giovedì 6 ottobre 2016

Plumcake con la zucca


E' iniziata la mia amata stagione delle zucche! E poco importa se devo andare in Svezia per comperarle, si fa questo e altro per soddisfare il palato!
A dire il vero, la frontiera svedese, dista pochi chilometri dal luogo dove lavoro..per cui non mi costa molto sacrificio, ci faccio spesso e volentieri un "salto". Ho preso spunto da una ricetta strappata da una rivista inglese tanto tempo fa.. Si sbriciola un po' ma è piaciuta a tutti, anche a chi, di zucca, non ne vuole sentire parlare..

Ingredienti:
  • 200 g zucca cotta a vapore
  • 225 g farina 00
  • 50 g farina di avena
  • 25 g fecola di patate
  • 180 g zucchero di canna
  • 2 uova
  • 100 g di olio di semi
  • 3 cucchiaini da caffè lievito per dolci
  • 1 cucchiaino da the di cannella macinata
  • 1 cucchiaino da caffè si cardamomo macinato
  • 100 g di uvetta
  • sale un pizzico

Togliere la buccia alla zucca, tagliarla a pezzi e cuocerla a vapore. A cottura avvenuta, metterla da parte a raffreddare. 
Setacciare le farina insieme al lievito, cannella e cardamomo. Sbattere a lungo le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso. In un'altra ciotola, frullare la zucca fredda, aggiungere l'olio e sbattere per qualche minuto. Unire la zucca al composto di uova, mescolando dall'alto in basso con una spatola per far incorporare aria all'impasto. Aggiungere la farina, un pizzico di sale e mescolare nello stesso modo. Infine unire l'uvetta lavata, asciugata e spolverata di farina per evitare che si depositi nel fondo del dolce. Imburrare uno stampo da plumcake e versare il composto. Infornare a forno preriscaldato a 180°C per circa 40 minuti. Fare la prova stecchino.

domenica 2 ottobre 2016

Polarbrød con l'impasto base nr.3 della Cuochina

L'impasto base nr.3 della Cuochina è fantastico! Si presta a creare moltissime varianti, sia dolci che salate! Perfetto per sperimentare nuovi tipi di lievitati e di farine! Io oggi ho voluto preparare un pane a cui faccio il filo da molto; polarbrød! Non ho trovato nulla circa le origini di questo pane, forse svedese.. so solo che è ottimo! La prossima volta lo faccio con un po' più spessore per poterlo tagliare e imbottire meglio. Ma anche così è buonissimo farcito con formaggio, prosciutto e tutto quello che suggerisce la fantasia!

Ingredienti doppia dose dell'impasto base nr.3:
  • 420 g di farina così suddivisa: 120 g farina di avena*, 180 manitoba, 120 farina integrale
  • 180 g di licolfico rinfrescato due volte
  • 210 g di liquidi così suddivisi: 120 latte intero, 80 g di acqua e 10 g di olio di semi
  • 8 g di sale

*se non si trova in commercio la farina, basta macinare l'avena. Dicono che il risultato sarà ancora migliore!
Mettere nella ciotola della planetaria licoli, latte e acqua. Mescolare un po' con un cucchiaio per sciogliere licoli. Aggiungere le farine setacciate insieme e avviare. Lasciare impastare a lungo finché il composto non si avvolge al gancio della planetaria. Unire l'olio, il sale e riprendere ad impastare.
Fare una palla, sistemarla in una ciotola, coprirla con un pezzo di carta da forno e sopra pellicola. Lasciare lievitare fino a raddoppio. Dopodiché riprendere l'impasto e tagliare in 12 pezzi di circa 64 g ciascuno. Si possono fare anche più grandi, a piacere. 
Formare delle palline e stendere col matterello dello spessore di circa 1/2.

Mettere i dischetti ottenuti a lievitare fino al doppio dello spessore. Bucherellare con uno stecchino, infornare a forno preriscaldato a 200°C per circa 10 minuti, dipende dal forno.


LinkWithin

Related Posts with Thumbnails