giovedì 6 settembre 2012

Quanti modi di fare e rifare: la focaccia dolce della sciùra Maria


La Cuochina di "Quanti modi di fare e rifare" è tornata!! 
Dopo le meritate vacanze estive, augurandoci che siano trascorse serenamente per tutti, ricominciamo a spignattare assieme nella nostra grande cucina aperta che potete trovare anche nel blog della Cuochina o nella pagina di FB

Oggi siamo nella cucina di Maria Vittoria, una cara amica che ha da poco iniziato la sua avventura blogger ma che ci delizia con golosissime ricette, fra cui questa buonissima....
Una squisita preparazione che la titolare del suo panificio di fiducia, la gentilissima sciùra Maria, ha voluto condividere con lei e con tutte noi. 
Grazie!!

L'ho modificata per testare uno dei nuovi licolfrutta, nati nelle cucine mia e di Anna, e ho usato questi ingredienti:
  • 175 gr di farina tipo 0 ( io 145 g)
  • 175 gr di farina tipo 00 (io 145 g)
  • 3/4 di mela golden (io 120-130 g di pesca nettarina)
  • una manciata di uvetta (io 100 gr)
  • un cucchiaio di olio
  • mezzo cucchiaino di sale
  • 15 gr di lievito di birra fresco (io 120 g di licolpesca)
  • 1 cucchiaino di zucchero per l'impasto
  • 110 gr di acqua (io 90-100 g circa, quanta ne prende)
  • burro e zucchero per la copertura quanto basta
Ho sciolto il licolpesca nella planetaria con l'acqua, l'olio e lo zucchero. Ho aggiunto la farina setacciata e impastato per una decina di minuti. Quindi ho coperto la ciotola e lasciato riposare l'impasto per mezz'ora (autolisi). Dopodiché ho riavviato la planetaria aggiungendo il sale, l'uvetta precedentemente messa in ammollo, lavata e asciugata e circa 100 g di pesca nettarina tagliata a piccoli tocchetti. Ho impastato fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico.
L'ho messo quindi in una terrina, ho coperto con la carta-forno e poi dentro ad una busta di plastica.
Ho lasciato lievitare fino al raddoppio, quindi con le mani l'ho steso sopra la carta da forno e successivamente nella teglia rettangolare dov'è rimasto coperto fino al raddoppio.
Ho disposto sopra la focaccia il resto della pesca tagliata a fettine sottili, lo zucchero e qualche fiocchetto di burro. 
Ho subito infornato a forno caldo 220° per 10 minuti poi a 200° fino a doratura.


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Quale sarà la brava blogger che ci ospiterà il 6 di Ottobre? Ma più di una perché saremo nella giocosa, fantasiosa cucina delle Apine!!
Prepareremo le "Palline di semolino" di nonna Adele, vi aspettiamo!!






34 commenti:

  1. Buongiorno Ornella che bello, dopo la pausa estiva, esser tornate a spignattare insieme con una focaccia veramente ottima, che profuma di casa, di tradizione e ricordi..! Grazie per la tua bellissima e golosa versione!! Alla prossima a casa delle simpatiche Apine :-)
    La Cuochina

    RispondiElimina
  2. Che testa che ho! Con la pausa estiva mi è proprio passato di mente e mi sono persa l’appuntamento con questa soffice e gustosa focaccia alla frutta :( La versione con la pesca mi piace proprio tanto, magari sono ancora in tempo per approfittare delle ultime di stagione. Un bacione tesoro, buona giornata

    RispondiElimina
  3. Ecco che già qui da te trovo una sorpresa, il lievito particolare e. Soprattutto l idea di usarci in abbinamento delle ottime e dolci pesche estive! Sei geniale...inutile girarci intorno!

    RispondiElimina
  4. Semplicemente meravigliosa ... vengo dal blog di Anna e non pensavo di poter trovare una cosa che mi facesse sentire la stessa acquolina in bocca.... sbagliavo! Il vostro lievito mi sa che devo provarlo.... gli impasti gf con lievito madre migliorano immensamente, devo controllare se è lo stesso con il licoli :)))
    Buongiorno e grazie per questa bella iniziativa che abbiamo copiato in versione gf :)

    RispondiElimina
  5. geniale l'idea di mettere le pesche al posto delle mele, brava ciao kiara

    RispondiElimina
  6. la pesca!! che ideonaaaaaa

    ma perchè non mi vengono questa genialate?? te la copio! te la copio!!

    affettuosità

    Vale

    RispondiElimina
  7. Una bontà la licolfrutta, poi la presenza della pesca da' tutto un sapore particolare! Buonissima la tua focaccia ! Ciao

    RispondiElimina
  8. Ecco per cosa era la scorsa ricetta!!! Ammazza che bontà :-)

    RispondiElimina
  9. Per adesso solo grazie di tutto, siamo forti!!!
    Passo dopo a leggerti con attenzione.
    Baci

    RispondiElimina
  10. mamma mia.. voglio tremendamente una fetta di questa focaccia! la semplicità di un alimento che sa di tradizione.. pochi e sani ingredienti che fanno un opera d'arte! brava.. buonissima

    RispondiElimina
  11. Si si...Geniale, davvero, geniale! Mi sono già espressa ma ribadisco: di fronte a questo genere di cosette non posso che dire...chapeu!
    Baci, cara Ornella
    simo

    RispondiElimina
  12. la tua focaccia sà di golosità pura e genuina!
    ottima
    buona giornata!

    RispondiElimina
  13. buonissima con le pesche! sai la volevo fare anche io poi mi sono attenuta alla ricetta originale, ottima anche con il licoli profumato! perfetta! ciao cara!

    RispondiElimina
  14. l'idea del tutto pesca compreso il lievito mi ispira un sacco....complimenti, aspetto favoloso, bacioni

    RispondiElimina
  15. immagino che bontà anche la versione con la pesca, così profumata e così estiva, questo dolce mi ha conquistata e credo che anche io lo proverò in questa versione, intanto aspetto temperature migliori per poter provar i licol-fruttosi. un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Stefania :-)
      Ho rifatto proprio questa settimana il licolmela ed è andato tutto più che bene, pensa che ho iniziato alle 16 di lunedì e martedì sera triplicava in 3 ore e solo con pseudo rinfreschi! Mercoledì mattina alle 9 era già pronto in frigo! La temperatura qui è sui 28-30° di giorno.
      Bacione

      Elimina
  16. anche qui una squisita ricetta!! bei colori oltretutto ;-) ciauuu :-))

    RispondiElimina
  17. Originale anche la tua versione con le pesche, per non parlare poi del licolpesca... Ottima alveolatura e che colorino invitante!
    Bacioni!

    RispondiElimina
  18. Ciao Ornella, bellissima la tua versione estiva con le pesche!
    Buona serata

    RispondiElimina
  19. Ciao Ornella, e anche la focaccia me la sono persa, tornata dalle lunghe vacanze da poco non sono ancora tornata in cucina e pieno regime, spero il prossimo mese di partecipare con le palline di semolino, bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Stella, non ti preoccupare! Faremo le palline assieme :-)
      Baci

      Elimina
  20. la tua versione è molto interessante soprattutto per la presenza del licolpesca, immagino l'aroma meraviglioso che sprigiona questa focaccia...ho iniziato la coltura di licoluva, procede...voglio farli tutti, per mia soddisfazione, non li conserverò tutti, sono troppi ma sono interessanti da provare...un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono davvero interessanti, soprattutto per la soddisfazione di generare un lievito in pochissimi giorni! Io adesso ho solo il licolmela che ho creato in un battibaleno questa settimana, poi si vedrà..c'è anche frutta invernale :-) sperimentare mi piace troppo anche perché è un ottimo anti-stress!
      Abbracci

      Elimina
  21. La focaccia è buona e lo so, licolpesca è favoloso e lo so, ma insieme non li ho mai uniti e con le pesche sopra, non resta che provare....:D
    Anche se qui diventerà molto costosa per il prezzo proibitivo delle pesche ;)
    Mi piace il bel colore della tua focaccia.
    Baci

    RispondiElimina
  22. bellissima e soffice. e che colori con la pesca! complimenti per il nuovo nato :)

    RispondiElimina
  23. veramente geniale questa versione.....anche tu col licolfrutta...che curiosità mamma mia...complimenti davvero!

    RispondiElimina
  24. Sono senza parole (e non è facile :P )
    Una meraviglia questa focaccia..e con la pesca..che colore gli ha donato, wow! veramente magnifica!
    Un saluto Jé

    RispondiElimina
  25. Magnifica! ornella non ho parole è bellissima da vedere e farla con la pesca è stata un idea davvero geniale sarà di certo divina...buona domenica Luisa

    RispondiElimina
  26. Eccomi finalmente. Meglio tardi che mai (spero). La focaccia sarebbe meravigliosa con la pesca! Mi piace l'ordine con la quale hai sistemato le fette :-) Ancora una volta rimango molto incuriosito dai licoli. Mi domando se il licolpesca mantiene il gusto della pesca. Sarebbe deliziosa se lo facesse.

    RispondiElimina

Mi piace pensare a questo “giardino” come ad un luogo sereno e spensierato dove pace e armonia regnano sopra ogni cosa...♥
Il vostro pensiero è ben accetto purché non sia offensivo per nessuno.
Tutti i commenti ANONIMI non saranno presi in considerazione.

All ANONYMOUS comments will not be considered.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails