mercoledì 6 marzo 2013

Quanti modi di fare e rifare la Pastiera di maccheroni


Non avevo mai assaggiato questo delizioso dolce pasquale ma già il fatto di usare la pasta come ingrediente m'ispirava molto e non vedevo l'ora di prepararlo! 
Con la nostra Cuochina abbiamo varcato i confini anche oggi..beh per chi vive in Italia; io ed Anna, li oltrepassiamo sempre, ogni mese :-) 
Per...


...siamo nella cucina di Francesca, del blog "Voglio vivere così", una cara amica cuochina che abita, con la sua bella famiglia, in una città tedesca molto graziosa e suggestiva. Nella loro stupenda casa nel bosco, quand'è stagione, ricevono spesso la visita di graziosi animali selvatici molto golosi di verdura del loro orto! Peccato... noi non li abbiamo potuti "vedere" perché con le nostre chiacchiere e risate li hanno tenuti a distanza :-)
Eh sì, perché oggi siamo tutti qui per preparare insieme una squisita Pastiera di maccheroni, la preferita del nonno di Francesca. 
Io ho fatto alcune modifiche perché primo, non sono riuscita a trovare né l'acqua ai fiori d'arancio, né i cedri canditi, né la sugna..e allora ho usato alti ingredienti. E' veramente ottima, grazie carissima per la stupenda ospitalità!

Siamo in due per cui ho preparato 1/4 degli ingredienti:
  • 500 g capellini (io 125 g)
  • 1l latte (io 250 g) 
  • 1kg zucchero (io 200 g)
  • 12 uova (io 3 uova) 
  • 100 g sugna (io 25 g di burro) 
  • 100 g pezzetti di cedro canditi (io scorza di arancia***) 
  • sale 
  • acqua di fiori d'arancio (io l'acqua di cottura delle bucce di arancia***)
  • (ho aggiunto dei pinoli)
  • sugna e farina per la teglia ( io burro e farina)
*** Ho tolto solo la parte esterna arancione di un'arancia biologica di sicura provenienza, con uno sbuccia patate e l'ho fatta bollire con dell'acqua ed un pezzetto di stecca di vaniglia finché le bucce non sono diventate tenere e non è rimasto circa un cucchiaio di succo.

Ho fatto cuocere al dente gli spaghettini nell'acqua poco salata per circa 5 minuti poi ho scolato l'acqua in eccesso  lasciandone tanta da coprirli. Alla pasta ho aggiunto il latte, il burro, lo zucchero. Infine ho unito  le uova sbattute, i pinoli, il succo  e un po' di buccia cotta e tagliata a pezzettini. Ho messo la pastiera in una teglia capiente, come suggerisce Francesca, imburrata ed infarinata, poi ho infornato per un ora a 200°C
Buonissima!
**************************************************************************
Il 6 di Aprile ci ritroveremo a casa di Spery del blog "Babà che bontà" per preparare insieme gli "Strangola prievet", vi aspettiamo!!


Nel blog "Quanti modi di fare e rifare" e nella pagina di Facebook della Cuochina si possono visualizzare tutte le versioni proposte oggi e tanto altro! 
QUI per scaricare la seconda parte del pdf anno 2012
QUI per scaricare la prima parte del pdf anno 2012
QUI per scaricare il pdf intero delle ricette anno 2011


26 commenti:

  1. Che bella quella tortina :) Dev’essere davvero buonissima e già solo il nome, in associazione alla più classica pastiera, profuma di primavera :) Anche se qui oggi piove a gogò :(! Un bacione, buona giornata

    RispondiElimina
  2. A Napoli abbiamo la pastiera di grano cotto, ma questa di maccheroni è la prima volta che la vedo. Ha un aspetto invitante e mi incuriosisce moltissimo.

    RispondiElimina
  3. Vedo che qualche modifica l'abbiamo fatta tutti, ma il risultato strepitoso di questa buonissima ricetta non è cambiato! io lo proporrò come dolce per il pic nic di pasqua....grazie amiche!

    RispondiElimina
  4. voglio proprio provarla con i pinoli!!! mi stuzzica questa variante!!! Buona Giornata!!

    RispondiElimina
  5. Buon giorno Cuochina Ornella!
    Anche se sei in un paese innevato, la tua pastiera sa di sole e di primavera
    Non credo che ci sia bisogno di ricordarti il prossimo appuntamento del 6 di aprile con gli Strangula prievet' di Spery :)))
    Ah... dimenticavo....tanti auguri di Buona Pasqua a te e famiglia!
    Un abbraccio

    Cuochina

    RispondiElimina
  6. Ecco anche i pinoli sono un ingrediente che secondo me ci sta proprio bene.
    Bellissima pastiera.

    RispondiElimina
  7. ciao Ornella, buoni i pinoli che hai aggiunto, ci stanno proprio bene...fatta questa, adesso farò l'altra, te la ricordi la nostra pastiera, mi sembra una vita fa, tante sono le cose che sono successe in questo lasso di tempo, non l'ho più mangiata da quella volta...un abbraccio carissima

    RispondiElimina
  8. Questo mese non ho partecipato...non mi piacciono questi tipi di dolci... e cosi ho sorvolato.... il prossimo mese però ci sarò di sicuro... intanto.... Comunque bella la tua versione!

    RispondiElimina
  9. Buona questa versione di pastiera, eh?
    Un abbraccio grande

    RispondiElimina
  10. Buonaaaa mi piace l'idea delle scorzette d'arancia e il succo! profumatissima! mi piace! ciao cara!

    RispondiElimina
  11. E vorrà dire che assaggeremo anche questa che per me è una novità.
    Ti abbraccio e un po' ti invidio perchè sei nel posto dei miei sogni, vorrei varcarli il confine e il mare.

    RispondiElimina
  12. Ornelluccia *__* :*
    Anche io avevo preparato un foglietto con le dosi ridotte! Ero pronta a tutto, ma poi queste ultime due settimane ho deciso di lasciar perdere. T__T Meglio riprendermi, perché poi quando non mi esce bene qualcosa me la prendo con me stessa, però non mi arrendo mica eh! U__U
    Io avrei fatto la tua stessa versione riducendo le uova e lo zucchero.
    I tuoi pinoli sono davvero un tocco di classe! Complimenti! Baci!

    http://lemilleunapassione.altervista.org/

    RispondiElimina
  13. Wow, its seems tasty. I like Macaroni, noodles but i never tried this way. It looks delicious dessert.

    RispondiElimina
  14. Quante cose si imparano con questa iniziativa . Che bella questa versione con i pinoli ciao ciao!!!

    RispondiElimina
  15. Della tua versione mi piace tutto, ma i colori li adoro. Quel giallo pulcino mi fa tanta tenerezza :))
    Buon tutto cara, anche buona Pasqua!
    Baci :)

    RispondiElimina
  16. Bellissima versione, approvo le sostituzioni e l'inserimento dei pinoli con la loro consistenza sono una bella idea!!

    RispondiElimina
  17. Ha un bellissimo colore giallo arancio che sa di sole e luce.
    Ciao cara Ornella. :)

    RispondiElimina
  18. Cara Ornella i simpatici animaletti per ora hanno fatto fuori tutti i friarielli che avevo pianatato in autunno ed aspettano per le insalate,,,....
    Ottima la tua versione e geniale l'idea dell'acqua delle arance.
    Sono contenta vi sia piaciuta
    Alla prossima
    fra

    RispondiElimina
  19. Ciao Ornella, mi piace molto la tua versione, certo che questa pastiera ci ha conquistato tutte e non poteva essere altrimenti! Ti abbraccio a presto

    RispondiElimina
  20. Cara Ornella,
    hai ragione siamo un'allegra combriccola e gli animaletti dal bosco ci osservavano stupiti... certo avrebbero voluto assaggiare la tua squisita pastiera …
    Un abbraccio e tanti auguri di buona Pasqua!

    RispondiElimina
  21. Buona vero? e vado che anche tu hai usato la scorza di arancia...abbiamo rafforzato il profumo!!! un bacione

    RispondiElimina
  22. Questa ricetta mi ha conquistata, bravissima :-) Bacioni

    RispondiElimina
  23. Ciao Ornella che dolce delizioso ! non ne avevo mai sentito parlare.... Brava come sempre ! un abbraccione !!

    RispondiElimina

Mi piace pensare a questo “giardino” come ad un luogo sereno e felice dove armonia e pace regnano in ogni cosa...♥
Ogni vostro pensiero è ben accetto purché non sia offensivo per nessuno.
Tutti i commenti ANONIMI non saranno presi in considerazione.

All ANONYMOUS comments will not be considered.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails