domenica 14 settembre 2014

Quanti modi di fare e rifare la zuppa lombarda

Ben ritrovati a tutti, Cuochine/ Cuochini e non!! 
Com'è trascorsa la vostra estate? Mi auguro nel migliore dei modi, a parte il tempo sempre piovoso..
Qui in Norvegia stagione estiva calda e soleggiata, temperature piacevoli con qualche acquazzone di tanto in tanto. Insomma un tempo normale, che in Italia sicuramente non s'è avuto.
Ho passato il mese di agosto nella mia amata Grecia...
Per arrivarci con l'auto abbiamo percorso circa 3500 km! Una sfacchinata enorme che, mi auguro, non dovremo ripetere mai più, anche se ci sono state tappe molto interessanti e bellissime, tipo Praga..
Per il momento siamo alle prese con un altro trasloco..ma si deve solo attraversare il pianerottolo :-)  Il più facile trasloco che abbia mai fatto in vita mia ma pur sempre faticoso.
Adesso ho la cucina un po' più grande e spero di usarla più spesso di quello che ultimamente il tempo mi concedeva.
Ma passiamo alla ricetta  mensile per quanti modi di fare e rifare

Come vi avevamo preannunciato nei precedenti post, il giorno dell'appuntamento con le nostre cucine aperte è cambiato, leggere QUI!
Oggi siamo nella cucina di Elena del blog "A pancia piena si ragiona meglio" a preparare la zuppa lombarda. Molto semplice da fare ma veramente gustosa!

Ingredienti:

  • 500 g di fagioli secchi
  • 8 fette di pane
  • 1 spicchio di aglio
  • 3 foglie di salvia
  • 1 rametto di rosmarino
  • olio (io extra vergine di oliva)
  • sale 
  • pepe
  • 2 litri di acqua
Ho messo in ammollo più di 12 ore i fagioli secchi prima di usarli.
Fatto ciò, in una pentola abbastanza capiente ho fatto soffriggere con 4-cucchiai di olio l'aglio, la salvia e il rosmarino.
Ho unito i fagioli e l'acqua. Ho salato e fatto cuocere, a fuoco basso con il coperchio, per almeno un'ora e mezza. Ho tostato nel tostapane del pane, l'ho disposto nel piatto e vi ho versato sopra la zuppa e gustata calda!


Il prossimo mese, giorno 12 ottobre, vi aspettiamo numerosi da Paola del blog Pinkopanino, per preparare una specialità sarda Sos pabassinos!

Nel blog di "Quanti modi di fare e rifare" e nella pagina di Facebook dellaCuochina si possono visualizzare tutte le versioni proposte oggi e tanto altro! 
QUI per il menù completo 2014!

QUI
per scaricare la prima e la seconda parte del pdf 2013, 
la prima e seconda parte del pdf anno 2012, 
ed il pdf intero delle ricette anno 2011


15 commenti:

  1. Conosco cosa vuol dire "trasloco", mamma mia quanti ne ho fatti!!! Meno male adesso ci siamo fermati. Siamo nello stesso posto da 21 anni e non mi sembra vero.
    Anche se è solo da attraversare il pianerottolo, è sempre una grande faticaccia. Speriamo che questa volta la sosta sia moooolto più lunga :))
    Anche oggi, insieme, siamo riuscite a portare a termine tutto, che magnifico affiatamento carisima Socia.
    Buona domenica, ti auguro buon meritato riposo domenicale
    Baci

    RispondiElimina
  2. Cara Ornella, che viaggio lungo hai fatto!!! Però che bello stare un mese nella tua amata Grecia!!! È sempre un piacere essere con voi e con la cucina dei Quanti, mi siete mancate.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  3. Carissima Ornella hai ragione, semplice e gustosa, alla prossima!

    RispondiElimina
  4. Ornella parto per la Grecia domenica prossima per lavoro...per 5 giorni...ma spero anche di godermela un po
    bellissima versione ...direi una zuppa lombarda perfetta ....
    A presto ...aspettanto gli spadellamenti dalla nuova cucina
    francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Kalispera Francesca :-) aspettami che vengo con te!! La Grecia è sempre bellissima ma in settembre fa meno caldo, meno turisti in giro... e te la godrai senz'altro!

      Elimina
  5. ciao Ornella ! questa zuppa lombarda scalda il mio cuore che ha origini toscane ! Grazie e un abbraccione !!!

    RispondiElimina
  6. Ciao Ornella è sempre un piacere leggerti! Questo è davvero un piatto gustosissimo!! Un bacio

    RispondiElimina
  7. Anche tu nei traslochi Ornella, a me toccherà poco prima di Natale, ma non mancherò comunque ai nostri piacevolissimi appuntamenti! Ottima la scelta di questa zuppa, alla prossima, un abbraccio

    RispondiElimina
  8. una zuppa gustosa e invitante! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  9. Un viaggio faticoso, ma bello. Penso che sia faticoso più il trasloco anche se solo da un pianerottolo all'altro.
    Ottima questa zuppa.
    Un caro saluto.

    RispondiElimina
  10. Ciao cara!
    Καλή ευκολία con il trasloco!
    Questa ricetta l' ho adorata, non potevo immaginare tanta bontà per una zuppetta semplice semplice!
    Un abbraccio!
    Alla prossima!

    RispondiElimina
  11. Grazie di cuore a tutte carissime! Un abbraccio, alla prossima!

    RispondiElimina
  12. ciao Ornella,
    oggi vogliamo fare le spiritose....
    le fatiche di un trasloco sono enormi e leggiamo che tu e Anna ne avete fatti tanti...ma
    la cuochina che trasloca tutti i mesi da una cucina all'altra non si stancherà troppo?
    E' sempre bello passare dalla tua cucina e grazie sempre.
    Un bacio dalle 4 apine

    RispondiElimina
  13. Cara Ornella , bellissima versione fa venire l'acquolina a vedere la foto !!!!!
    Qui estate piovosa e freddo e questa zuppa ci sta davvero bene !!!!
    Un bacione con abbraccio :-)))

    RispondiElimina
  14. Riuscitissima e certo gustosa...auguri per la casa nuova!!!!
    A presto!!

    RispondiElimina

Mi piace pensare a questo “giardino” come ad un luogo sereno e spensierato dove pace e armonia regnano sopra ogni cosa...♥
Il vostro pensiero è ben accetto purché non sia offensivo per nessuno.
Tutti i commenti ANONIMI non saranno presi in considerazione.

All ANONYMOUS comments will not be considered.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails