domenica 8 novembre 2015

Quanti modi di fare e rifare i Kanelsnurrer

 
Benvenuti nella mia cucina amici di Quanti modi di fare e rifare!!


Come sono felice che siate venuti a trovarmi nella fredda Norvegia!!
A dire la verità le temperature sono piuttosto miti in questo periodo, nulla a che vedere con il grande gelo che, anni fa, iniziava da fine settembre e durava fino a aprile- maggio.
Precisamente nel gennaio 2013, al nostro arrivo qui, ci ha accolto il mare ghiacciato di fronte ad Oslo. Il termometro segnava -23 gradi! Era così strano per noi vedere gente passeggiare sopra quella distesa bianca..
Nei laghi, lo spessore del ghiaccio era così alto che i ragazzi si divertivano a scorazzarci sopra con l'auto! Una mia amica mi racconta spesso che quando andava a scuola lei, poteva arrivare anche a -40 gradi! Beh sarebbe stato decisamente troppo freddo soprattutto per noi che arrivavamo dalla Grecia!
Gli inizio sono stati difficilissimi, per tanti motivi ma adesso va molto meglio!

Ma passiamo ad argomenti mangerecci :-), alla ricetta che abbiamo preparato insieme, una dolcezza scandinava: I Kanelsnurrer. Oltre a quelli classici ho pensato di farli in versione salata. Questi però si dovrebbero chiamare Ost-snurrer, dato che ho usato il formaggio per ripieno.
Li ho rifatti anche questa volta con lievito di birra, fattibili anche per chi non ha lievito madre o licoli. 
Ringrazio tutti di cuore per aver preparato e condiviso questa mia ricetta!

versione salata

Classici kanelsnurrer con lievito di birra, ma con delle variazioni agli ingredienti
Dosi per circa 12-14 pezzi

Poolish fatto alla sera prima:

  • 150 g di farina di forza
  • 150 g di latte intero
  • 3 g di lievito di birra fresco
Impasto
  • tutto il poolish
  • 420 g di farina di forza
  • 100 g di latte **
  • 5 g di lievito di birra fresco
  • 80 g di zucchero
  • 80 g di burro
  • 1 uovo grande intero
  • ½ baccello di vaniglia
  • 6 g di sale
per la crema di burro, cannella e...
  • 80-100 g di burro a temperatura ambiente ***
  • 80-100 di zucchero ***
  • 1 cucchiaio di cannella in polvere 
  • 1 cucchiaio di cardamomo in polvere
  • canditi
**  il latte può essere aumentato di un po', se la farina assorbe molto i liquidi. Ma non bisogna esagerare perchè bisogna calcolare che, dopo l'aggiunta del burro, l'impasto diventerà abbastanza idratato. Per evitare di aggiungere troppa farina quando si tireranno le sfoglie, deve risultare morbido ma non appiccicoso.
*** le dosi del burro e dello zucchero per farcire sono a piacere. Si può usare anche lo zucchero di canna

La sera ho mescolato con la frusta 150 g di latte tiepido in cui ho sciolto il lievito di birra e 150 g di farina. Ho coperto e lasciato lievitare fino al mattino al caldo.
Il giorno seguente ho messo nella ciotola della planetaria il latte tiepido con la raspatura di vaniglia, sciolto il lievito, aggiunto il poolish, l'uovo, la farina, lo zucchero e lasciato impastare per una decina di minuti. Quindi ho unito il burro morbido ed infine il sale. Ripreso ad impastare fino ad ottenere un impasto liscio.
Ho messo quindi in una ciotola, coperto con un foglio di carta da forno e sopra pellicola trasparente. Ho lasciato a lievitare fino ad oltre il raddoppio.
Fatto questo ho diviso l'impasto in tre pezzi, col matterello li ho stesi a rettangolo pressapoco 30x40 cm. Su tutta la superficie della prima sfoglia ho distribuito metà del burro sbattuto con lo zucchero, la cannella ed il cardamomo ed i canditi. Vi ho adagiato sopra la seconda sfoglia. Sopra questa seconda sfoglia ho spalmato il resto del ripieno. Ho chiuso con la terza sfoglia e ho tagliato a striscioline di circa un cm. Arrotolato un po' a spirale avvolto su se stesso facendo uscire il capo della strisciolina da sotto a sopra. Ma la foto forse fa capire meglio anche se si riferisce ai kanelsnurrer fatti l'anno scorso.
Ho disposto i kanelsnurrer sopra la placca da forno con la carta apposita, coperto e fatto lievitare per circa due ore. Ho infornato a forno preriscaldato a 200°C per circa 10-15 minuti.

versione dolce
Per quelli salati ho usato:
Dosi per circa 12-14 kanelsnurrer

Poolish fatto alla sera prima:

  • 150 g di farina di forza
  • 150 g di latte intero
  • 3 g di lievito di birra fresco
Impasto
  • tutto il poolish
  • 420 g di farina di forza
  • 100 g di latte **
  • 5 g di lievito di birra fresco
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 80 g di burro
  • 1 uovo grande intero
  • 6 g di sale
per la crema di formaggio
  • 100 g di formaggio spalmabile alle erbe aromatiche
  • formaggio grana grattugiato (ma consiglierei pecorino, per chi lo può trovare al negozio, qui no..)
  • pepe appena macinato
Il procedimento è uguale a quello per la versione dolce. Dopo aver tirato le 3 sfoglie ho spalmato di formaggio, abbondante parmigiano e pepe macinato fresco. Anche la cottura rimane invariata, forno preriscaldato a 200°C per circa 10-15 minuti.
versione salata

E dove saremo in dicembre per il nostro consueto, imperdibile appuntamento?
In Grecia!! Voleremo a Salonicco, dalla nostra cara amica Marina, del blog Il laboratorio di mm_skg per fare insieme la Vassilopita, dolce buonissimo, immancabile sulla tavola di Capodanno nelle famiglie greche!

Nel blog di "Quanti modi di fare e rifare" e nella pagina di Facebook della Cuochina si possono visualizzare tutte le versioni proposte oggi e tanto altro! QUI per il menù 2015!

QUI 
per scaricare la prima e la seconda parte del pdf 2014
per scaricare la prima e la seconda parte del pdf 2013,
la prima e seconda parte del pdf anno 2012,
ed il pdf intero delle ricette anno 2011


17 commenti:

  1. ottima anche la versione salata,grazie per questi favolosi dolci il cui impasto è sato semplice da fare ed ho anche io avuto un ottimo risultato,buona domenica

    RispondiElimina
  2. ottima anche la versione salata,grazie per questi favolosi dolci il cui impasto è sato semplice da fare ed ho anche io avuto un ottimo risultato,buona domenica

    RispondiElimina
  3. Cara Socia, che bella esperienza essere stati con te (anche se virtualmente, sigh!), Chissà se succederà realmente che potremo spignattare insieme, c'è solo da augurarselo :)
    Per adesso accontentiamoci degli incontri a Milano ;)
    Le tue due versioni sono, a dir poco, meravigliose! Mi stuzzica la versione salata, non mancherò di rubartene il procedimento ;)
    Un abbraccio cara, e grazie ancora di tutto!

    RispondiElimina
  4. ciao Ornella,
    bellissimo questo incontro nel tuo giardino e con un'altra novità...versione salata!
    Noi adoriamo il salato e proveremo presto la tua ricetta.
    Grazie e tanti auguri per tutte le cose che desideri.
    Un bacio dalle 4 apine

    RispondiElimina
  5. Carissima sono splendidi e te li copierò molto presto, mi piacciono tanto tanto..baci

    RispondiElimina
  6. Uhh bellissimi, dolci e salati... sai una cosa ornella, penso spesso a te, al fatto che siete approdati in un territorio così diverso e vi siete integrati. Immagino le difficoltá, ma un po'gi invidio ;)

    RispondiElimina
  7. Carissima Ornella,
    è stato bellissimo venire a trovarti ed assaporare con te questi dolci deliziosi, triplice abbraccio!!!

    RispondiElimina
  8. Cara Ornella, immagino quanto possa essere stato difficile ambientarsi in un nuovo paese, anche se meraviglioso, con un clima e una lingua molto diversi dai vostri. Ti auguro con tutto il cuore tutta la serenità e la felicità possibili. E non mancherò di provare la tua versione salata dei kanelsnurrer, devono essere di una bontà unica!

    RispondiElimina
  9. Belli! Belli! Belli! .... e quanto sono buoni! non vedo l'ora di rifarli nella vesione salata!
    Grazie per la ricetta, rimarrà a lungo nella mia cucina :-)
    Quante cose impariamo con la Cuochina!
    Buon inizio settimana, a presto ....

    RispondiElimina
  10. Mamma mia.... da acquolina in bocca!!! Sono semplicemente meravigliosi... ed io ti ringrazio ancora per l'incoraggiamento e le dritte ;)

    RispondiElimina
  11. Mi stuzzicavano quelli dolci, ma quelli salati ancora di più. Mi dispiace che questo mese non essere stata ospite nella tua cucina.
    Un saluto.

    RispondiElimina
  12. alla versione salata non avevo pensato... molto interessante!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  13. Grazie a tutte, amiche care ♥

    RispondiElimina
  14. pure salati.... questi sono subito da provare, magari piaceranno anche di più, visto i gusti del mio ragazzo. Sai che anche qua il tempo è bellissimo oggi pomeriggio quasi 20°C , un bacione e grazie infinite per la ricetta... un vero successo!

    RispondiElimina
  15. pure salati.... questi sono subito da provare, magari piaceranno anche di più, visto i gusti del mio ragazzo. Sai che anche qua il tempo è bellissimo oggi pomeriggio quasi 20°C , un bacione e grazie infinite per la ricetta... un vero successo!

    RispondiElimina
  16. Ciao Ornella!
    Buonissimi questi kanelsnurrer anche un paio di giorni dopo erano ancora buoni se riscaldati un po'... Mi piace anche la tua versione salata, la provo subito!
    Ti aspetto alla mia cucina il mese prossimo per preparare la βασιλόπιτα!
    Baci!

    RispondiElimina
  17. Anche qui da me si va di cannella con i kanelbulle :-). Un saluto dal Paese confinante!

    RispondiElimina

Mi piace pensare a questo “giardino” come ad un luogo sereno e spensierato dove pace e armonia regnano sopra ogni cosa...♥
Il vostro pensiero è ben accetto purché non sia offensivo per nessuno.
Tutti i commenti ANONIMI non saranno presi in considerazione.

All ANONYMOUS comments will not be considered.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails