domenica 14 gennaio 2018

Quanti modi di fare e rifare: Gnocchi alla romana

Eccoci qui, nuovo anno, nuovo menù! 
Causa troppi impegni di lavoro, non ho avuto la possibilità di pubblicare qualcosa durante le feste per cui... buon anno a tutti, che porti tante cose belle, salute e benessere!

Prima di passare alla prima meravigliosa ricetta del menù 2018, (ma quale fra quelle che ci propone la Cuochina per l'ottavo anno consecutivo, non lo è?) ricordo che sono disponibili da sfogliare e da scaricare, i pdf anno 2017!
Sono bellissimi, e non mi riferisco alla grafica, ma per l'impegno che tutte noi, mese dopo mese, anno dopo anno, dedichiamo a rendere questa esperienza di cucina aperta, un'occasione preziosa per imparare moltissime nuove cose, tanti modi personali di fare e rifare, ritrovandoci insieme virtualmente anche se lontane nella realtà....insomma una emozionante, amichevole avventura che traspare, in tutta la sua unicità, sfogliando i pdf pagina dopo pagina. Grazie a tutte noi!

Oggi con la nostra mascotte Cuochina, Anna e Ornella, per Quanti modi di fare e rifare,
siamo nel Lazio per una ricetta che mi è sempre piaciuta e che ho fatto e rifatto molte volte in passato per la gioia dei miei figli: Gnocchi alla romana.
Oggi però li ho un po' modificati, arricchiti di sapore, anche se le dosi sono dimezzate. Ho aggiunto funghi porcini (surgelati) raccolti in abbondanza quest'estate tra i boschi norvegesi, ed un ottimo gorgonzola piccante.

Ingredienti 
  • 125 g di semolino
  • 60 g di burro
  • 25 g di parmigiano 
  • mezzo litro di latte intero 
  • 1 tuorlo d'uovo
  • sale
  • 1 fungo porcino (surgelato)
  • 30 g gorgonzola piccante.
Scaldare il latte con un pizzico di sale e un pezzetto di burro tolto dal totale dei 60 g. Tagliare il fungo a tocchetti, 

aggiungerlo al latte e quando bolle versare a pioggia il semolino, mescolando energicamente con una frusta, per evitare che si formino grumi. Cuocere a fuoco medio-basso per mezz'ora circa (fino a quando addensandosi si scosta dai bordi della pentola), mescolando spesso.
A cottura, togliere dal fuoco ed aggiungere mezzo cucchiaio di parmigiano ed il tuorlo d'uovo, mescolare velocemente per amalgamare il tutto. Versare in una teglia bagnata con un po' di acqua e stendere il semolino, con la lama di un coltello, allo spessore di circa mezzo centimetro. Lasciare raffreddare, poi con un bicchiere piccolo, dal diametro di circa 4-5 cm, tagliare dei dischi. 

In un tegamino sciogliere, senza farlo bollire, il rimanente burro insieme al gorgonzola Imburrare un po' la pirofila rettangolare con un po' di burro fuso insieme al gorgonzola, mettere per prima i ritagli della pasta, poi i dischetti, sovrapponendoli leggermente. Spennellare con il rimanete burro fuso fuso e cospargere di parmigiano. Cuocere in forno caldo a 200C° finché non si formerà una crosticina dorata.

Il prossimo mese saremo in Basilicata per preparare Lagane e ceci 
Vi aspettiamo numerosi!!

QUI 
ULTIMI INSERITI!! per scaricare la prima e seconda parte del pdf 2017
per scaricare la prima e seconda parte del pdf 2016
per scaricare la prima e seconda parte del pdf 2015
per scaricare la prima e la seconda parte del pdf 2014
per scaricare la prima e la seconda parte del pdf 2013
la prima e seconda parte del pdf anno 2012
ed il pdf intero delle ricette anno 2011

6 commenti:

  1. Versione super con porcini e gorgonzola, un abbraccio e alla prossima!

    RispondiElimina
  2. Beh, non vale! Con funghi raccolti dalle tue manine e gorgonzola devono essere di una bontà unica!
    Brava come sempre la mia stupenda Socia! Anche oggi "Grazie, grazie,grazie" Siamo uniche!
    Baci

    RispondiElimina
  3. li adoro con i funghi..e pure il gorgonzola, che ideona! Si può fare colazione con i gnocchi alla Romana... mi sta venendo fame a quest'ora!! Alla prossima!

    RispondiElimina
  4. Che buoni con i funghi e il gorgonzola, ottima idea, da provare. Un abbraccio

    RispondiElimina
  5. wow qui si fa il pieno di sapori e profumi!!! ottima proposta! e grazie dei pdf! <3

    RispondiElimina
  6. ciao Ornella,
    che versione spettacolare!!
    Convinte di avere già lasciato il commento la volta scorsa (anche da Anna non c'era)
    lo sai vero Ornella che apelaboriosa fa fa fa
    anche molta confusione...ma si sa è fatta così!!!
    Un bacio dalle 4 apine

    RispondiElimina

Mi piace pensare a questo “giardino” come ad un luogo sereno e spensierato dove pace e armonia regnano sopra ogni cosa...♥
Il vostro pensiero è ben accetto purché non sia offensivo per nessuno.
Tutti i commenti ANONIMI non saranno presi in considerazione.

All ANONYMOUS comments will not be considered.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...