giovedì 16 maggio 2013

La mia proposta di impasto base nr.XX per la Cuochina


Io ed Anna, dopo che la Cuochina ha lanciato la sfida della creazione di un impasto base per farlo diventare 6 o 7 o 8... per la sua màdia dei lievitati, abbiamo deciso di rompere il ghiaccio per prime e "inventare" un impasto. 
Inventare è una parola grossa, diciamo che le basi sono sempre quelle per creare tutti gli impasti! Quello che varia è dettato dalla propria fantasia, dai gusti e anche l'esperienza.
Nonostante io sia ancora in alto mare con le farine qui dove vivo, si migliora giorno dopo giorno, a forza di prove, per quanto riguarda la riuscita degli impasti. Lo dimostrano queste pite o simil pane arabo a cui ho aggiunto grassi, cioè formaggio e uovo.  E' diventato un pane molto morbido, totalmente vuoto all'interno adatto per essere farcito a piacere!

Per cui rivolgiamo un invito a chi ha qualsiasi tipo di licoli in frigo e lo usa quotidianamente di provare a fare qualcosa..non lasciamo la Cuochina a bocca asciutta, meglio dire a pancia vuota!! Troviamo tutte le indicazioni QUI, dai forza e coraggio, vi aspettiamo!!

Ingredienti per 6 pani:
  • 120 g di licolmela o qualsiasi licoli o licolfrutta bello attivo
  • 280 g di farina di forza (io 13% di proteine)
  • 140 g di ricotta
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaino di estratto di malto
  • 10 g di olio extravergine di oliva
  • 40 g di latte intero
  • 6 g sale

Per prima cosa ho iniziato a rinfrescare licolmela e l'ho fatto per 3 volte. Io mi trovo bene con i rinfreschi completi, cioè se inizio con 20 g di licoli ci aggiungo 20 g di acqua e 20 di farina. Il successivo 60-60-60..e via dicendo. Ho l'impressione che prenda più forza, dato che le farine norvegesi ne hanno poca. Ovviamente mi ritrovo con un eccesso di licolmela ma ci sta sempre una pizza :-) oppure pane normale. Insomma qualsiasi cosa, non si butta nulla, mai.
Tornando alla ricetta, ho messo licolmela nella ciotola della planetaria vi ho aggiunto il latte in cui avevo precedentemente sciolto il malto (che si può sostituire con il miele) e ho avviato per far amalgamare il tutto. A parte ho schiacciato con la forchetta la ricotta, vi ho unito l'uovo e ho sbattuto con una frusta finché è diventata tipo una cremina. Questa l'ho aggiunta agli ingredienti nella planetaria. Ho avviato la macchina e versato la farina un po' alla volta. Ho lasciato impastare per una decina di minuti. Dopodiché ho spento la planetaria, ho coperto l'impasto e l'ho lasciato riposare per mezz'ora (autolisi).
Trascorso questo tempo ho riavviato unendo il sale, l'olio e lasciato impastare fino ad assorbimento completo. A questo punto ho spennellato una ciotola di olio e vi ho messo l'impasto coprendolo con la carta da forno e infilandolo in un sacchetto di plastica. Ho lasciato a 22-24° per circa 2 ore poi l'ho lasciato lievitare al fresco (in cucina ho circa 15°) per tutta la notte. Oppure si può mettere in frigo, se fa troppo caldo.
A mattino seguente l'ho rimesso nella stanza più calda e dopo qualche ora l'ho ripreso formando 6 palline che ho posto a lievitare coperte. 
Una volta raddoppiate le ho stese col matterello e adagiate direttamente sopra la placca del forno. 

Ho infornato a forno preriscaldato ventilato a 200°C e lasciato cuocere per meno di 10 minuti.
Ho lasciato raffreddare, poi riposti in un sacchetto per alimenti per evitare che la superficie si secchi troppo spaccandosi. Ci sono piaciuti parecchio appena cotti, così vuoti da riempire con qualsiasi cosa si desideri ma anche il giorno dopo erano ancora molto morbidi.

Per la sfida della Cuochina :-)



7 commenti:

  1. Sono meravigliosi questi “panini” con la tasca da imbottire ben bene a piacimento :) Mi è sempre piaciuta la pita e questi, con la ricotta nell’impasto, devono essere super morbidi . Hanno anche uno splendido colore dorato. Vien voglia di farcirne subito uno. Un bacione tesoro, buona giornata

    RispondiElimina
  2. Ciao socia, sincronismo perfetto :)))
    La Cuochina ne sarà felice (^-^)
    Baci

    RispondiElimina
  3. sono degli scrigni tutti da riempire... fantastici!! sembrano nuvole leggerissime..
    baci

    RispondiElimina
  4. Fantastico invita ad essere riempiti buona giornata.

    RispondiElimina
  5. Pronti per ricevere il ripieno.
    :)

    RispondiElimina
  6. Che meraviglia di pane sembra gonfiato come un palloncino !!!!!
    metterò presto le mani in pasta : )))

    RispondiElimina
  7. Me lo immagino ripieno, che buono!

    RispondiElimina

Mi piace pensare a questo “giardino” come ad un luogo sereno e spensierato dove pace e armonia regnano sopra ogni cosa...♥
Il vostro pensiero è ben accetto purché non sia offensivo per nessuno.
Tutti i commenti ANONIMI non saranno presi in considerazione.

All ANONYMOUS comments will not be considered.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails