domenica 14 febbraio 2016

Quanti modi di fare e rifare Le graffette di patate

Oggi nella nostra cucina festeggiamo con una buonissima dolcezza fritta che solitamente si prepara per San Giuseppe.

...siamo tutti da Anisja del blog La cucina di Anisja per friggere Graffette di patate a volontà! Una ricetta ottima, che ho preparato con licolfico! Saporitissime, soffici..insomma una bontà. Grazie cara Anisja per la ricetta e per l'ospitalità!

Ingredienti (ho fatto metà dose)
  • 250 g di patate
  • 400 circa g di farina tipo 0
  • 200 g di licolfico
  • 50 g di burro morbido
  • 50 g di zucchero
  • 2 uova intere
  • 1 cucchiaio di rum
  • la buccia grattugiata di mezza arancia e mezzo limone bio 
  • un pizzico di sale
per friggere
  • olio evo
per decorare
  • zucchero semolato
  • cannella in polvere

Ho cotto a vapore le patate, precedentemente sbucciate e tagliate a tocchetti. Le ho quindi passate con l'apposito attrezzo per fare gli gnocchi.
Nella ciotola della planetaria ho messo le patate raffreddate, licoli e le uova. Ho mescolato un po' a mano con la frusta. Ho inserito il gancio per impasti e ho aggiunto lo zucchero, il rum, le bucce grattugiate e poco alla volta la farina. Le mie patate erano molto farinose e hanno preso 400 g di farina.
Ho lasciato impastare fino ad incordatura. Quindi ho unito il burro ed il sale. Quanto il tutto è risultato nuovamente incordato e ben amalgamato, l'ho tolto, lavorato un po' a mano e quindi trasferito in una ciotola imburrata.
Ho coperto, prima con un pezzo di carta da forno poi pellicola, ho lasciato lievitare per qualche ora a temperatura ambiente, poi messo in frigo per tutta la notte. Il mattino seguente ho lasciato nuovamente un paio di ore a temperatura ambiente.
Poi ho formato le graffette prendendo un po' d'impasto, allungandolo sulla spianatoia fino ad ottenere un cilindretto di circa 3 – 4 cm di spessore, chiuso sovrapponendo le estremità.
Spolverato con farina e fatto lievitare coperto fino al raddoppio.
Ho fritto le graffette in olio a temperatura, caldo ma non troppo per evitare che le graffette scuriscano in fretta.
Trasferito su carta assorbente, tamponate leggermente e passate subito nel mix di zucchero e cannella.
Sono davvero sublimi...
 l'interno..

Il mese prossimo saremo tutti nuovamente in Grecia per fare il dolce tradizionale pasquale greco! Ci aspetta Marina del blog Il laboratorio di mm_skg per fare Tsoureki di Pasqua
Nel blog di "Quanti modi di fare e rifare" e nella pagina di Facebook della Cuochina si possono visualizzare tutte le versioni proposte oggi e tanto altro! QUI per il menù 2016!

QUI 
per scaricare la prima e la seconda parte del pdf 2015
per scaricare la prima e la seconda parte del pdf 2014
per scaricare la prima e la seconda parte del pdf 2013,
la prima e seconda parte del pdf anno 2012,
ed il pdf intero delle ricette anno 2011






10 commenti:

  1. Strepitose le tue graffette, un abbraccio e alla prossima!

    RispondiElimina
  2. Mmmmmmm, meritevole quella graffetta spezzata, sofficissimaaaa!

    Anche oggi ci siamo date da fare carissima Socia, e per di più adesso c'è anche twitter da caricare. Ma quante cose riusciamo a fare!?!? Non ci ferma nessuno :)
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  3. gnam gnam,faccio il giro e mi coccolo con queste graffette golose,morbide e zuccherose,felice domenica e buon san Valentino

    RispondiElimina
  4. bellissime e ottime, e soprattutto grazie ai quanti modi,vengo a salutarti almeno una volta al mese ;D

    RispondiElimina
  5. Hai usato la parola giusta... sublimi!!! Bravissima come sempre, e come sempre... grazie :)

    RispondiElimina
  6. Sono bellissime! davvero perfette e che alveolatura!
    Grazie a te per la scelta delle graffette, per la compagnia e per la favolosa versione a lievitazine naturale, questo licolfico deve essere un vero portento!
    Buona domenica, alla prossima ...

    RispondiElimina
  7. Sono appena passato da Anna e quindi mi è venuta voglia di conoscere il tuo modo di fare e rifare. Ottimo naturalmente. Cercherò di rifarle anch'io, ma non so se saranno buone come le tue. Un amichevole abbraccio a te e famiglia.

    RispondiElimina
  8. Cara Ornella,
    ma quanto sono belle le tue graffette? Con il licolfico devono esserti venute ancora più soffici e leggere, prima o poi devo decidermi a ritentare con il lievito liquido, credo che dia grandi soddisfazioni.
    Un bacione

    RispondiElimina
  9. Passando - finalmene - dai vostri blog e vedendo tante belle versioni, quasi quasi mi viene voglia di rifarle!
    Alla prossima nella mia cucina!
    Baci!

    RispondiElimina

Mi piace pensare a questo “giardino” come ad un luogo sereno e spensierato dove pace e armonia regnano sopra ogni cosa...♥
Il vostro pensiero è ben accetto purché non sia offensivo per nessuno.
Tutti i commenti ANONIMI non saranno presi in considerazione.

All ANONYMOUS comments will not be considered.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails