domenica 18 dicembre 2016

Quanti modi di ... Fare Natale con Berlinerkranser, Smultringer, Medisterkaker

E' diventata un'irrinunciabile, bellissima tradizione, per noi di Quanti modi di fare e rifare, mettersi a spignattare insieme prima di ogni festa comandata. Per cui non sarebbe Natale se non seguissimo le pensate della, super attiva, vulcanica amata Cuochina, Anna e Ornella!


Quest'anno ci ha dato pure carta bianca, sulle ricette da preparare! Non dovevano essere più di tre ma si è potuto scegliere dolci o primi o secondi, a nostro piacere! Per quanti modi....di fare Natale con noi, io ho preparato piatti tradizionali della terra in cui vivo attualmente: la Norvegia. Carissima Cuochina, anche se sono un po' difficili da pronunciare, spero siano tutti di tuo gradimento!

Ecco la prima ricetta dolce:
Berlinerkranser
Ingredienti:
  • 2 tuorli sodi
  • 2 tuorli freschi
  • 125 g di zucchero
  • 250 g di burro
  • 280 g di farina 00
  • 20 g di fecola di patate
  • un pizzico di sale
per la decorazione
  • zucchero in granella e albume d'uovo
Bollire le uova per otto minuti. Schiacciare i tuorli sodi fino a renderli in poltiglia. Aggiungere i tuorli freschi e sbatterli insieme allo zucchero. Unire il burro morbido, tenuto a temperatura ambiente per qualche ora, e la farina setacciata con la fecola. Fare una palla, coprire con la pellicola, e mettere in frigo per almeno due ore. Ricavare dei cordoncini, tagliarli di circa 10 cm e sovrapporre uno sopra l'altro, come nella foto.
Pennellarli con l'albume leggermente sbattuto  e cospargere di zucchero in granella
Infornare a forno preriscaldato a 180°C per circa 8-10 minuti. Non devono scurirsi molto. Si conservano in una scatola di latta.
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
La seconda ricetta dolce. Ricetta in norvegese qui.
Smultringer
Ingredienti per circa 50 pz.
  • 3  uova
  • 275 di zucchero
  • 150 ml di panna fresca
  • 300 ml di panna acida
  • mezzo cucchiaino da the di ammoniaca per dolci
  • 2 cucchiaini da the di cardamomo macinato
  • 700 g di farina bianca
  • strutto per friggere
Sbattere le uova con lo zucchero. Montare la panna montata e aggiungerla delicatamente alle uova insieme alla panna acida. Unire la farina, setacciata con l'ammoniaca per dolci e al cardamomo macinato e mescolare quel tanto che basta per far amalgamare bene gli ingredienti. Bisogna impastare meno che si può e nemmeno aggiungere farina, altrimenti diventerà difficile stendere la pasta col matterello.  Coprire la ciotola con la pellicola e lasciarla in frigo fino al giorno successivo. 
Riprendere l'impasto che sarà diventato molto facile da maneggiare, non più appiccicoso, stendere col matterello una sfoglia di circa 1 cm di spessore, tagliare come nella foto, un cerchio più grande esterno e uno più piccolo all'interno. Reimpastare lo scarto ottenuto dai cerchi.
Friggere in abbondante strutto. Alcune ricette consigliano di usare olio neutrale, in alternativa allo strutto, ma non mi sento di garantire la riuscita. Anche perché "smult" significa appunto strutto.  Comunque ero rimasta con poco strutto e così ho deciso di cuocere, quelli che rimanevano, in forno. Li ho trovati ottimi!
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
La terza ricetta, è un secondo a base di carne, anche questa un classico, tradizionale piatto natalizio norvegese. Ispirata da questo sito

Medisterkaker 

Ingredienti per 4 porzioni
  • 500 g di carne di maiale macinata
  • 2 cucchiaini da the di sale
  • 2 cucchiaini da the di fecola di patate
  • 1/2 cucchiaino da the di zenzero in polvere
  • 1/2 cucchiaino di noce moscata grattugiata
  • latte intero
  • burro per cuocere.

La carne, come prevede la ricetta originale, non dovrebbe essere magrissima e macinata quasi come i wurstel. Solitamente si trova in commercio già pronta.
Io preferisco usare quella quasi priva di grasso e tritarla con il mixer.
Mescolare la carne con il sale. Unire la fecola di patate, lo zenzero, la noce moscata, aggiungere un po' alla volta il latte, frullando con il mixer finché non diventa un impasto morbido ma con la consistenza adatta a formare le "polpette".  A questo proposito, bagnare le mani con acqua può essere utile. Far sciogliere il burro in una padella (io ho aggiunto anche un po' di olio extravergine di oliva) non appena inizia a friggere, mettere le medistekaker e cuocere a fuoco medio, girandole spesso per non bruciacchiarle troppo. A metà cottura, ho versato un goccio di acqua e aggiunto due piccole mele, sbucciate e tagliate a fettine per la salsa che ho preparato con:
  • 2 piccole mele
  • 1 cucchiaino di miele
  • 1 cucchiaio di senape
  • 150 ml di panna fresca
  • pepe e sale
A cottura delle  medistekaker, le ho tolte dalla padella e messe nel piatto da portata. Al sugo e alle mele, sempre nella padella e a fuoco vivace, ho unito il miele, la senape e la panna. Ho fatto cuocere per qualche minuto po ho passato tutto al mini pimer. Ho accompagnato con patate bollite e cavoletti di bruxelles..quest'ultimi li sconsiglio perché troppo saporiti al confronto della carne che è abbastanza delicata.
I miei più cari auguri di un Sereno Natale e un grandioso Anno Nuovo a tutti!



LinkWithin

Related Posts with Thumbnails