venerdì 3 marzo 2017

Cheesecake alla ricotta

 
L'idea era di fare la cheesecake giapponese ma, non so se si può chiamare tale, perché ho deciso di usare la ricotta, che adoro, al posto del formaggio cremoso. Le dosi sono uguali a questa ricetta ma gli ingredienti ed il procedimento sono diversi. Come pure il risultato visivo..è decisamente un capolavoro quella originale, del sito! Comunque buona è buona, l'ho già rifatta due volte il mese scorso ma il post sono riuscita a scriverlo solo adesso..:-(

Ingredienti:
  • 6 uova grandi
  • 260 g di ricotta (home made)
  • 57 g di burro a temperatura ambiente
  • 96 g di latte intero
  • 88 g farina 00
  • 28 g fecola di patate
  • 1pizzico di sale
  • 23 g di succo di limone
  • mezzo cucchiaino di cremortartaro
  • 165 g zucchero semolato.
Questo è il mio procedimento.
Per prima cosa preparare la ricotta e metterla a sgocciolare a temperatura ambiente, in un colino ricoperto da un canovaccio.
Dividere i tuorli dagli albumi. Quando la ricotta è quasi fredda, metterla in una ciotola, aggiungere il burro morbido, metà dello zucchero, il latte, il sale ed il succo di limone. Frullare per  qualche minuto con il minipimer fino ad ottenere un composto privo di grumi. Aggiungere la farina setacciata con la fecola ed aggiungerla al composto. Deve risultare così.
Nella ciotola della planetaria mettere gli albumi e sbattere fino a farli montare, aggiungere poco a poco lo zucchero insieme al cremortartaro e continuare a frullare.
Quando gli albumi sono montati, unirli all'altro composto, mescolando dall'alto verso il basso per evitare che si smonti l'impasto.

Foderare lo stampo apribile di 20 cm con la carta da forno, versarvi l'impasto, livellandolo. Accendere il forno a 150 °C.
Ora la ricetta prevede di cuocere a bagnomaria. Per cui ho avvolto lo stampo con della carta stagnola per evitare che l'acqua entri dal fondo e bagni il dolce e l'ho messo dentro ad uno stampo più grande riempendo quest'ultimo di acqua calda fino a metà. Fare attenzione che l'acqua non bagni il dolce. Cuocere per circa 60 minuti e fare la prova stecchino. Lasciare il dolce per circa mezz'ora-quarantacinque minuti a forno spento con lo sportello leggermente aperto.
Ho ricoperto di zucchero a velo..la mia dolce metà, anche con cannella. Si conserva in frigo ed è ottima gustata sia tiepida che fredda.

Avviso
Scusate..ma visto i, sempre più numerosi, commenti spam, che mi arrivano quotidianamente in tantissimi post sono stata costretta, per il momento e mio malgrado, a scegliere la moderazione dei commenti :-( ufffaa...che rottura però!!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails