venerdì 5 maggio 2017

Panna cotta con latte di cocco

Ultimamente mi sono un po' fissata col latte di cocco e sto provando a fare tante ricette sia dolci che salate. 
La panna cotta ci piace molto, e abbinata al cocco (a chi lo gradisce ovviamente) diventa ancora più buona! 

Dosi per circa 8 porzioni
  • 400 ml latte di cocco
  • 300 ml panna
  • 120 g di zucchero
  • mezzo baccello di vaniglia
  • 4 g di agar agar ***
  • cocco disidratato

*** Ho usato agar agar arrivato dal Giappone e sulla bustina riportava 4 g per 500 ml. E' bastato per addensare 700 ml di liquido ma penso che potevo usarne anche meno perché il latte di cocco, a raffreddamento, ho l'impressione che si solidifichi nuovamente. Riproverò!

Mettere il latte di cocco e la panna in una casseruola sul fuoco insieme allo zucchero, ai semi di mezzo baccello di vaniglia (aggiungere anche il baccello e toglierlo una volta pronta la panna cotta).
Mescolare finché non arriva quasi al bollore. Togliere dal fuoco e versare negli stampini appositi bagnati con un po' di acqua. Io ho usato dei semplici bicchieri.
Spolverare lievemente la superficie con del cocco disidratato, aspettare che siano tiepidi, quindi mettere tutto in frigo per almeno quattro ore. Disporli nei piattini e guarnirli con la salsa a piacere.
Io ho usato, nella prima foto, mirtilli, zucchero e fragoline di bosco. Le dosi erano pressapoco 200 di mirtilli, 100 di zucchero e una manciata di fragoline di bosco. Cuocere per qualche minuto, finché la salsa non diventa un po' sciropposa, lasciare raffreddare e guarnire.

Mentre in questo sotto ho usato un piccoli mango tagliato a cubetti e cotto con zucchero e cannella.
Entrambe ottime versioni!

domenica 30 aprile 2017

Panini con riciclo di...


Ho rifatto, il fantastico gulasch della Cuochina e naturalmente l'ho nuovamente abbinato alla polenta. Quella avanzata dopo pranzo, ancora tiepida, l'ho usata per fare questi gustosi panini
Sono venuti veramente buoni, soffici, gustosi, insomma da rifare!

Ingredienti per 12 panini piccoli
  • 90 g di licolfico
  • 320 g di farina di forza
  • 150 g di polenta
  • 1 cucchiaino da the di malto
  • 25 g di burro
  • 85 g di latte
  • 6 g di sale
Ho rinfrescato licolfico due volte prima di iniziare.
Nella ciotola della planetaria, con una forchetta, ho mescolato per far sciogliere insieme, la polenta (che non deve essere freddissima, da frigo, ideale sarebbe prepararla e lasciarla intiepidire) licolfico, latte e malto. Ho unito la farina, ho avviato la planetaria e impastato finché l'impasto non si è avvolto al gancio.
Ho unito il burro morbido ed il sale. Impastato ancora fino ad incordatura. A questo punto ho infarinato il tavolo, vi ho messo l'impasto e ho fatto qualche piega.
Dopodiché l'ho messo in una ciotola e l'ho coperto con un pezzo di carta da forno e pellicola sopra. Ho lasciato a temperatura ambiente per circa 3 ore poi ho riposto in frigo, per esigenza di tempo. Il giorno seguente ho tolto l'impasto dal frigo e l'ho lasciato ancora due ore, sempre a temperatura ambiente prima di formarlo. Quindi, ho infarinato il tavolo da lavoro, messo sopra l'impasto e formato con le mani 12 palline che ho disposto sopra la placca rivestita di carta forno. Ho coperto e lasciato lievitare fino al raddoppio.
 Li ho cosparsi di farina gialla.
Dopodiché li ho incisi sopra. Infornati a 200°C fino a cottura, circa 20 minuti.
Pronti per essere farciti!


LinkWithin

Related Posts with Thumbnails