    complimenti.
    baci baci

    RispondiElimina
  27. anche io o fatto la musaka, devo postare foto,e per prima volta che facio seconda volta credo che sara piu bona...

    RispondiElimina
  28. Una ricetta fantastica, ricca di gusto e invitantissima!!!! Complimenti tesoro, un bacione

    RispondiElimina
  29. Anch'io come Solema l'ho sempre pensata "femmina" ;-) per aver postato questa ricetta se ti avessi qui ti darei un "strucon"...

    RispondiElimina
  30. @ Rafil,
    la cannella è indispensabile, prova e vedrai! Grazie, baci
    @ pat&spery,
    anche qui le versioni non si contano, qualcuno afferma che il tradizionale moussakà contiene anche zucchine..Io lo preferisco così :-) Grazie!
    @ Anna,
    sono certa che anche la tua versione è ottima :-) baci
    @ Ka',
    carissima, allora siamo tutti ignoranti..non saprei come mai è stato tradotto al femminile! Che abbia la doppia "s" è passabile perché altrimenti nella nostra lingua si leggerebbe "mouzakàs"Comunque sia è buono ed è questo quello che conta! Baci
    @ Tamara,
    @ Stefania
    @ Rossella,
    @ grEAT
    Grazie un abbraccio anche a voi!
    @ Jennifer,
    vedi sotto il commento di Elio! A proposito, lo sai che è veneziano come te? Baci
    @ Fabiola,
    le melanzane ci vogliono sicuramente, prova e vedrai Baci
    @ anirac
    è caldo ma si mangia sempre volentieri, credimi! Baci
    @ Solema,
    le patate io le ho sempre messe, anche se la ricetta di Mamalakis non le prevede! Però come dicevo prima ce ne sono migliaia di versioni e alcuni dicono che ci vanno anche le zucchine! Baci carissima
    @ Federica :-***
    @ Elio,
    glielo perdoniamo sicuramente: chissà quante parole, non solo francesi, pronunciamo a modo nostro :-) Ciao!
    @ Donatella
    @ Lilly :-)
    @ spuntiespuntinisenza glutine
    la cannella è indispensabile, provate e poi mi saprete dire!
    @ Imma, so che è il tuo piatto preferito :-)
    @ Annamaria,
    grazie, hai letto il commento che ti ho lascito sotto per le bamies? Baci
    @ Marta,
    ciao, lieta di conoscerti e grazie!
    @ Gabri,
    ti piacerà sono certa!
    @ Cinzia,
    davvero hai fatto il licoli? Bravissima! Non vedo l'ora di conoscere come l'hai usato, chissà che pane! Baci
    @ Claudia
    @ Stella
    @ Manuela e Silvia
    Grazie!
    @ Ella blog"s
    non vedo l'ora di conoscere anche la tua versione!
    @ Lady Boheme,
    grazie!
    @ Libera,
    a dirti la verità mi piaceva l'idea che fosse femmina :-) Un strucon anca a ti ***

    BUON FINE SETTIMANA a tutti e grazie!

    RispondiElimina
  31. Se penso che deve passare ancora un mese e mezzo per arrivare nella mia adorata Grecia... mi vengono le lacrime aglio occhi. Nel frattempo mi consolo con questa tua prelibatezza... grazie Ornella!

    RispondiElimina
  32. Buonissimo, è da tanto che lo voglio provare,terrò presente la tua ricetta...Buon w.e.

    RispondiElimina
  33. E' un piatto straordinario, cucinato e mangiato infinite volte.....certo che riuscirlo a gustare direttamente in Grecia è un desiderio che ancora si deve avverare!!

    un abbraccio

    Fabi

    RispondiElimina
  34. Deliziosa o meglio delizioso Moussaka! Dalla foto sembra proprio uguale a quello che mi preparava la mia amica Eftichia!
    Un bacione

    RispondiElimina
  35. prima o poi lo faccio anch'io, è passato del tempo da quando ne l'ho mangiato l'ultima volta e manco a dirlo mi piace un sacco. E' vero, è un piatto molto ricco, ma una volta ogni tanto ci sta proprio bene. Grazie Ornella, ricetta preziosa che apprezzo tanto. Un bacione

    RispondiElimina
  36. che buono deve essere...
    ..è tanto che penso di farlo...
    intanto carissima Ornella
    ti copio la ricetta..
    bravissima!
    baci!!

    RispondiElimina
  37. Grazie infinite per questa ricetta!! Io cercavo da tempo quella originale e finalmente per merito tuo l'ho trovata!
    Un bacio!

    RispondiElimina
  38. ciao Ornella! volevo dirti che ho pubblicato un post con dei pani fatti con il li.co.li
    Sono molto contenta di esserci riuscita, ora devo arrivare agli alveoli mega di quella ciabatta, che mi sventoli sotto al naso, ma già così son contentissima!

    http://essenzaincucina.blogspot.com/2011/06/pane-e-lievito-madre-in-coltura-liquida.html
    un bacione buona domenica!

    RispondiElimina
  39. Ornella, scusa se ti lascio qui un messaggio, ma non conosco la tua e-mail. Vai a rivedere il mio post sul Teatro La Fenice. Ho risposto al tuo cortese commento. Ciao e buona domenica.

    RispondiElimina
  40. Per i piatti tradizionali non credo molto alle versioni light. Per assaggiarla la prima volta è d'obbligo la versione classica. La tua è moooolto invitante e appena la mia spacciatrice di fiducia mi fornisce delle melanzane appena raccolte, colesterolo o no, voglio togliermi lo sfizio. Non potrei fidarmi di ricetta migliore.
    Ti abbraccio!

    RispondiElimina
  41. Cara Ornella si l'ho letto il tuo commento solo che non so se ancora siamo in tempo per piantare i semi delle bamies.Comunque grazie lo stesso.Un abbraccio a presto.

    RispondiElimina
  42. moussaka che abbia mai fatto, ma mi piace molto la tua ricetta e provo a farlo.

    RispondiElimina
  43. Mamma mia che buono..ha un aspetto assolutamente irresistibile!! Mai fatto, mai assaggiato..ma mi sa che mi sono persa un mondo intero!
    Rimedierò!!
    Baci Ornè, buona settimana

    RispondiElimina
  44. @Ornella:si,ho visto il post di Elio!Mi interesserebbe conoscere la sua ricetta...se lui fosse d'accordo ci potresti mettere in contatto privatamente..magari gli dai la mia e-mail e poi se lui vuole,mi manda la sua ricetta...sarei molto felice!

    Eh Ornella...lui è veneziano,ma io no,sono campagnola!!!Sono solo in provincia di Venezia ;-)

    RispondiElimina
  45. Diciamo che per certi versi somiglia alla farcitura della pasta a forno senza la pasta, gli ingredineti son quelli, carne trita, melanzane...ecc ecc. Certo bello ricco, ma ogni tanto fa bene coccolarsi. Saiho deciso di avvicinarmi alla cucina greca...dopo aver gustato il messico!!Sono sempre stata abbastanza restia verso le cucine del resto del mondo, ma ultimamente mi è preso questo desiderio e allora non mi resta che assecondarlo. Appena ho più tempo mi siedo e spulcio tra le tue ricette. Almeno vado sul sicuro. Da cosa mi consiglieresti di iniziare? Un bacio Ale.

    RispondiElimina
  46. Grazie a TUTTI!! Buon inizio settimana!

    @ Jennifer ti ho scritto via mail!
    @ Alessandra, guarda non saprei proprio da dove iniziare perché io adoro tutta la cucina greca..forse dalle verdure ripiene o da peperoni con la feta, oppure la melitzanosalata.. e poi ci sono i dolci mmmmmmmmm....

    RispondiElimina
  47. Por fin!!!!, eres la primera que veo que pone patatas en la mousaka!!..yo siempre lo hago porque me lo enseño mi ex-cuñada griega y a todo el mundo le sorprende!!
    Me encanta tu mousaka amiga..tanto (o casi) como tu!!!!:)

    RispondiElimina
  48. Sarei proprio tentata di provarlo, mi hai fatto venire veramente voglia, mi sembra splendido! Ciao e buon inizio settimana.

    RispondiElimina
  49. Gironzolando nel tuo blog, LO vedo solo ora IL moussakà (neanche io sapevo che fosse un signore)... Ho un ricordo bellissimo di questo piatto mangiato in Grecia! Ti seguo con piacere..

    RispondiElimina
  50. Buonooooo!!!! Anche io però l'ho sempre chiamata da signora e ora sarà un bel problema riuscire a riconvertirla, linguisticamente parlando!

    RispondiElimina
  51. Ciao cara Ornella, spero che vada tutto bene.
    Ho provato la tua ricetta, a parte qualche mio errore, è venuta buonissima. Grazie!

    http://sciroppodimirtilliepiccoliequilibri.blogspot.com/2011/10/il-moussaka-tradizionale-di-ornella.html

    A presto! Un caro saluto.

    RispondiElimina

Mi piace pensare a questo “giardino” come ad un luogo sereno e spensierato dove pace e armonia regnano sopra ogni cosa...♥
Il vostro pensiero è ben accetto purché non sia offensivo per nessuno.
Tutti i commenti ANONIMI non saranno presi in considerazione.

All ANONYMOUS comments will not be considered.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails