domenica 2 maggio 2010

Panini soffici





panini "giusti"....


Questa è proprio da raccontare.. 
Dunque, da stamattina sono un tantino indaffarata perché mi sto preparando per venire qualche giorno in Italia...anche a prendere un po' di pioggia e sentirmi le ossa umide, dato che qui non piove dai tempi di Matusalemme...
Comunque sia, come se non avessi abbastanza cose da fare, mi metto in testa anche di preparare il pane, da mettere in congelatore per il mio agapi. Ma, come al solito, non vado a fare ricette collaudate (non ascolterò mai il detto di mia madre; non lasciare mai la strada vecchia per quella nuova...) e comincio ad elaborare le mie ricettine frutto di tanti e tanti esperimenti perciò mi prende ulteriore tempo. Ultimamente mi piace usare lo zucchero di canna integrale, nero quasi come la pece, perché lo trovo meno dolce e con più aroma. Quindi lo metto spesso nel pane. Insomma impasto tutti gli ingredienti e metto a lievitare nel forno che accendo per intiepidirlo un po'...ma mi sono dimenticata completamente di spegnerlo! Perciò arrivo in cucina dopo mezz'ora, guardo dentro al forno e con stupore vedo l'impasto molto più che raddoppiato! Alla temperatura di 80° poteva essere benissimo quasi cotto!! Che fare? Non volevo buttare tutto! Quindi ho proceduto a fare le pagnotte e l'ho rimesso a lievitare, questa volta sopra il tavolo, per un'altra mezz'ora. Il pane fatto in un'ora, non è proprio brutto e nemmeno cattivo ma...sarà digeribile??

panini "sbagliati"....

Comunque di seguito ho fatto un nuovo impasto cambiando dosi e anche forma, quello “sbagliato” lo rifarò e vi dirò prossimamente com'è! Di sicuro in casa il pane non mancherà, perlomeno, non finché sarò all'estero....

Ingredienti per 7-8 panini:

250 gr di acqua (usate quella minerale)
12 gr di zucchero integrale di canna
9 gr di lievito di birra fresco
270 gr di farina (io ho usato a 11% di proteine)*
150 gr di semola di grano duro
20 gr di burro
1 cucchiaio di olio extravergine
7-8 gr di sale
 
* come avevo già accennato qui in Grecia non trovo scritto sulla confezione se a farina è 0 oppure 00 e nemmeno la forza perciò mi baso sulle proteine. Più ne contiene e più forza ha. La manitoba, l'unico tipo che ho trovato finora e che compero, ne contiene 14,7 %. 

In un pentolino messo sul fuoco ho fatto sciogliere nell'acqua lo zucchero nero. Non ho fatto bollire, quindi l'ho travasato nella ciotola dell'impastatrice. Ho aspettato che s'intiepidisca un po' poi ho aggiunto il lievito di birra e l'ho sciolto molto bene. Dopodiché ho azionato l'impastatrice e aggiunto la farina, precedentemente setacciata, un po' alla volta. Poi l'olio, il burro ed il sale. Ho lasciato impastare per circa 10 minuti e quindo ho fatto una palla e messa e lievitare nelle stessa ciotola coperta con il cellophane al caldo per circa 2 ore. Quindi ho rimpastato velocemente modellando circa 7-8 palline che ho rimesso a lievitare nella placca da forno ricoperta di carta antiaderente, coperte, per circa un'altra ora.
Ho spennellato con il latte ed infornato nel forno a temperatura di 200° per circa 25 minuti.

8 commenti:

  1. Complimenti surellona per i tuoi panini, ce ne porti qualcuno anche a noi???ti aspettiamo con ansia!!!non vediamo l'ora che arrivi..un bacione da tutti

    RispondiElimina
  2. Ciao ! Che bella dritta quello di usare lo zucchero integrale, proverò. A volte una dimenticanza diventa ricetta squisita, come nel tuo caso. Buon arrivo in Italia...! I vostri fiori sono poesia !!

    RispondiElimina
  3. Fantastici questi panini, hanno un aspetto davvero fragrante! Anche a me è capitata la stessa cosa, ma presa dallo sconforto ho buttato via tutto :( Sono sicura invece che i tuoi saranno comunque buoni, però fammi sapere perchè dato la mia saputa distrazione potrebbe ricapitarmi di farlo ^^
    Un saluto e buon inizio settimana
    fra

    RispondiElimina
  4. Ciao Ornella,sono sicura che i tuoi panini sono venuti buoni lo stesso,se li avessi fatti io...credo proprio di essere imbranata con gli impasti da far lievitare, ma...mai dire mai.Che bello sapere che tra qualche giorno saremo nello stesso fuso orario!

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. Ciao Rossella grazie! Ho cominciato ad usare lo zucchero "nero" per il pane con la farina integrale, mi sembrava che si abbinasse ma ora lo uso anche nella preparazione dell'altro! Un carissimo saluto

    Ciao Fra ti ringrazio! Sono abbastanza buoni ma li rifarò sicuramente e ti farò sapere. Male non ci hanno fatto finora..:)) Ciao ciao e buon inizio settimana anche a te!

    Cara Mimì, grazie e domani se ti senti chiamare sono io che ti saluto dall'aereo mentre passerò per la capitale...Un abbraccio

    RispondiElimina
  7. mi sà proprio che di acqua ne prenderai una quantità pazzesca...
    splendidi questi panini :-)))

    RispondiElimina
  8. Ma che bella questa ricetta di panini, molto carino anche il tuo blog, complimenti, a presto!

    RispondiElimina

Mi piace pensare a questo “giardino” come ad un luogo sereno e spensierato dove pace e armonia regnano sopra ogni cosa...♥
Il vostro pensiero è ben accetto purché non sia offensivo per nessuno.
Tutti i commenti ANONIMI non saranno presi in considerazione.

All ANONYMOUS comments will not be considered.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails