domenica 6 ottobre 2013

Quanti modi di fare e rifare Panini allo zafferano

Eccoci arrivati ad ottobre insieme alla nostra bella Cuochina che oggi ci accompagna in Inghilterra dal nostro amico Euan del blog Signor Biscotti per preparare dei panini gustosi e sofficissimi!  Una vera bontà!

Non so da voi ma qui sembra che siamo passati dall'estate all'inverno pieno..Al mattino ogni cosa all'esterno è gelata da un paio di settimane, per cui lascio immaginare com'è l'auto al mattino parcheggiata sotto alle stelle..
Ma in questi giorni il cielo è anche di un azzurro incredibile e al tramonto i colori autunnali della natura lasciano senza fiato..E poi anche qui in Norvegia ci sono frutti squisiti! Ed io non ho resistito; ho raccolto delle mele e un paio e le ho aggiunte all'impasto!
La nostra connessione internet è ancora molto lenta... Il segnale va e viene e per il momento non è una cosa risolvibile :-( per cui copia-incolla come sempre, sperando in un futuro migliore, come sempre!
Ed ecco qui la mia versione dei Panini allo zafferano
Ingredienti per 12 panini
(ringrazio Anna la mia preziosa amica-socia che ha convertito la ricetta per adattarla al nostro licoli anche per me)
  • Un pizzico grande di filamenti di zafferano (io una bustina di quello in polvere)
  • 1 cucchiaio di acqua bollente (omessa)
  • 150 g di latte
  • 125 g di burro non salato
  • 500 g di farina per pane
  • 5 g di sale marino fine
  • 200 g di licolampone
  • 90 g di zucchero semolato
  • 1 uovo medio
  • 200 g di uva passa

ho aggiunto
  • 2 mele tagliate a tocchetti
  • Per "lucidare" i panini ho usato un po' di sciroppo d'agave

Ho rinfrescato licolampone un paio di volte, quindi era bello attivo. Ho fatto bollire il latte, vi ho aggiunto lo zafferano e mescolato fino a scioglimento. Poi ho unito il burro e fatto sciogliere, sempre mescolando. Una volta intiepidito l'ho versato nella ciotola della planetaria insieme al licoli, lo zucchero e l'uovo. Ho avviato e aggiunto la farina setacciata un po' alla volta. Ho lasciato incordare poi ho spento e lasciato mezz'ora a riposare (autolisi). Ho riavviato la planeteria e vi ho aggiunto il sale, facendolo incorporare bene all'impasto poi l'ho travasato sopra al piano da lavoro impastando con le mani ho aggiunto le mele tagliate a tocchetti. Quindi ho messo l'impasto dentro ad una ciotola leggermente imburrata, coperto e lasciato lievitare al caldo fino al raddoppio o più. Dopodiché ho diviso l'impasto in 12 pezzi e formato delle palline che ho disposto nella placca del forno coperta di carta da forno. Ho coperto e lasciato più che raddoppiare. Ho preriscaldato il forno a 220°C e ho infornato i panini per 15-20 minuti. Appena sfornati li ho spennellati con dello sciroppo d'agave.
Grazie mille Euan per la stupenda ricetta e per l'ospitalità!



Il mese prossimo saremo tutti ospiti della carissima amica no-blogger Daniela per preparare lo Stracotto di manzo con polenta, vi aspettiamo!!


Nel blog "Quanti modi di fare e rifare" e nella pagina di Facebook della Cuochina si possono visualizzare tutte le versioni proposte oggi e tanto altro! 

QUI per scaricare la seconda parte del pdf anno 2012, la prima parte del pdf anno 2012 ed il pdf intero delle ricette anno 2011

29 commenti:

  1. buongiorno Ornella, anche qui si è passati dall'estate all'inverno molto velocemente! Le mele nell'impasto mi piacciono molto un abbraccio!

    RispondiElimina
  2. un buon inizio di giornata senza dubbio!!! bellissimi e buonissimi di sicuro!!!!! bravaaa

    RispondiElimina
  3. buongiorno carissima Ornella, ben trovata, qui fa ancora caldo anche quando piove, quelle mele sono bellissime con quel righino rosso all'interno e immagino che dentro ai panini siano ancora più buone, adesso lo rifarò con licolfico, e provo a metterci le mele...un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Queste meline mi piacciono un sacco....anche noi andiamo sempre in giro per boschi con un cestino,
    oggi qui piove ma quando ci sono giornate di sole ce le godiamo appieno ....il sole si apprezza di piu` quando sai che non c'e` sempre....e poi basta farsi un bel pane dorato e soffice ed i tuoi mi sembrano sofficissimi!
    francesca

    RispondiElimina
  5. Ovviamente sono più che riusciti...l'aggiunta della mela sarebbe stata molto apprezzata anche da queste parti!!
    A presto!!

    RispondiElimina
  6. Con la mela sono sicuramente fantastici!!!! Ottima versione, complimenti
    Ti seguo su bloglovin

    www.pastaenonsolo.it

    RispondiElimina
  7. Carissima Socia, è stata una bella galoppata ma ce l'abbiamo fatta anche questa volta.
    Alla prossima ;)))
    Mi mandi un poco di quelle mele??? Che buone che saranno!
    I panini allo zafferano si vede dalle foto che sono morbidissimi
    Un abbraccio cara :)))))

    RispondiElimina
  8. I tuoi panetti e quelli di Cuochina sono molto sfiziosi... ma i bigoli ancora di più ! Cheffame !

    RispondiElimina
  9. Le meline in foto sono veramente belline, perfette. Te e la socia con questi licoli siete delle maghe!

    RispondiElimina
  10. interessante! le mele nell'impasto............devo provare! buona domenica

    RispondiElimina
  11. Cara Ornella c'è già il gelo da te che freddo..... Qui ho cominciato ad accendere la stufa da un paio di giorni ma il gelo speriamo che tardi ancora un po' . Bellissimi i panini allo zafferano con quelle fantastiche mele chissà che buoni !!!!!
    Un bacio con abbraccio :-)))

    RispondiElimina
  12. licolampone??? che mi son persa!! bellissime quelle mele sai ke buono il tuo pane!!

    RispondiElimina
  13. Bellissima l'idea di mettere le mele nell'impasto! Anche qui fa fresco, immagino che non sia paragonabile al clima delle tue parti, ma ormai i golf sono necessari... tempo da stracotto! Alla prossima allora, un abbraccio

    RispondiElimina
  14. l'uso delle mele mi sembra un'ottima idea e poi questo licolampone fantastico!!!

    RispondiElimina
  15. Ottimi questi panini e con l'aggiunta della mela devono essere ancora più gustosi.

    RispondiElimina
  16. Ornella cara, che bontà i tuoi panini con l'aggiunta della mela e la spennellata di agave, meravigliosi!!! Buona settimana!

    RispondiElimina
  17. MMMMM! Buonissimi! Una versione davvero speciale! L'aggiunta delle mele da sempre quel tocco in più! Complimenti cara!

    RispondiElimina
  18. Che belle quelle mele con il cuore centrale.
    La tua versione con l'aggiunta di queste belle mele deve essere buonissima.

    RispondiElimina
  19. Sono bellissimi, Ornella! Soffici, morbidi! Adoro il pane allo zafferano con quell'aroma speciale ed inconfondibile! Li hai realizzati benissimo!
    Un abbraccio e a presto!
    MG

    RispondiElimina
  20. bellissime quelle meline e chissà che sapore nei tuoi panini...quel licolampone te lo invidio proprio!!! un bacione e a presto!

    RispondiElimina
  21. Ciao cara!
    Anch'io ho utilizzato il mio licoli e sono tanto ma tanto felice per la buona riuscita dell' impasto!
    Certo ho seguito le istruzioni di Anna per la converione delle dosi da lievito di birra a licoli.
    Ottimi i puoi panini e che carine le meline!!!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  22. wow!!! licoli lampone!!!! stupendi anche i tuoi panini!!!
    Ciao Dany :-)

    RispondiElimina
  23. ciao Ornella,
    sai bisogna dire che il licolilampone sa fare miracoli....questi panini sono stupendi...ma
    sappiamo anche che tu sei sempre BAVISSIMA.
    Grazie sempre per tutto.
    Abbiamo letto e riletto il tuo post, visto le foto e portiamo con noi molta serenità.
    Un bacio dalle 4 apine e a novembre con una calda polenta e stracotto

    RispondiElimina
  24. che spettacolo questi panini, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  25. Bellissimi i tuoi panini, meravigliosamente dorati, e senza dubbio sofficissimi.

    Un abbraccio
    Euan

    RispondiElimina
  26. li vedo solo ora Ornella!!! davvero belli!

    RispondiElimina
  27. Ciao Ornella, mi piace molto questo modo di "fare e rifare" perché, ognuna di voi ha un modo differente di affrontare la ricetta. Scusa la lunga assenza ed ora vado a prendermi la seconda parte del 2012. Un amichevole abbraccio dal caldo del sud della Francia.

    RispondiElimina
  28. Ornella, mi dice: "File not found". Non so l'inglese, ma fino a qui ci arrico (lol).

    RispondiElimina

Mi piace pensare a questo “giardino” come ad un luogo sereno e spensierato dove pace e armonia regnano sopra ogni cosa...♥
Il vostro pensiero è ben accetto purché non sia offensivo per nessuno.
Tutti i commenti ANONIMI non saranno presi in considerazione.

All ANONYMOUS comments will not be considered.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails