domenica 10 dicembre 2017

Quanti modi di fare e rifare: Zelten trentino a lunga lievitazione

Eccoci arrivati all'ultima, bellissima ricetta, per il menù 2017!
Il mese prossimo si inizierà con il menù 2018, l'ottavo in compagnia della Cuochina!
Oggi, l'appuntamento mensile con la Cuochina, Anna e Ornella per Quanti modi di fare e rifare , profuma di Natale...

 ..di festività in famiglia, di montagne innevate, di tradizione..
Siamo in Trentino e prepariamo un dolce ricco di sapore: Zelten trentino a lunga lievitazione. Un dolce buonissimo che consiglio di preparare senza riserve. Questa è la mia versione.

Ingredienti 
primo impasto
secondo impasto
  • tutto il primo impasto
  • 100 g farina di forza
  • 40 g zucchero
  • 40 g di latte
  • 40 g burro morbido
  • 1 tuorlo
  • un pizzico di sale
terzo impasto
  • tutto il secondo impasto
  • 30 g farina
  • buccia grattugiata di un'arancia e di un limone bio 
frutta secca:
  • 40 g noci
  • 40 g mandorle spellate
  • 30 g pinoli
  • 50 g fichi secchi
  • 60 g uvetta
  • rhum

Importante: rinfrescare licoli almeno due volte prima di usarlo.
Primo impasto:
Impastare licoli con la farina ed il latte tiepido fino ad ottenere un impasto liscio, elastico, ma abbastanza morbido. Formare una palla, tagliare a croce e mettere a lievitare coperto, in luogo caldo, fino a raddoppio. Il forno spento con la luce accesa è perfetto. Circa 3 ore di lievitazione.
dopo 3 ore di lievitazione

Secondo impasto:
Nella ciotola della planetaria mettere il latte, il tuorlo e lo zucchero e mescolare. Aggiungere il primo impasto e la farina. Avviare e impastare per qualche minuto. Quando l'impasto si avvolge al gancio, unire il burro morbido ed il sale.

Fare una palla, coprire con un pezzo di carta forno e pellicola.
Mettere a lievitare al caldo, come per il primo impasto. Circa 3 ore di lievitazione

Dopo le tre ore di lievitazione. La superficie non è liscia perché ho dovuto usare il coltello per staccare la carta che ricopriva l'impasto.
Importante: mentre il secondo impasto lievita, mettere a macerare la frutta secca con un po' di rhum o altro liquore a piacere. 

Terzo impasto
Mettere l'impasto sopra la spianatoia, aggiungere la farina con la raspatura di arancia e di limone. Unire la frutta secca tagliata a pezzi non troppo grossi, strizzata dal liquore ed incorporarla all'impasto.
Quando la frutta è ben distribuita nell'impasto, formare nuovamente una palla e mettere a lievitare coperto al caldo fino al raddoppio.
Dividere a pezzi uguali, inserire dei pinoli e delle mandorle conficcandoli bene nell'impasto. Spennellare con uovo sbattuto. Mettere a lievitare sopra la placca del forno coperti.

 A lievitazione avvenuta
Infornare a forno caldo 190°C per circa 40 minuti. Coprire con carta forno se tendono a scurirsi troppo.



E con questa stupenda ricetta, si termina col menù 2017.
Dove saremo  il 14 di gennaio per inziare il menù 2018?
Voleremo nel Lazio per preparare gli Gnocchi alla romana! Un ottimo primo piatto! Vi aspettiamo in tanti!

QUI 
ULTIMI INSERITI!! per scaricare la prima e seconda parte del pdf 2016
per scaricare la prima e seconda parte del pdf 2015
per scaricare la prima e la seconda parte del pdf 2014
per scaricare la prima e la seconda parte del pdf 2013
la prima e seconda parte del pdf anno 2012
ed il pdf intero delle ricette anno 2011

5 commenti:

  1. Cara Ornella,
    Zelten bellissimi e licoli spettacolare!
    Un abbraccio, tanti cari auguri e alla prossima!

    RispondiElimina
  2. Grazie a "NOI" cara Socia ;) E' riduttivo ringraziare ognuna di noi singolarmente (hahahaha).
    Anche il tuo risultato non è da meno, in fondo abbiamo usato "lo stesso" lievito liquido, nel vero senso della parola. Evviva il nostro licoli!
    Un abbraccio e alla prossima

    RispondiElimina
  3. ciao Ornella
    una magia questa lunga lievitazione del tuo zelten!!!
    Da applauso!
    Cari auguri e un bacio dalle 4 apine

    RispondiElimina
  4. Cara Ornella veramente bella la tua versione. UN abbraccio e tanti auguri.

    RispondiElimina
  5. Strepitoso Ornella, grazie della ricetta, un abbraccio e auguri di buone feste!!!

    RispondiElimina

Mi piace pensare a questo “giardino” come ad un luogo sereno e spensierato dove pace e armonia regnano sopra ogni cosa...♥
Il vostro pensiero è ben accetto purché non sia offensivo per nessuno.
Tutti i commenti ANONIMI non saranno presi in considerazione.

All ANONYMOUS comments will not be considered.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...