domenica 19 maggio 2013

Tagliatelle di ortica con sugo di salmone profumato alla menta

Quasi ogni giorno qui, nella mia nuova realtà, riscopro qualcosa che mi riporta indietro nel tempo, ai sapori a cui ero abituata ancora prima di trasferirmi in Grecia: ribes, mirtilli, lamponi che ovviamente hanno appena iniziato a ricoprirsi di fogliame. Per i frutti dovrò pazientare. Ci sono piante di sambuco e non vedo l'ora di raccoglierne i fiori! Invece ho fatto scorta di tarassaco e sono riuscita a gustarmelo anche in insalata tanto i germogli erano piccoli e teneri. E di ortiche...
Quest'ultime non le avevo mai mangiate in vita mia! Anzi mi ero tenuta a debita distanza dopo esserci finita dentro ad un cespuglio da piccola. Il male che ho avuto me lo ricordo ancora adesso e stentavo a credere che una volta cotte non pungessero più! Invece sono davvero ottime! 

Ingredienti per 6 persone
  • 500 g di farina
  • 150 g di ortiche già sbollentate e strizzate
  • 4 uova
Per il condimento
  • 500 g di salmone
  • 6 piccoli cipollotti
  • circa 80 g di burro salato
  • menta fresca tritata
  • pepe
"Armata" di guanti ho raccolto le ortiche tagliando alle più piccole e tenere solo la parte superiore. Le ho lavate bene (senza sfilare i guanti) e poi immerse nell'acqua bollente per qualche minuto. Dopodiché mi sono sbarazzata dei copri-mano di lattice :-) e appena le ortiche si sono raffreddate, le ho strizzate con le mani e tritate finemente con il coltello. 
Nella ciotola della planetaria ho messo la farina (io ne ho usato una al 13% di proteine) al centro le uova e le ortiche. Ho avviato e fatto impastare a lungo. Poi ho messo la pasta a riposare per qualche ora coperta a campana da una ciotola.
Posso dire che me la cavo abbastanza bene col matterello ma quello che ho acquistato da poco è troppo corto ed è difficile tirare la sfoglia intera se è grande. Così ho pensato di "far finta" di avere la macchina (rimasta ad Atene..),ho tagliato a pezzi la pasta e ho proceduto così tirando a sfoglia una ad una. E' risultato molto più facile!
Una volta asciugate le ho tagliate con il coltello. In una padella antiaderente, per la precisione il wok, ho messo mezzo burro di quello previsto e vi ho fatto rosolare i cipollotti tagliati a rondelle fini. Ho aggiunto il salmone tagliato a dadini e fatto rosolare anche questo. Ho insaporito con pepe appena macinato, ho aggiunto il resto del burro, fatto cuocere ancora per qualche secondo e unito qualche fogliolina di menta fresca tritata. Ho scolato le tagliatelle e le ho condite con questo semplice ma gustosissimo sugo. Buona domenica a tutti!



13 commenti:

  1. Meno male che mi sono portata la forchetta quando sono venuta "via telematica" :)))
    Bellissime e condimento super!
    Peccato ed incredibile, ma qui non ho mai visto una pianta di ortica :))
    Buon fine settimana anche a te cara "socia"

    RispondiElimina
  2. Che colore queste tagliatelle e con il salmone sono davvero un bel piatto ,il profumo arriva fino a me !!!!!!
    Le assaggerei volentieri, mi inviti??
    Buona domenica e un bacione ;-))))

    RispondiElimina
  3. HHHaaaa vedo che oggi cuciniamo insieme....
    Come mi piacciono queste tagliatelle!
    fra

    RispondiElimina
  4. che meraviglia queste ortiche. bellissima l'idea di fare delle tagliatelle, abituati come siamo a farle con gli spinaci e stop (io cioè).
    con il salmone ornellina, ci porti veramente nel profondo nord! :)
    un abbraccio grande

    irene

    ps. ti invidio tutti quei frutti di bosco.

    RispondiElimina
  5. Sia tesoro che per pranzo oggi ho proprio tagliatelle all'ortica? Me ne aveva portata un po' mamma, la pasta viene di un colore meraviglioso. Con il salmone è fantastica e mi intriga assai l'aggiunta della menta. Grazie per lo spunto. un bacione grande grande

    RispondiElimina
  6. Che bello Ornella, sono contenta che tu abbia assaggiato l'ortica, è buona e fa tanto bene, queste tagliatelle sono davvero stupende, vedrai che ti riconcilierai con l'ortica definitivamente quando deciderai di farci il risotto, poi mi dirai, Ornella vivi in un posto bellissimo, queste tagliatelle parlano...un abbraccio

    RispondiElimina
  7. Ma che colore questa pasta ! Bravissima Ornella con quelle tenere ortiche ! Un abbraccione !

    RispondiElimina
  8. No vabbeh vogliamo parlare delle tue tagliatelle? Tolto che le ortiche sono il miglior modo per affrontare la primavera perchè sono energizzanti, il salmone, meno male che non ci sono io in Norvegia o avrebbero problemi a esportarlo da tanto ne mangio! Con le ortiche ti consiglio anche gli gnocchi, visto che le patate abbondano dalle tue parti. Un bacione.

    RispondiElimina
  9. una volta ho assagiato gli gnocchi di patate con "pezzi" di orticche in un ristorante..ma non mi sono mai decisa a andare in campagna a fare una racolta per cucinarle..certo, che vedendo quelo chi risulta dovrò provarlo!!! complimenti per la ricetta!!!

    RispondiElimina
  10. Che belle le tagliatelle all'ortica! Che dire, paese che vai, cibo che trovi. Il sambuco, il tarassaco, i frutti di bosco sono ingredienti prelibati che la tua bravura trasformeranno in piatti golosi e stuzzicanti.
    Un bacione

    RispondiElimina
  11. Tagliatelle davvero fenomenali, bella la dritta di "rimpicciolire" la sfoglia tipo macchinetta per usare più agevolmente il mattarello!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  12. Adoro l'ortica e questo piatto è davvero fantastico!

    RispondiElimina
  13. L'abbinamento dei colori è molto bello.
    Le tagliatelle alle ortiche sono ottime.
    Un caro saluto.

    RispondiElimina

Mi piace pensare a questo “giardino” come ad un luogo sereno e spensierato dove pace e armonia regnano sopra ogni cosa...♥
Il vostro pensiero è ben accetto purché non sia offensivo per nessuno.
Tutti i commenti ANONIMI non saranno presi in considerazione.

All ANONYMOUS comments will not be considered.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails