martedì 11 febbraio 2014

Ravazzate con l'impasto base nr.9 della Cuochina

Un classico della meravigliosa rosticceria siciliana che ho preparato seguendo le dosi per l'impasto base nr.9 della Cuochina, con qualche modifica ed aggiunta. Per mancanza di tempo ho dovuto lasciare l'impasto "posteggiato" in frigo per una notte e un giorno..Nonostante ciò è andato tutto bene e le ravazzate gustosissime!
Ma con gli impasti base che si possono trovare nel blog "Quanti modi di fare e rifare" si va a colpo sicuro! E poi, cosa molto importante, non c'è limite di tempo e si prestano a tante modifiche quante ne suggerisce la nostra fantasia! 

Ingredienti per 6 ravazzate
primo impasto:
  • 150 g di farina 0
  • 150 g di licolampone rinfrescato 2 volte
  • 100 g di acqua***
Di sera, ho sciolto licolampone nell'acqua, vi ho aggiunto la farina e mescolato bene. Ho coperto e lasciato lievitare finché non è più che raddoppiato. Dopodiché ho proceduto con il secondo impasto:
  • tutto il primo impasto
  • 150 g di farina di forza
  • 15 g di olio ( io ho usato strutto)
  • sale qb

ho aggiunto:
  • 1 uovo di circa 50 g ***
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • tuorlo d'uovo per spennellare
  • ragù di carne
  • semi di sesamo

*** La ricetta originale prevede l'uso di 150 g di licoli, stesso peso di acqua e di farina. Io ho tolto 50 g di acqua al primo impasto e ho sostituito con 50 g di uovo nel secondo impasto.

Premetto che ho impastato a mano unendo l'uovo leggermente sbattuto al primo impasto e lo zucchero. Poi la farina pian piano, lo strutto ed il sale. L'impasto era un po' appiccicoso ma, come consiglia Anna, sbattendolo sul tavolo e dandogli delle pieghe si è compattato. Non appena ho visto che era diventato abbastanza elastico l'ho riposto in una ciotola leggermente infarinata. Ho coperto con un pezzo di carta da forno e con un sacchetto di plastica.
L'ho lasciato a temperatura ambiente (circa 19 gradi) per un paio di ore. Poi come accennavo prima, per mancanza di tempo ho messo in frigo fino a pomeriggio inoltrato del giorno seguente.  Nel pomeriggio seguente ho lasciato più di un'ora l'impasto a temperatura ambiente. Poi l'ho ripreso e fatto delle pieghe. Ho diviso in 6 pezzi, arrotolato a pallina, fatto con le dita un buco al centro ed inserito ragù di carne. Ho chiuso facendo attenzione a non sporcare di unto le parti che dovevano chiudere la pallina. Ho disposto sopra la placca ricoperta da carta da forno. Ho fatto lievitare, coperte, finché non erano più che raddoppiate. Ho preriscaldato il forno a 220°C e raggiunta la temperatura ho pennellato del tuorlo d'uovo sbattuto con un po' d'acqua, cosparso di sesamo e infornato.
Cuocendo si è sparso per casa un profumino che diceva..mangiami anche se l'ora notturna era proibitiva. Abbiamo dovuto trattenerci molto per non addentarle subito, appena tolte dal forno..ma si sa, prima la foto e poi la gola:-) E si è dovuto aspettare il giorno seguente!


Cara Cuochina per la tua màdia dei lievitati



14 commenti:

  1. Non conoscevo le ravazzate siciliane m'ispirano moltissimo, ne hai una in più?
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  2. Preparazione nuova anche epr me e molto gradita! Grazie, Ornella!
    Un caro saluto
    MG

    RispondiElimina
  3. La pasticceria siciliana è una bontà, tu l'hai saputa interpretare benissimo.

    RispondiElimina
  4. Cara Ornella mi sto leccando i baffi che bontà questa ricetta, uso spesso l'impasto n9 non mancherò di provare !!!!!
    Un bacione :-)))

    RispondiElimina
  5. Favolose!!!...sono così invitanti!...e davvero belle!!!

    RispondiElimina
  6. Una vera golosità! Non le conoscevo e la ricetta è davvero intrigante, brava Ornella!
    Tra te ed Anna c'è sempre tanto da imparare e siete davvero due maghe del Licoli.
    A rileggerci presto tra ricette e sorrisi :-D

    RispondiElimina
  7. Grazie cara Ornella,
    mi sono presa le ravazzate senza lasciarti neanche un salutino, ma ero occupata a leccarmi le dita :))
    Diventa sempre più gustosa la màdia dell'impasto nr.9, ma quante belle versioni!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  8. Ciao Ornella, la mostra di Munch è qui a Genova a palazzo Ducale. A Oslo ci sono stata qualche anno fa e vidi il museo Munch in quell'occasione, ma non avevo nemmeno il blog e la Cuochina non era nei miei orizzonti, ma se tornerò te lo farò sapere e sarà un grande piacere incontrarti :) Ti abbraccio forte forte a presto

    RispondiElimina
  9. Che meraviglia! Il blog della cuochina é fonte di mille ispirazioni e idee! Chissá che non mi mpegni anche io... Come avevo commentato sul blog della cuochina voglio cercare di esser presente anche a qualche "quanti modi di..."
    Complimenti davvero! ;)
    Terry

    RispondiElimina
  10. Quando mi inviti a mangiare da voi ? (lol). Ricetta gustosissima che proverò a fare perché ha un che dei suppli, ma mi attira in modo particolare. Ciao Ornella, spero che vada tutto bene lassù nel nord.
    Un amichevole abbraccio.

    RispondiElimina
  11. Buongiorno Ornella!

    Abbiamo visto che hai tantissime deliziose ricette nel blog! Vogliamo presentarti il sito Ricercadiricette.it, dove gli utenti possono cercare tra oltre 230000 ricette che appartengono a siti web e blog in italiano. Abbiamo anche creato il Top blogs di ricette, dove puoi trovare tutti i blog che ci sono già aggiunti. Puoi anche aggiungere il tuo blog all’elenco! Noi indicizziamo le tue ricette e gli utenti le potranno trovare usando il nostro motore di ricerca. E tutto su Ricercadiricette.it è gratuito!

    Ricercadiricette.it ha diversi siti fratelli in Svezia, Spagna, Francia, Stati Uniti e in tanti altri paesi. Vuoi diventare un membro di questa grande famiglia?

    Restiamo a tua disposizione!
    Andreu
    Ricercadiricette.it

    RispondiElimina
  12. Hey, very nice site. I came across this on Google, and I am stoked that I did. I will definitely be coming back

    here more often. Wish I could add to the conversation and bring a bit more to the table,but am just taking in as

    much info as I can at the moment. Thanks for sharing.

    Mango Drinks

    RispondiElimina
  13. Ma ti sono venuti davvero splendidi! Troppo brava, complimentissimi :-) Un bacione!

    RispondiElimina

Mi piace pensare a questo “giardino” come ad un luogo sereno e felice dove armonia e pace regnano in ogni cosa...♥
Ogni vostro pensiero è ben accetto purché non sia offensivo per nessuno.
Tutti i commenti ANONIMI non saranno presi in considerazione.

All ANONYMOUS comments will not be considered.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails