mercoledì 20 luglio 2016

Focaccia con pomodorini secchi, zucchine, cipolle e basilico greco

Nell'orto, iniziano a maturare zucchine, piselli mangiatutto e tante altre meravigliose verdure coltivate con amore da tutti noi, abitanti nella fattoria di Berger Gård. Il tempo non ci è amico, piove spesso, però quando il sole fa capolino tra le nuvole, riscalda moltissimo! Il terreno, abbastanza argilloso, asciuga in fretta e dobbiamo innaffiare ogni giorno. 
Le zucchine si preparano in tantissimi modi, a dire la verità non saprei dire quale preferisco..forse perché mi piacciono in tutte le "salse"!
Per queste focacce ho usato il lievito di birra secco, non so come mai ne ho due scatole in dispensa, dato che uso sempre licoli per panificare! La memoria inizia a perdere colpi.. Perciò devo consumarlo per forza! Poi avevo conservato in frigo il siero della ricotta fatta per questo dolce e, che dire, buonissime!

Ingredienti per due focacce:
poolish fatto la sera prima
  • 150 g di farina
  • 150 g di acqua
  • 1 grammo e mezzo di lievito secco
In una ciotola ho mescolato bene con la frusta; farina, acqua e lievito. Ho coperto con un piatto e ho lasciato lievitare fino al mattino seguente
Per l'impasto:
  • tutto il poolish
  • 3 grammi di lievito secco
  • 850 g di farina di forza
  • 650 g di siero di latte 
  • 5-6 pomodorini secchi tagliati a piccoli pezzettini
  • basilico greco, solo le foglioline
  • 2 zucchine
  • 1 cipolla rossa
  • 10 g di sale ( ho dimezzato la dose perché i pomodorini sono molto salati)
  • olio extravergine di oliva
Nella ciotola della planetaria ho messo il poolish, 500 g di siero di latte tiepido e la farina. Ho avviato e quando l'impasto si è avvolto al gancio ho iniziato ad aggiungere il resto del siero, un po' alla volta, aspettando che si riavvolgesse nuovamente sollevandosi dal fondo, per aggiungere altro liquido.
Per ultimo ho unito il sale, i pomodorini secchi ed il basilico greco. L'ho trasferito sopra la spianatoia infarinata, ho formato una palla e messa a lievitare in una ciotola, coperto con la pellicola, per circa 2 ore.
Trascorso il tempo di lievitazione, ottenuto un impasto più che raddoppiato, l'ho diviso in due parti. Con le mani unte di olio, ho steso entrambe le focacce sopra le placche da forno, rivestite di cartaforno con un po' di olio sulla superficie. Ho coperto nuovamente e fatto lievitare ancora per un'ora circa.
Dopodiché sopra alla prima ho messo: zucchine tagliate a rondelle, cipolle ad anelli e un po' di olio.
Nella seconda, olive verdi e cipolla. Ho infornato a 225°C a forno preriscaldato, per circa 20 minuti.
la versione con olive e cipolla..


5 commenti:

  1. Una focaccia davvero strepitosa! Buona serata

    RispondiElimina
  2. Veramente due signore focacce, da tuffarcisi dentro!
    Buone anche da fredde, vero?
    Baci

    RispondiElimina
  3. Lo so che forse sono matta, perchè per cucinare queste delizie bisogna accendere il forno, eppure mi invogliano più adesso che in inverno!!!
    Deliziosa!!!

    RispondiElimina
  4. Sei sempre molto brava in queste preparazioni, fai venir voglia di cucinare!

    RispondiElimina
  5. Che focaccia splendida!
    Adoro i tuoi racconti di vita norvegese: coltivare la terra e utilizzare per queste meraviglie il frutto del proprio lavoro è una grande soddisfazione.
    Buona domenica e a rileggerci presto

    RispondiElimina

Mi piace pensare a questo “giardino” come ad un luogo sereno e spensierato dove pace e armonia regnano sopra ogni cosa...♥
Il vostro pensiero è ben accetto purché non sia offensivo per nessuno.
Tutti i commenti ANONIMI non saranno presi in considerazione.

All ANONYMOUS comments will not be considered.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails