lunedì 31 maggio 2010

Pollo e verdurine s'incontrano nella pita souvlaki....e melitzanosalata (Μελιτζανοσαλάτα)

I miei esperimenti “pita per souvlaki” continuano incessantemente! Non voglio usare lo strutto, non è amato in famiglia e sono convinta che in quelle che si vendono ce ne sia in abbondanza...perciò ho provato a farle io; con l'olio di semi, olio di sesamo, olio d'oliva qui...ed ora sono “approdata” alla margarina, mantenendo anche il cucchiaio di olio. Mi sembrano le migliori ma devo ancora  sperimentare con il lievito naturale... Ho anche diminuito il tempo di cottura perché rimangano morbide e quindi facili da chiudere!
Volevo preparare pollo e mi sono ricordata che tempo fa, mentre  leggevo le vecchie fotocopie nel mio “vecchio e sgangherato” quadernino delle ricette che mi ha seguito anche qui... ho trovato una ricetta indiana (dopo le mie modifiche non saprei più dire la nazionalità..) per cucinarlo e mi è balenata questa felice idea....

Per 6 pite:

270 gr di farina (11,5% di proteine)
50 gr semola di grano duro
10 gr di lievito di birra fresco (mettiamone 8 in estate)
180 gr di acqua
1 cucchiaino di zucchero
30 gr di margarina vegetale
1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
2 cucchiaini di sale

*mia sorella ha usato al posto della farina a 11% di proteine (io qui in Grecia non trovo sul pacchetto se è 0 oppure 00 perciò mi baso sulle proteine) 160 gr di farina 00 (9,5% di proteine) e 110 di manitoba.



Setacciare le farine ed aggiungere l'acqua tiepida dove avremo sciolto il lievito col cucchiaino di zucchero. Unire l'olio, la margarina morbida e per ultimo il sale. Impastare molto bene  e a lungo poi riporre in un contenitore di plastica col coperchio a lievitare un' ora o un'ora e mezza, comunque finché non è raddoppiato di volume. Quindi rimpastarlo ancora un po' e fare 6 palline. Rimettere a lievitare per un'altra mezz'ora. Con il matterello stendere ogni pallina dello spessore di circa ½ cm. Scaldare la tostiera o una padella antiaderente col fondo spesso (è più facile nella tostiera ma non sono migliori) e mettere a cucinare le pite per qualche minuto.


Non devono cucinare molto, altrimenti non si possono chiudere dopo aver messo il ripieno, si rompono, quindi è necessario lasciarle morbide. Se non usate subito si conservano in frigo per un paio di giorni dentro ad un sacchettino di naylon o in congelatore.

Per farcire 2 pite:

1 petto di pollo abbastanza grande
1 cucchiaino di cumino
una grattugiata di zenzero
100 gr di yogurt greco
2 zucchini
1 peperone rosso
1 cipolla
menta
sale, pepe
olio extravergine di oliva

Tagliare in quattro parti il petto di pollo, cospargere ben bene sulla carne il sale, il pepe, lo zenzero tritato ed il cumino, quindi mettere in una terrina ed amalgamare assieme lo yogurt. Coprire con la pellicola e lasciare riposare in frigo per un ora. Intanto preparare le verdure. Tagliare gli zucchini a striscioline  non troppo sottili e farli rosolare in un padella, assieme ad un filo d'olio, 1/2  cipolla e alla menta per pochi minuti, devono rimanere al “dente”.
Disporre il peperone sulla placca da forno e farlo abbrustolire sotto al grill per poi togliere facilmente la buccia. Tagliare a striscioline anche il peperone e condire con un filo d'olio, sale e pepe.


Dopo un'ora circa mettere a cucinare a fuoco medio il pollo assieme allo yogurt in una padella con un po' d'olio e mezza cipolla. Nella pita disporre le verdure, il pollo e, a piacere, la salsa tzatziki. Chiudere con una salvietta.

Invece se abbiamo del pollo arrosto avanzato ecco altre soluzioni, oltre a quella sopra citata, per il ripieno...


..semplicissimo con patatine fritte ed insalata...

oppure con la salsa melitzanosalata....o se preferiamo, maionese o ketchup...

Melitzanosalata ( Μελιτζανοσαλάτα) come piace a me...



Ingredienti:

1 melanzana tonda
1 peperone rosso
1 cucchiaio di aceto
succo di limone
2-3 piccoli spicchi d'aglio 
½ olio extravergine di oliva
sale pepe
menta, origano e prezzemolo tritati (in tutto circa un cucchiaio e mezzo)

Mettere la melanzana (io avevo il tipo lungo ma è migliore, più morbida per questo uso, la tonda) in forno ed accendere il grill. Lasciarla cuocere per circa mezz'ora ma controllate spesso. Deve diventare morbida al tatto. Quindi, con l'aiuto di una forchetta togliere la buccia e tritare la polpa assieme all'aglio con un coltello.

Aggiungere, sempre tritato, il peperone cotto anch'esso al grill, anche per togliere facilmente la pelle.

Poi la menta, l'origano ed  il prezzemolo. Quindi mettere in  circa mezza tazza di olio: sale,  pepe, aceto, limone, sbattere per un po' e condire la melanzana.

Καλή όρεξη...buon appetito!!

9 commenti:

  1. Mmmmmmmmmmmmmmmm....mi è venuta fame!Mi sono unita ai tuoi sostenitori, se ti va...ti aspetto da me :)Baci

    RispondiElimina
  2. Grazie Nicol, è un piacere conoscerti! Già fatto....!!Ciao ciao!

    RispondiElimina
  3. mmmmh tutti 'sti profumini greci in questo periodo non vanno bene!!
    ho appena mangiato e già mi sparerei un gyros pita con agnello e pomodori!!!!!
    troppa fame ogni volta che passo di qua,,, ciaooo!!

    RispondiElimina
  4. Alessandra grazie di essere passata seguendo il profumo- richiamo del souvlatzidiko..! Ciao a presto!!

    RispondiElimina
  5. ma non puoi pubbliare ste robetteeeee!!!!
    mamma mia che famonaaaa!!
    bravissima, baci.

    RispondiElimina
  6. Bellissima questa ricetta con la pita,proverò di sicuro questa versione.che buona la cucina greca,ora aspetto qualche dolcino magari quello con la pasta fillo e tanto sciroppo di zucchero!bravissime e tanti complmenti!!

    RispondiElimina
  7. Ciao Ornella, che piacere questa ricetta ! A mio figlio la pita piace moltissimo e ti ringrazio per la ricetta, proverò a fargliela !! la melitzanosalata invece ... è per me ! un abbraccio

    RispondiElimina
  8. ohhh mamma mia voi non sapete che io potrei uccidere per un piatto così! hanno aperto da poco qui un ristorante greco da asporto e ogni volta che ci vado provo di tutto!!! che sapori e che profumi!!!!!

    RispondiElimina
  9. @ Betty, grazie! Ma che dobbiamo dire noi quando veniamo nella tua meravigliosa- dolcissima cucina?? Baci baci

    @ Damiana,è un piacere conoscerti, grazie infinite! Vedrai che sfilza di dolciumi mielosi vi propinerò non appena si affaccerà l'autunno!!Per ora ho solamente un baklavà un po' estivo, non tradizionale, alla menta, ma avrà compagnia la più presto! Un carissimo saluto!

    @ Rossella, carissima grazie a te! Sai che quando arrivano qui per le vacanze, figli e non, la primissima cosa che chiedono: "Andiamo a mangiarci un gyro pita? ..Un abbraccio!

    @ Ely, hai mai passeggiato per certe vie ad Atene? Bisogna andarci a pancia stra-piena, ma ancora non puoi resistere! bacioni

    RispondiElimina

Mi piace pensare a questo “giardino” come ad un luogo sereno e spensierato dove pace e armonia regnano sopra ogni cosa...♥
Il vostro pensiero è ben accetto purché non sia offensivo per nessuno.
Tutti i commenti ANONIMI non saranno presi in considerazione.

All ANONYMOUS comments will not be considered.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails