lunedì 13 dicembre 2010

La ricetta della porta accanto


E' tutto il pomeriggio che sento un delizioso profumino di ragù insinuarsi dal pianerottolo fin dentro casa, diffondersi per tutte le stanze e perciò, senza esitazioni, vado virtualmente a curiosare nella cucina della cara Elisa, La Massaia Canterina.
Non appena mi vede esclama: "Che coincidenza! Sai che stavo proprio dicendomi che questi sformatini al ragù li dovrei proprio far assaggiare ad Ornella!”? Beh…Già che ci siamo…Ti puoi fermare qui a cena, così li facciamo insieme ed abbiamo la scusa per chiacchierare un po’! Son sicura che ci divertiremo, a preparare questo piatto a 4 mani! Penso che ti possano piacere già così come li faccio io, ma se vorrai apportare un tocco tuo…dimmi! 
E voi ve la sareste lasciata scappare l'occasione di condividere e preparare un tale manicaretto?? Certo che no!! Ho fatto una variazione per la difficoltà di reperire salsiccia a nastro, perché qui più che salsicce sono salamini...e  ho aggiunto qualche funghetto al ragù.

Ecco cosa ci occorre:

400 grammi di tagliatelle all’uovo
2 uova
4 cucchiai di grana grattugiato
2 cucchiai di Emmental grattugiato
200 grammi di carne tritata mista (manzo, vitello, maiale)
50 grammi di salsiccia a nastro (prosciutto crudo)
Mezza cipollina
350 grammi di passato di pomodoro
Prezzemolo
Olio
Burro
Noce moscata
Sale
Pepe
*** ho aggiunto qualche funghetto champignon

Innanzitutto dobbiamo sbucciare e tritare finemente la cipolla e la dobbiamo far appassire in una casseruola con 20 grammi di burro ed un cucchiaio d’olio, tenendo il fuoco basso. Mentre tu prepari la cipolla, io spello la salsiccia (io prosciutto crudo). Quando la cipolla è pronta, aggiungo la carne tritata e la salsiccia nella pentola. Mescoliamo bene ed aggiungiamo il passato di pomodoro assieme al prezzemolo tritato e ai funghetti tagliati a fettine. Ora c’è da aggiungere sale e pepe. Fai tu? Io intanto mescolo. Oooookk! Adesso copriamo la pentola, io ho messo un mestolino di brodo vegetale caldo, abbassiamo il fuoco e lasciamo a sobbollire per 40 minuti circa.
Mentre la carne si cucina, possiamo far cuocere le tagliatelle. Non dobbiamo farle cuocere troppo: vanno scolate molto al dente. Le versiamo in una terrina e le condiamo con 25 grammi di burro a pezzetti, l’emmental, il grana, le uova sbattute ed una grattata di noce moscata.
Se ci pensi tu, io intanto imburro gli 8 stampini a tronco di cono che avevo già tirato fuori prima. Così quando sei pronta, li riempiamo con le tagliatelle. Le schiacciamo bene sul fondo aiutandoci con una forchetta, in modo da non lasciare vuoti negli stampi.
Direi che intanto la carne si è cotta…
Torniamo agli stampini. Vanno coperti con carta stagnola e immersi in un bagnomaria di acqua calda. Li facciamo cuocere a fiamma bassissima per circa 40 minuti.
Quando son quasi pronti, iniziamo a riscaldare il ragù di carne, perché dovremo servire tutto ben caldo.
Ora che la pasta è pronta, dobbiamo togliere la carta stagnola dagli stampini e sformarli in un piatto da portata ben caldo. Versiamo una cucchiaiata di ragù su ogni sformatino e…a tavola!
Sai, stavo pensando di proporre questa versione di pasta al ragù per il pranzo di Natale! L’idea di portare in tavola un gran vassoio di monoporzioni mi piace parecchio e riproporre un piatto della tradizione in un modo originale fa sicuramente festa ed è una garanzia di successo!
Cosa ne dici? A te son piaciuti?
Mi sono piaciuti sì!! Moltissimo! E mi sono divertita un mondo a cucinare con te! Grazie e alla prossima ricetta!

Ho cucinato " La ricetta della porta accanto" di: La massaia Canterina

25 commenti:

  1. eccome se mi è piaciuta!!!!! una porzioncina per adesso non cisarebbe? sai il profumino è arrivato fino a qui :-))) baci Ely

    RispondiElimina
  2. Mai visto un "ragù" tanto elegante, chic e signorile come questo. Sul versante gusto son sicura che attrae meglio di mille calamite ^_^

    Bacioni e buona serata

    RispondiElimina
  3. Che piatto elegante e particolare, molto brava, mi piace e complimenti anche alla tua vicina di casa.

    RispondiElimina
  4. Ma che bel piatto! Oltre che buonissimo, si presenta davvero bene. Che collaborazione! Bravissima a te e alla vicina :)
    un bacione

    RispondiElimina
  5. Davvero interessante questa tua piatto!
    Buona serata
    Barbara

    RispondiElimina
  6. Ornella dolcissima che bella l'idea della monoporzione di pasta con questo delizioso ragù! Tu sei sempre bravissima e le tue foto incantevoli! Sai che non conoscevo la Massaia canterina? Andrò a sbirciare, (prossimamente non a sti orari improponibili!)Ti abbraccio fortissimo e ti faccio i complimenti per il tuo pane qui sotto e per Atene innevata... sarai felice anche tu e un pò più vicina all'atmosfera natalizia italiana!!! Baci!

    RispondiElimina
  7. Buongiorno... Mi complimento per il tuo blog, che trovo impeccabile dal punto di vista estetico e goloso per le ricette che propone. Geniale l'idea degli sformatini monoporzione :D.
    Ne approfitto per invitarti ufficialmente alla mia raccolta e ti faccio i miei più cari auguri di buona giornata.
    Un abbraccio

    GiuliA

    RispondiElimina
  8. Eh no, non me la sarei lasciata sfuggire neanch'io un'occasione così ^__^ Davvero molto chic questi sformatini di pasta, farebbero un figurone sulla tavola di Natale. E visto che non amo particolarmente la salsiccia, trovo perfetta la sostituzione col prosciutto crudo ;) bacioni gioia, buona giornata

    RispondiElimina
  9. Credulona come sono per un attimo ho pensato che avevi la fortuna di avere un foodblogger vicina di casa !!!! lasciamo perdere..... deliziosi ed eleganti queste monoporzioni ! Buona giornata Ornella !!!!

    RispondiElimina
  10. Qual soave visione..io non sento il profumino ma lo immagino, che bella presentazione, perfetta per le feste, bacione e buona giornata :-)

    RispondiElimina
  11. Hai fatto bene a non farti scappare l'occasione! Hai realizzato un piatto veramente elegante, adoro le monoporzioni e quando sono così belle saranno anche più buone :)
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  12. Ormai ti sei lanciata nelle ricette "in cooperativa" e la cosa ti diverte, vero? questo è molto originale e sicuramente buono....un abbraccio

    RispondiElimina
  13. Ciao Ornella, visto che il mezzo secolo ci accomuna mi sono appena iscritta al tuo blog, e ti faccioi complimenti per le belle ricette questo sformatino deve essere ottimo oltre ad avere una bellissima presentazione!!! Se ti fa piacere passa a trovarmi a presto!!!

    RispondiElimina
  14. CiaoOrnella questo timballino è troppo bello con quel ragù da signore!!
    Bravissima bella presentazione mi piace tantissimo!!
    un bacione Anna

    RispondiElimina
  15. Splendidi, Ornella! Sono esattamente come vengono a me!
    Perfetta la sostituzione della salsiccia e davvero incantevole la foto! Complimentissimi!
    Beh...io sulla tavola di Natale o di Capodanno sicuramente li porto! ^__^

    A presto, Carissima!
    Non vedo l'ora di cimentarmi in una ricetta tua, adesso!

    Baciiiii!

    RispondiElimina
  16. assolutamente adorabile questa ricetta, complimenti a tutte e due, per lei e per te che sei riuscita ad adattarla ad una altra realtà.baci

    RispondiElimina
  17. Que delicado y elegante cara Ornella!!!
    Me apunto tu receta y casi seguro se la haré a mi familia estas navidades!!..prefiero un ragú que unas langostas a la termidor! :)
    Que tengas un feliz dia amiga mía!!!
    Besitos!!

    RispondiElimina
  18. tesoor ma lo sai che questo piatto sulla tavola del natale ci starebbe una favola????mamma mia appeno l'ho visto mi sono innamorata di questo piatto,lo farò di certo!!bacioni imma

    RispondiElimina
  19. Splendida ricetta, splendidi ingredienti e splendida presentazione, ci hai preso per la gola in un istante, ci è bastato guardare quella foto!
    Bacioni da Sabrina&LUca

    RispondiElimina
  20. giuro che anche io avevo creduto..
    abitassi vicino ad un'altra blogger..
    poi leggendo..ho capito...ihihih..
    un racconto simpaticissimo..
    concluso con questo delizioso ed
    elegate sformatino..bravissima!!
    vado a sbirciare dalla massaia
    canterina..
    bacini
    Enza

    RispondiElimina
  21. Bellissima l'iniziativa della Massaia...e che bella ricetta!!! :)
    brave a tutte e due!

    RispondiElimina
  22. Ornella next time...invitami a cena!!!! E' una presentazione davvero molto bella...baciozzi

    RispondiElimina
  23. Mi piace moltissimo questo tipo di collaborazione, è stupendo il fatto di sentirsi vicini anche a distanze incalcolabili.
    Ornella, è meravigliosa questa preparazione, meno male che il profumo ti abbia portata diritto diritto a casa della Canterina.
    Bacioni ;-)

    RispondiElimina
  24. Ora che sono in partenza ecco un pò di buon umore. Grazie anche a te ed alle buone amiche. Anche io ho cucinato insieme a qualcuno, proprio oggi!!!! Spero che questo ti strapperà un sorriso :)
    Ti abbraccio forte, TVB

    RispondiElimina

Mi piace pensare a questo “giardino” come ad un luogo sereno e spensierato dove pace e armonia regnano sopra ogni cosa...♥
Il vostro pensiero è ben accetto purché non sia offensivo per nessuno.
Tutti i commenti ANONIMI non saranno presi in considerazione.

All ANONYMOUS comments will not be considered.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails