domenica 9 settembre 2018

Quanti modi di fare e rifare: Strascinate coi peperoni cruschi

Dopo la pausa estiva, riprendiamo il nostro imperdibile appuntamento mensile con le meravigliose ricette del menù 2018 per Quanti modi di fare e rifare!
Oggi, Cuochina, Anna e Ornella, ci accompagnano in Basilicata per una golosissima ricetta:  Strascinate coi peperoni cruschi.
I peperoni cruschi sono una specialità lucana, non facili da trovare nei negozi italiani, figurarsi in quelli esteri!
Per fortuna la nostra cara Cuochina, con la sua instancabile energia ed esperienza, ha condiviso con noi anche il metodo per seccare i peperoni a casa!
Io ho avuto la fortuna di trascorrere qualche settimana in Grecia e, sotto un sole cocente, i miei peperoni si sono seccati in tre giorni.
Inutile dire che la pasta è ottima, grazie Cuochina!

Per i peperoni:
Ho acquistato 4 peperoni belli carnosi, li ho lavati ed asciugati e li ho tagliati nel senso della lunghezza, togliendo i semi ed il picciolo

e messi ad asciugare sopra un vassoio al sole. Ho coperto con una gratella perché in quei giorni soffiava un vento molto forte e non volevo che volassero fuori dalla veranda :-)
Durante la notte li riponevo in casa, per evitare che prendessero umidità
il giorno dopo iniziavano già ad richiudersi. Temevo che lasciandoli così la parte nascosta al sole, potesse ammuffirsi, cosi li ho "steccati" con un paio di stuzzicadenti, sperando che non  ne compromettessero la seccatura
Così non è stato e si sono seccati perfettamente.
 eccoli qui pronti per l'uso!!
Ma passo subito alla ricetta.

Ingredienti per 2 persone
Per le strascinate

  • 260 g di semola 
  • 6 g di sale fino
  • 130 g di acqua calda circa

Per il condimento

  • 40 g d'olio extravergine d'oliva
  • 4 peperoni cruschi
  • 2 spicchio d'aglio
  • 1 peperoncino
  • 60 g di mollica di pane
  • sale qb 
  • 1 cucchiaio di pecorino grattugiato 
  • prezzemolo tritato

Fare la fontana con la semola, unire il sale e l'acqua calda (40°C circa). Controllare la quantità d'acqua, l'impasto deve essere abbastanza sostenuto, altrimenti è difficile dare la forma tradizionale.
Lavorare la pasta fino a quando diventa morbida e liscia, lasciar riposare sotto una ciotola per 30 minuti circa. Prenderne una parte e formare un lungo cilindro dal diametro di 1cm circa, tagliare dei pezzi grandi quanto la larghezza di 2 dita. Premere ogni pezzo con le dita, trascinandolo sul tagliere in modo da ottenere degli gnocchi cavi.
In una padella far soffriggere nell'olio l'aglio, unire i peperoni secchi nettati dai semi e spezzettati, il peperoncino, la mollica di pane sbriciolata e il sale, far insaporire per qualche minuto.
Cuocere le strascinate in abbondante acqua bollente salata per 7 minuti circa, scolarle e versarle nella padella con i peperoni secchi, mescolare e tenere ancora un po' sul fuoco.
Servire con prezzemolo spezzettato e pecorino tritato, io in questo caso, essendo in Grecia, ho usato un formaggio acquistato a Kalamata, la Sfela

In ottobre, precisamente il giorno 14, sempre alle 9:00 ci ritroveremo tutti insieme per preparare un'altra classica squisita ricetta Maccheroni alla bolognese. Vi aspettiamo in tanti!

Ricordo che
da sfogliare, oppure da richiedere (vedere qui
e che ci possiamo incontrare su Facebook
e su twitter

4 commenti:

  1. Cara Ornella,
    che meraviglia piena di sole e di sapore il tuo piatto!
    Un abbraccio e alla prossima!

    RispondiElimina
  2. Che meraviglia di peperoni cruschi, meno male che eri in Grecia, in Norvegia avresti avuto di sicuro qualche problema.
    Bellissima versione cara Socia!
    Anche oggi ce l'abbiamo fatta, grazie!
    Baci

    RispondiElimina
  3. bellissimo questo modo di essiccare.. stendendoli con gli stecchini hai fatto un ottimo lavoro! Complimenti per il tuo piatto!

    RispondiElimina
  4. ciao Ornella,
    è troppo simpatico pensare ad una ricetta lucana che poteva essere fatta in
    Norvegia ...ma per fortuna viene preparata in Grecia essiccando anche i
    peperoni (con tanto di steccatura)e ottenendo un piatto meraviglioso.
    Un bacio dalle 4 apine

    RispondiElimina

Mi piace pensare a questo “giardino” come ad un luogo sereno e spensierato dove pace e armonia regnano sopra ogni cosa...♥
Il vostro pensiero è ben accetto purché non sia offensivo per nessuno.
Tutti i commenti ANONIMI non saranno presi in considerazione.

All ANONYMOUS comments will not be considered.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...