martedì 21 dicembre 2010

Arrosto di tacchino con ripieno di pere e pinoli


Non è Natale se non c'è... e adesso che scrivo? Se fossi al mio paesello direi che non potrei fare a meno di: innanzi tutto la cioccolata il mattino  di Natale con  i biscotti, poi minestra di cappone con i fegatini, ancora..zampone con crauti, mostarda vicentina con mascarpone, il panettone o pandoro...
Qui in Grecia ovviamente le tradizioni sono altre, e devo dire che mi piacciono altrettanto!
Allora: “Non c'è Natale senza γαλοπούλα", cioè il tacchino! Nell'attesa di preparare quello mastodontico per il 25 ne ho cucinato uno decisamente più piccolo!
La ricetta l'ho trovata in un inserto del mensile greco “ ετσιαπλα”.

Ingredienti per 6 persone:

500 gr di petto di tacchino
1 pera
50 gr di pinoli
qualche foglia di salvia
30 gr di parmigiano grattugiato
100 ml vino bianco
30 gr di burro
olio extravergine di oliva
sale e pepe

Tagliare il petto di tacchino in due parti ma senza dividerlo in modo da ottenere una fetta unica. Metterla in mezzo alla carta oleata e battere con il batticarne per farla divenire ancora più fine. Quindi disporre sopra  metà del burro a pezzettini, la pera tritata grossolanamente (la ricetta non dice di sbucciarla ma vedete voi; se avete la fortuna di avere quelle del vostro albero..), i pinoli tostati, il parmigiano, la salvia tritata, un po' di sale e pepe. Avvolgetelo su se stesso e legatelo bene con lo spago da cucina.
Farlo rosolare a fiamma alta in una casseruola con il rimanete burro e qualche cucchiaio di olio, sale e pepe. Mettere l'arrosto in una pirofila, irrorare di vino bianco e cuocere in forno a 180° per circa, la ricetta originale scrive 50 minuti ma per me sono pochi e dico da 1 ora- a 1.30, girandolo di tanto in tanto. Se tende ad asciugarsi troppo aggiungere un po' d'acqua calda.

Ricetta per il contest di Claudia


E per la raccolta di Antonella




24 commenti:

  1. Wow, a parte che la foto è splendida, ma poi non è difficile da fare, quasi quasi ci provo anch'io, dev'essere buono buono.
    Non credo che a Natale io possa mangiare ancora cioccolato...in questo periodo pre natalizio sto facendo il pieno!!

    RispondiElimina
  2. Buongiorno tesoro, ottimo quest'arrosto, proprio come piace a me, pere & pinoli sono un abbinamento stratosferico, un bacione!

    RispondiElimina
  3. Non è Natale senza.. scambiarsi gli auguri con le persone care :-)
    Mi piace il tuo tacchino ripieno ma con l'occasione ti faccio anche tanti tanti auguroni di buon Natale e felice anno nuovo carissima Ornella.
    Bacioniiiiiiii

    RispondiElimina
  4. Caspiterina che signor piatto!!!! Foto splendida per un secondo gustosissimo, complimenti, è uno dei più belli mai visti

    RispondiElimina
  5. Ornella le tue proposte sono sempre interessanti: non c'è mai nulla di banale nel tuo blog. Questa ricetta è insolita e allettante: mi fa venir voglia di riprendere la macchina e correre a casa a cucinare!!! E si che io non amo i secondi...
    Complimenti sinceri
    s

    RispondiElimina
  6. un secondo davvero sontuoso!!!!Bravissima orne!!!!!!Bacio

    RispondiElimina
  7. Anche da me a Natale è tradizione l'arrotolato di tacchino ma il tuo tesoro è davvero super. Il ripieno di pere e pinoli mi stuzzica tantissimo. Con il mio babbo non potrei assolutamente azzardare ma col boy sì eccome. Sono proprio tentata di prendere spunto...Un abbraccio forte forte, TVB

    RispondiElimina
  8. Evvai.....io "schiaffo" pinoli ovunque, mi piacciono da morire. Al tacchino non ci ero ancora arrivata ma la ricettina mi piace assai. Ornellina, i tuoi abbracci fan miracoli :))

    RispondiElimina
  9. Ciao c'è un giveaway Natalizio con tanti regali ti va di partecipare??? qui http://vesselinaivanova.altervista.org/blog/?p=911

    RispondiElimina
  10. Ciao Ornella, è sempre bello passare da te perchè si trovano ricette originali, fatte con mescolanza di ingredienti che le rendono assolutamente speciali, come questo arrosto di tacchino!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  11. Un plato espectacular!!! Me encantó conocerte y ver tus recetas...Felices fiestas para vos y los tuyos!!! Besitos!!

    RispondiElimina
  12. veramente un secondo favoloso...bravissima

    RispondiElimina
  13. E si carissima Ornella è Natale e il tacchino è in primo piano ! Un piatto gustosissimo !!! Ti auguro delle feste calde e affettuose, e un anno nuovo buono e sereno. Con tanto affetto !!

    RispondiElimina
  14. Querida Ornella, GRACIAS!!!!, tu felicitación me alegró muuuucho!!!
    Te deseo lo mejor de lo mejor...para la mejor!!!
    Mil besos amiga!!

    RispondiElimina
  15. Ciao cara! Complimenti per questa bellissima ricetta,la proverò senz'altro,perchè essendoci le pere sicuramente non è stoppaccioso.Si,si è proprio una ricetta 10 e lode!!!!
    Anche la torta sotto è una meraviglia!
    Ti mando un bacione

    Raffa

    RispondiElimina
  16. Mia cara...allora devi venire qui per mangiare minestra di fegatini e cappone. Io vengo volentieri in grecia a mangiare questo delizioso tacchino. Ti va lo scambio?
    Bellissima ricetta. Un bacione

    RispondiElimina
  17. @ Tutte grazie!
    @ Pamirilla quello che mi dici fa bene a me! TVB
    @ Juana amica mia scusami ancora, avevo capito male, ho sbagliato giorno!
    @ Cara Viola sarei venuta volentieri ma qui non ci si può muovere...grazie alla seconda settimana consecutiva di sciopero, perciò quest'anno mi devo accontentare del mega tacchino...

    Un abbraccio a tutte!

    RispondiElimina
  18. Una ricetta interessante, che ho già trascritto!! Tantissimi auguri anche a te!!!

    RispondiElimina
  19. tanti auguri anche a te ornella...magari con l'anno nuovo la phyllo risuciro' ad autoprodurla:D

    RispondiElimina
  20. Ma che bel modo di gustarsi il tacchino! farcitura golosissima!!!
    segno subito!!!
    bacioni cara Ornella...e tanti tanti auguri di un sereno natale!

    RispondiElimina
  21. E' un bellissimo modo di presentare il tacchino questo qui, mi piace molto, sia nell'estetica che nei sapori che hai abbinato! :-D
    E poi devo dire che non sapevo proprio che lì si mangiasse il tacchino ripieno per tradizione natalizia...:-D
    cara Ornella, tantissimi auguri per un Natale gioioso e sereno!
    Bacioni
    Ago

    RispondiElimina
  22. Favoloso! Mi sa che provo a farlo per capodanno e poi ti dico Auguri!!!

    RispondiElimina
  23. Fantastico! L'ho proposto ieri sera per il cenone della vigilia di capodanno e ha avuto un successone! Grazie!

    RispondiElimina

Mi piace pensare a questo “giardino” come ad un luogo sereno e spensierato dove pace e armonia regnano sopra ogni cosa...♥
Il vostro pensiero è ben accetto purché non sia offensivo per nessuno.
Tutti i commenti ANONIMI non saranno presi in considerazione.

All ANONYMOUS comments will not be considered.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails