giovedì 20 gennaio 2011

Gubana e treccia russa

Gubana
Questo dolce mi piace moltissimo anche se me n'ero "quasi” dimenticata... sommersa da galaktoboureka, baklava...e chi ne ha più ne metta! Da prima delle feste sono stata letteralmente ammaliata da una stupenda treccia russa preparata dalla bravissima Manu. Non so quante volte sono andata ad ammirarla, dicendo a me stessa : “Arrivo, arrivo..ti acchiapperò  prestissimo”. In questi giorni ci sono riuscita; finalmente ho assaggiato la treccia russa con il lievito liquido! Speciale!
Ma non solo: con la ricetta in versione lievito di birra, che troverete qui, sempre da Manu, l'ho trasformata in una deliziosa gubana! Sono certissima che verrebbe ottima anche con il licoli.

gubana

Ingredienti gubana
per l'impasto:

  • 10-20 g di lievito di birra (io ne ho messo circa 18 gr)
  • 200 ml di latte
  • 90 g di zucchero (io ho messo quello aromatizzato alla vaniglia)
  • 90 g di burro
  • 2 uova intere medie
  • 550 g circa di manitoba
  • 1 cucchiaino raso di sale

per il ripieno: (mi sono ispirata a questa ricetta)
  • 150 g di uvetta
  • meno di ¼ di bicchiere di grappa e poi latte fino all'orlo (io ho usato una grappa molto aromatizzata che qui chiamano Tsipouro)
  • 150 g di noci
  • 150 g di mandorle
  • 3 fichi secchi
  • 3-4 albicocche secche
  • 50 g di biscotti secchi
  • 40 g di zucchero (aromatizzato alla vaniglia)
  • ½ cucchiaino di cannella
  • ½ di noce moscata
  • buccia grattugiata di un'arancia
Il procedimento

Sciogliere il lievito nel latte tenuto a temperatura ambiente, aggiungere la farina (prendendola dai 550 g della ricetta) mescolando con la frusta, fino ad ottenere una crema densa. Spolverare con un po' di farina bianca circa mezzo centimetro e poi lasciar lievitare.
Il lievitino sarà pronto quando in superficie si formeranno delle crepe da cui uscirà la cremina sottostante come un vulcano...dice Manu ed io confermo!
Quando questo avviene è pronto, quindi aggiungete un po' alla volta tutti gli altri ingredienti, aiutandovi con una spatola e lavorate bene l'impasto, o fate lavorare la planetaria, fino a formare una bella palla soffice, ma non appiccicosa che poi metterete a lievitare in una terrina capiente, coperta con la pellicola trasparente.
Nel frattempo preparare il ripieno. Tritare i biscotti, la frutta secca aggiungere l'uvetta lavata ed asciugata, gli aromi, lo zucchero e bagnare con il latte e la grappa. Amalgamare bene.
Quando l'impasto è ben lievitato, rovesciarlo sulla spianatoia infarinata o per chi è senza come me, sopra un canovaccio, sempre infarinato. Tirare a sfoglia non troppo fine, senza lavorare molto l'impasto, con il matterello e quindi spalmare il ripieno. Se risulta troppo difficile distribuirlo, bagnatevi leggermente le mani.
A questo punto arrotolare su se stesso e chiuderlo a chiocciola. Disporre la gubana sopra la carta da forno e rimettere a lievitare in luogo tiepido per circa un'altra ora, sempre coperta. Pennellare con uovo e latte. Infornare a 180°C per 20 minuti poi a 170°C coperto con carta da forno per circa altri 20 minuti.

UNA NOTA: Con questo impasto ho fatto una sola gubana ma è diventata davvero enorme! Perciò il mio parere è di farne due con queste dosi. Se decidete di seguire questo consiglio attenzione a non cucinarle troppo, caso mai diminuite un po' il tempo di cottura.


E questa è la treccia russa fatta con il lievito liquido (licoli), per la ricetta vi mando sempre qui, da Manu. E' semplicemente deliziosa! Non ho la foto della fetta perché gli amici se la sono "pappata" tutta!!
Treccia russa

Con la ricetta della gubana partecipo alla raccolta di Rossella....


ma anche al contest di Elena...

....."Ci sono vari cibi che potrebbero rappresentarmi, ma non c'è nulla che possa competere con  la magia del lievito e quindi dei lievitati!
La mia fantasia è sempre in guardia, pronta a captare e ad esplorare altri orizzonti, come un buon lievito sempre attivo, pronto ad essere impastato con diversi ingredienti ed idee per sfornare ininterrottamente nuovi sapori.
Creo seguendo l'istinto, rivolta al futuro ma sempre secondo tradizione,  perché nel mio essere racchiudo uno scrigno di ricordi,  emozioni, sapori, colori...genuini, della terra. Amo i colori caldi, i profumi d'Oriente, i frutti accarezzati dal sole, raccolti quando stagione matura e riposti con cura, per dar gioia anche d'inverno! E poi incontro sempre lei... un soffio di inebriante cannella!
Una gubana è perfetta per me."




55 commenti:

  1. Mi lustro gli occhi...per il resto capisco poco, lievito liquido ?? .tornerò per capire meglio, per adesso un abbraccione !!!

    RispondiElimina
  2. Ornellina..... mi piacciono tutte e due.....ma sicuramente la treccia mi ispira così tanto che me ne hai fayyo venire una voglia pazzesca!!! Buona giornata, baci, Flavia

    RispondiElimina
  3. CHE BELLO LA GUBANA!!
    E' uno dei miei dolci preferiti, dalle mie parti non la trovo spesso .. ma è troppo buona! veramente!
    Grazie di questa ricettina .. copiata e archiviata subito ..

    RispondiElimina
  4. quando noi foodblogger ci mettimao una cosa in testa anzi una ricetta in testa nessuno ci puo fermare e devo dire che la tua gubana verrò spesso ad ammirarla io perche voglio provarla quanto prima!!
    bacioni,imma

    RispondiElimina
  5. Mamma mia che bonta' questi dolci e lo credo che sono spariti, devono essere davvero irresistibili!!Bravissima un bacio!!!

    RispondiElimina
  6. Mamma mia che bonta' questi dolci e lo credo che sono spariti, devono essere davvero irresistibili!!Bravissima un bacio!!!

    RispondiElimina
  7. Cara Ornella, grazie per avere accettato di partecipare al mio primo contest, mi fa molto piacere! Aggiorno subito la lista con la tua ricetta e... in bocca al lupo!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  8. Tesoro oggi mi lasci davvero senza parole! Non saprei davvero quale scegliere delle due, una con un ripieno ricchissimo e profumato l'altra soffice e dalla forma bellissima. Sono due dolci che ho ancora li lista d'attesa e mi hai messo una voglia incredibile di "mani in past". Un bacione grande, complimenti

    RispondiElimina
  9. wowwwwwwwwwwwww che meraviglia!complimenti!

    RispondiElimina
  10. Ho un pò timore nel riprodurre i lievitati in casa, così mi emoziono e mi faccio luccicare gli occhi con i tuoi, autentici CAPOLAVORI.

    Un bacio

    RispondiElimina
  11. che bellam delizia che hai proposto: mo' me la studio ben bene!!!

    RispondiElimina
  12. Ornella i miei apprezzamenti te li avevo già fatti, ma adesso vedendola meglio, è veramente bella e buona sicuramente...la treccia russa l'ho fatta su ricetta di Anna, ma la Gubana p tanto tempo che la voglio fare e adesso gli tocca per forza....poi è proprio bella....baci

    RispondiElimina
  13. una più bella delle altre....le forme poi sono particolarissime.

    RispondiElimina
  14. Me encanta Ornella!!! El relleno una delicia y la forma es más linda aún, un pan muy llamativo...Te felicito!!
    Un abrazo!!

    RispondiElimina
  15. Ciao Ornella,
    sono contentissima che hai provato la treccia russa e che ti sia piaciuta
    interessantissima la gubana appena possibile la proverò sicuramente
    grazie
    smack Manu

    RispondiElimina
  16. che meraviglia Ornella due lievitati meravigliosi... grazie anche perchè non conoscevo il blog che hai indicato e me lo sono messo tra i preferiti! un bacione Ely

    RispondiElimina
  17. Spettacolare. Ti è venuta perfetta!
    Grazie per averci provato e complimenti ancora per esserci riuscita così bene.

    RispondiElimina
  18. Cara ornellina mia, difficile scegliere! ma se proorio devo scelgo la treccia, mi ha conquistata la sua forma e quella sofficità e quel profumo che promette la foto!
    Sono sicura che è fantastica!
    Bravissima , sono entrambe realizzate ad arte!
    Un bacione

    RispondiElimina
  19. Che meraviglia questo dolce...brava!
    ciaoooo!

    RispondiElimina
  20. è un dolce buonissimo! complimenti! bacio

    RispondiElimina
  21. Ciao ORNELLA! sono affascinata dai tuoi lievitati! proverò a farli a nche io! grazie! ciao grazie per essere passata!

    RispondiElimina
  22. Che bella!
    Se la vedessi in un panificio la farei mia immediatamente. Tanto per fare capire come la acquisterei d'impulso tanto è invitante...

    RispondiElimina
  23. Ciao Ornella! Certo che hai fatto dei dolci meravigliosi , non saprei quale scegliere!
    Sei davvero molto brava^_^
    Un bacione
    Raffa

    RispondiElimina
  24. Bellissima!!! Perfetta! Meravigliosa anche la treccia russa, difficilissimo scegliere sono entrmbi dolci particolari e ti sono venuti benissimo!! complimneti:)

    RispondiElimina
  25. @ Rossella,
    cara, grazie! Ho messo il link di Manu per il licoli perché io, quando l'ho convertito, non ho postato il procedimento. Praticamente è lievito madre liquido. Bacione e buon fine settimana
    @ Flavia,
    grazie! E' proprio bellissima, io me ne sono "innamorata" a prima vista!
    @ I fiori di loto
    grazie carissima, da me proprio non esiste!! buon fine settimana!
    @ Imma,
    hai ragione, non ci può fermare nessuno, per fortuna! Tanti baci e buon fine settimana!
    @ Rossella, cara grazie! Sono veramente buonissimi, da provare! Bacioni e buon fine settimana!
    @ Elena,
    cara, grazie! E' stato mio il piacere di partecipare! Un abbraccio grande anche a te e buon w.e!
    @ Federica,
    grazie tesoro, sono veramente deliziose..troppo perché mi vien già la voglia di rifarle!! Baci baci e buon fine settimana!
    @ Federica,
    grazie carissima!
    @ Letizia,
    cara, sta tutto nel provare e riprovare, nell'esperienza poi ti luccicheranno gli occhi davanti alle tue meraviglie, credimi! A me succede ogni volta che "la ciambella esce con il buco!! Grazie tesoro, tanti baci e buon fine settimana!
    @ Dolcipensieri, grazie un bacione!
    @ Tamara,
    grazie! Penso che sia la stessa ricetta! Ho visto la tua treccia e bellissima...
    @ Fabiola grazie carissima, bacione!
    @ Manu,
    cara sono io che ringrazio te!! Un abbraccio grande!
    @ Ely,
    grazie a te carissima, baci e buon fine settimana!
    @ Rossella,
    grazie a te! Sono contenta di averci provato! E' stata proprio una grandissima soddisfazione!! Buon fine settimana carissima!
    @ Francesca,
    grazie!" Tanti baci!
    @ Annamaria,
    grazie, troppo gentile! Buon week-end un abbraccio
    @ Viola,
    grazie! E' proprio difficile scegliere sono stupende tutte e due! Bacione e buon fine settimana
    @ Nicoleta,
    cara grazie! Ciao e buon week-end!
    @ Zucchero e Farina,
    buonissimo ed irresistibile! Baci, grazie e buon fine settimana!
    @ Valentina,
    grazie! Sono certa che ti riusciranno benissimo! Un abbraccio e buon w.e.!
    @(parentesiculinaria),
    grazie tesoro, ma è facile fa realizzare credimi, basta rispettare i tempi e i procedimenti! Un bacione grande buon fine settimana!
    @ Raffaella,
    grazie, un bacione!Buon w.e.!
    @ Puffin,
    grazie carissima! Tanti baci e buon fine settimana

    RispondiElimina
  26. Ornella, sono bellissime entrambe, davvero complimenti!!! Non ho parole!

