domenica 11 novembre 2018

Quanti modi di fare e rifare: Riso e porri degli ortolani d'Asti.


E anche novembre è arrivato, fra poco più di un mese saremo nel periodo natalizio! 
Il freddo, se così si può ancora chiamare, si fa sentire a singhiozzo...niente a che vedere con i normali inverni norvegesi. 
Comunque una squisita pietanza piemontese come questa, Riso e porri degli ortolani d'Asti che, oggi, noi di Quanti modi di fare e rifare  

proponiamo per il nostro incontro mensile per la Cuochina, Anna e Ornella, riscalda e ti mette in pace con il mondo, comprese le bizze del tempo!


Ingredienti per 4 persone

  • 200 g riso Vialone o Arborio
  • 200 g porro mondato
  • 100 g patata pelata
  • 60 g burro
  • 50 g parmigiano grattugiato
  • 50 g formaggio gouda
  • 50 g formaggio groviera
  • 25 g lardo (ho sostituito con 50 g di pancetta affumicata)
  • alloro, aglio, noce moscata, sale e pepe

Tagliare il porro a rondelle piuttosto spesse. Far sciogliere 30 g di burro in una casseruola, aggiungere la metà dei porri, una foglia di alloro, mezzo spicchio di aglio (che poi andrà tolto), e la pancetta tagliata a dadini.
Mescolare e far soffriggere a fuoco lento, a recipiente coperto, per circa 20 minuti, rimestando di tanto in tanto, per evitare che il porro si bruci.
Questa parte dei porri formerà il cosiddetto "fondo" della minestra: aggiungere successivamente i restanti porri e la patata tagliata a metà. Dopo qualche minuto versare nella casseruola 1.200 millilitri di acqua fredda.
Salare leggermente, pepare e far sobbollire per 15 minuti, poi aggiungere il riso e lasciarlo cuocere mescolando di tanto in tanto, aromatizzando la minestra con una grattata di noce moscata.
Poco prima di toglierla dal fuoco, schiacciare la patata con i rebbi di una forchetta ed incorporarvi i formaggi tagliati a pezzettini.
Fuori dal fuoco mantecare la minestra col restante burro ed il parmigiano, aggiustare di sale e versarla nella zuppiera, far riposare qualche istante e poi servire.

Prima di annunciare la prossima ricetta, vorrei ricordare il bellissimo menù della Cuochina anno 2019!! Non è stupendo?

A dicembre saremo in Alto Adige, regione perfetta per iniziare ad immergersi nell'atmosfera natalizia, ricca di mercatini di Natale e, forse, paesaggi innevati...e prepareremo insieme Ravioli della Val Pusteria (Turteln)
Vi aspettiamo numerosi!


Ricordo che
da sfogliare, oppure da richiedere (vedere qui
e che ci possiamo incontrare su Facebook
e su twitter


5 commenti:

  1. Gouda e pancetta che bontà, ottima minestra!
    Un abbraccio, buona domenica e alla prossima

    RispondiElimina
  2. Ottima minestra cara Socia, adatta per l'inverno che dovrebbe arrivare tra non molto, ma va bene sempre per quanto è buona!
    Anche oggi siamo state dei fulmini, sempre top! Grazie!
    Baci ed abbracci

    RispondiElimina
  3. Anche tu hai sostituito il lardo con la pancetta... Non ho mai assaggiato prima questo piatto ma ti confesso che sono convinta che con il lardo non ooteva essere altrettanto buono 😂
    Un abbraccio e grazie, di cuore.

    RispondiElimina
  4. Quando trattasi di riso con qualsiasi aggiunta io lo adoro. Ottima questa proposta, Buona fine settimana.

    RispondiElimina

Mi piace pensare a questo “giardino” come ad un luogo sereno e spensierato dove pace e armonia regnano sopra ogni cosa...♥
Il vostro pensiero è ben accetto purché non sia offensivo per nessuno.
Tutti i commenti ANONIMI non saranno presi in considerazione.

All ANONYMOUS comments will not be considered.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...