sabato 19 maggio 2018

Dampfnudel


Sono golosa, lo ammetto. Non ero così da giovane, forse perché sulla nostra tavola l'unico dolce che a noi bambini concedevano, una volta alla settimana, era pane e zucchero. Dalle nostre parti si faceva e si fa tuttora, la "ciopa veneta", un pane che noi chiamiamo ciopa a corni, perché ha tipo dei corni che "svettano" ai lati, da questa foto si può capire cosa intendo. Ecco noi fanciulli, tra un gioco e l'altro in cortile o nei prati, prendevamo un corno di questo pane, ci facevamo un buco al centro e versavamo un po' di zucchero, veramente poca cosa, ma diventava un dolce buonissimo! 
Ora è impensabile che qualcuno lo faccia ancora..spalancano gli occhi dallo stupore se lo racconto alle nipotine.
Chiudendo questa parentesi giovanile, girando qua e là in rete ho adocchiato qualche ricetta per questi panini dolci tedeschi. Di versioni ce ne sono tantissime, più o meno valide. Difatti la prima volta, non ho dato retta al mio intuito e sono venuti proprio insipidi, senza sale, senza zucchero, troppo grandi...eppure la blogger è molto famosa...Poi ho trovato un'altra ricetta che mi sembrava molto equilibrata e li ho fatti per la seconda volta. Il risultato si vede dalle foto, peccato che, tramite internet, non si possa trasmettere anche la bontà!
Ricetta elaborata da questa.

Ingredienti per 6 dampfnudel
  • 250 g farina di forza
  • 50 g zucchero semolato 
  • 3 g di lievito di birra secco
  • 75 g latte intero, riscaldato
  • 1 uovo grande, leggermente sbattuto
  • 35 g burro
  • 1/2  limone bio, solo la scorza finemente grattugiata
  • mezzo cucchiaino di sale
  • olio vegetale

per la salsa
  • confettura di fragole (aggiungerei norvegese..è una favola!) 

per la crema alla vaniglia
  • 75 ml latte intero
  • 75 ml panna fresca
  • 2 tuorli d'uovo piccoli
  • vaniglia in baccello
  • 1 cucchiaino di farina
  • 25 g zucchero semolato

per la cottura
  • 15 g di burro 
  • 15 g di zucchero 
  • 75 ml di latte intero

Impasto: versare la farina nella ciotola della planetaria. Aggiungere lo zucchero, il latte tiepido, avendo cura di sciogliervi il lievito prima. Unire le uova e impastare per circa dieci minuti, fino ad incordatura dell'impasto. Unire il burro, il sale e la buccia di limone grattugiata e impastare finché gli ultimi ingredienti non sono perfettamente incorporati e non si ottiene un impasto liscio e morbido.  
Mettere l'impasto in una ciotola leggermente oliata, coprire con la pellicola e lasciare lievitare per almeno un' ora o fino al raddoppio.

Salsa: avendo optato per la confettura di fragole pronta, non ho avuto bisogno di preparare nulla ma sono sicura che, a stagione di prugne, proverò la salsa indicata nella ricetta!

Salsa alla vaniglia: riscaldare il latte e la panna a fuoco medio con mezzo baccello di vaniglia, in una casseruola con il fondo spesso, io ne ho usata una antiaderente, fino a un punto appena inferiore a quello di ebollizione, quindi togliere dal fuoco. In una ciotola, sbattere insieme i tuorli d'uovo, la fecola e lo zucchero, fino a che diventano bianchi  e spumosi. Versarvi sopra il latte caldo, togliendo prima la vaniglia e continuando a mescolare. Versare nuovamente il composto nella casseruola e cuocere a fuoco molto basso per 3-4 minuti mescolando continuamente.Togliere dal fuoco e mettere da parte. Coprire la superficie della salsa con pellicola trasparente per prevenire la formazione della pellicina. Mettere in frigo.

Trasferire l'impasto lievitato su una superficie leggermente infarinata. Girarlo più volte verso l'interno fino a quando tutta l'aria interna sarà eliminata. Dividere l'impasto in 6 pezzi e modellare delle palline.

Per il liquido di cottura: scaldare il burro, il latte e lo zucchero in una padella grande a fuoco medio finché lo zucchero non si scioglie. Togliere la padella dal fuoco, aggiungere le palline, avendo cura di controllare che tutte siano sistemate con la base sotto.  Coprire con il coperchio e lasciare riposare per 15 minuti fino al raddoppio delle dimensioni.
appena messi nella padella
dopo 15 minuti
Abbassare la temperatura e cuocere, coperto, per 25-30 minuti (tenendolo d'occhio perché si bruciano facilmente, quindi bisogna controllare verso la fine del tempo di cottura e aggiungete un po 'di latte se iniziano a prendere troppo colore). Togliere il coperchio e cuocere a fuoco basso qual tanto che basta per fare caramellare e dorare la base dei dampfnudel.

Nel frattempo, riscaldare delicatamente la salsa alla vaniglia e la confettura di fragole.
Rimuovere dampfnudel dalla pentola con una spatola, sollevandoli con attenzione. Servire con la crosta dorata verso l'alto, con la confettura e la salsa alla vaniglia calde, a fianco nella ciotola. Io ho accompagnato con mirtilli freschi...Buonissimi!

4 commenti:

  1. Complimenti cara, ottimo dolce! Potrebbe sembrare una ricetta molto elaborata, ma a ben guardare è alquanto semplice.
    Penso che, anni e anni fa, per tanti i dolci erano appunto pane e zucchero.
    Buon fine settimana lungo cara! Baci!

    RispondiElimina
  2. Li faccio da una vita perché ho una zia tedesca, però hai rsgione, piū piccoli sono un bel dessert!

    RispondiElimina
  3. Se vuoi curiosare , sul blog li trovi come panini al vapore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Curioserò di sicuro cara Giulia! Grazie :-)

      Elimina

Mi piace pensare a questo “giardino” come ad un luogo sereno e spensierato dove pace e armonia regnano sopra ogni cosa...♥
Il vostro pensiero è ben accetto purché non sia offensivo per nessuno.
Tutti i commenti ANONIMI non saranno presi in considerazione.

All ANONYMOUS comments will not be considered.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...