    RispondiElimina
  27. Semplicemente meravigliosi! Complimenti! Quale modo migliore per iniziare la giornata?!?

    RispondiElimina
  28. Ornella...sei una maga! Posso solo lasciarti una marea di complimenti...Bravissima!
    s

    RispondiElimina
  29. Dimenticavo ! Qui vendono, dal fruttivendolo, a 4 euro al kg le carrube ! La farina non l'ho ancora comprata, ma ormai sono rassegnata a non saperla fare !!! Ciao Buon fine settimana !!!

    RispondiElimina
  30. Cara Ornella! questi ultimi giorni non ho molto tempo, e ho perso il tuo post precedente ..:(.
    Ora io non so quale preferisco, couscous o panino che hai fatto meraviglioso!
    Non so perché non mi traduttore nel tuo blog, ma una volta che si stabilirono copierà la vostra ricetta panino da fare, sembra deliziosa!
    Ti mando un milione di baci e di felicità per questo weekend ... e sempre!

    RispondiElimina
  31. Chissà perchè non mi sono mai innamorata di lieviti e lievitati.....questa gubana però fa venir voglia di cambiare rotta o almeno porsi delle domande!!!! un bacio :)

    RispondiElimina
  32. Divine! sono stra belle e dicerte sono una bontà ciao Luisa

    RispondiElimina
  33. Ornella la tua ricetta è luce per gli occhi e...acquolina per il palato!! Ho lasciato qualcosa per te sul mio blog, ma solo se ti va...ciao, Mila

    RispondiElimina
  34. la cucina greca x me e' meravigliosa, peccato che quando vivevo a creta ho preso 6 chili :) Era veramente buona ed amavo andare nelle taverne piccole locali..yummy quante buone cose :)

    RispondiElimina
  35. Tra le due quale scegliere? Ma tutte e due, ovvio no!!!!!! Sono una migliore dell'altra!!
    Un abbraccio e buon fine settimana

    RispondiElimina
  36. Sono due preparazioni fantastiche!
    Amo i lievitati! Dammi un po' di tempo e te le copio spudoratamente! Sei una maestra! Bravissima!

    RispondiElimina
  37. Complimenti per queste delizie, entrambe sublimi! Sei stupenda,un abbraccio e buon fine settimana

    RispondiElimina
  38. complimenti una magnifica cubana, da mangiare subito, bravissima

    RispondiElimina
  39. Non ti preoccupare per il "premio" e' tutto assolutamente libero ! Ciao cara !

    RispondiElimina
  40. Che spettacolo! Non ho altro da dire o meglio non so cos'altro dire, mitica Ornella. Un bacione e buon fine settimana

    RispondiElimina
  41. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  42. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  43. Ciao tesoro, inutile dire che i tuoi lievitati sono perfetti...davvero strepitosi...da lasciare senza fiato!!!Sempre più brava!!!Smack!!

    RispondiElimina
  44. O_______O complimenti davvero troppo bella! e gustosa me la segno anche questa!1
    bravissima un bacione
    buona domenica Anna

    RispondiElimina
  45. Ciao Ornella, con la gubana ti sei "avvicinata" un pò, da triestina preferisco la "putizza" simile ma più generosa nel ripieno, comunque non ho il coraggio di fare né l'una né l'altra ma chissà che prima o poi mi venga la voglia di provarci, una bella domenica a te :-)

    RispondiElimina
  46. @ Giulia
    @ lorocherhotel
    @ Stefania
    @ Simona,
    grazie! Buona domenica!
    @ Rossella,
    sono proprio care..qui in certe parti, trovi grandi alberi, lasciati là, pieni di frutti, che poi cadono a terra!
    @ Juana,
    carissima, sempre più italiana! La gubana è un dolce tipico del Friuli Venezia Giulia, molto buono! Tanti baci
    @ Pamirilla,
    tu sai fare tutto! E bene! Bacio
    @ Luisa,
    ciao! Felice di conoscerti e grazie!
    @ Mila,carissima grazie per tutto!
    @ Ellie,
    ciao, lieta di conoscerti! Eh sì, fa questo "effetto" tu sei stata più fortunata di me perché io ne ho preso 10...!
    @ Marifra79
    @ Dana
    @ lady Boheme
    @ Gunther
    @ Debora
    @ Ambra
    @ Anna,
    Grazie!! Un grande abbraccio!! E buona domenica a tutti!!!

    RispondiElimina
  47. Bellissime entrambe. Finalmente vedo una gubana senza stampo, brava così va fatta, una semplice chiocciola, come vedi non si è sformata. L'unica cosa che mi lascia perplessa, è il ripieno.Ai suoi albori, la gubana aveva nel ripieno solo noci, uvetta (poca) e pinoli.Tutto questo in grossa quantità. Dico questo con convinzione perchè 2 anni fa sono stata ad un corso, proprio nelle Valli Del Natisone e più precisamente a Scrutto, dove nasce la gubana. Siccome ora questi ingredienti sono diventati costosi, per sopperire e arrivare al peso, si mettono altre cose, come amaretti, ma mai fichi secchi o albicocche!! Scusa se ti ho detto questo! Comunque ti è venuta molto bella!!!
    P.S i 2 commenti eliminati erano miei!
    Ho postato il tuo arrosto di tacchino, era buonissimo!!
    Un abbraccio e buona domenica!!!

    RispondiElimina
  48. @ Libera,
    aspetterò quanto vuoi, ma la voglio conoscere la tua putizza..anche perché non l'ho mai assaggiata!! Baci buona domenica carissima!
    @ Solema,
    carissima..io ero da te che ammiravo come hai cucinato il tacchino e tu qui da me..!Grazie!!
    E' un gran piacere che mi hai reso partecipe della vera ricetta! E pensare che io i fichi sono andata a comprarli appositamente e le albicocche le ho sostituite alle prugne(non le avevo)credendo che questa fosse la ricetta normale..che si potesse mettere di tutto! La prossima volta allora farò quella classica! Ma se non ho capito male, parli di peso..c'è una percentuale tra pasta e ripieno? tanti baci e una bellissima domenica!

    RispondiElimina
  49. Ti rispondo qui, nel mio blog cè il mio tentativo di gubana, poi sono andata al corso e mi hanno detto che andava abbastanza bene, mancava, secondo loro (erano 2 signore) di ripieno. Ora approffitto del contest di Rossella per rifarla e postarla nuovamente!!!!
    Comunque l'impasto si presta ad essere riempito a piacere, l'importante che sia buona!!!
    Ciao cara e mi scuso ancora per aver fatto la "maestrina"!

    RispondiElimina
  50. Cara Solema, niente scuse, anzi ti ringrazio!!Sono felice sempre quando si tratta d'imparare e non vedo l'ora di vedere la tua! Baci

    RispondiElimina
  51. Hoy en español!!!, te deseo un feliz comienzo de semana cara amiga!!!!
    Mil besitos!!!

    RispondiElimina
  52. Molto bella la tua ricetta! Anch'io amo la gubana, che qui in Liguria naturalmente non si trova affatto ed è veramente poco conosciuta, ma la tua descrizione è così ben dettagliata che mi fa sperare nell'ipotesi di una replica....magari anche con discreto successo!!!

    un abbraccio ed un grande in bocca al lupo per il contest!

    Fabi

    RispondiElimina

Mi piace pensare a questo “giardino” come ad un luogo sereno e spensierato dove pace e armonia regnano sopra ogni cosa...♥
Il vostro pensiero è ben accetto purché non sia offensivo per nessuno.
Tutti i commenti ANONIMI non saranno presi in considerazione.

All ANONYMOUS comments will not be considered.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails