giovedì 30 giugno 2016

Biancomangiare

E dopo aver preparato e gustato il latte di mandorle, non potevo esimermi dall'assaggiare questo dolce tipico siciliano: il biancomangiare!
Semplice e facilissimo da fare ma ottimo. Non ho trovato i pistacchi al supermercato, così ho optato per un croccante "rustico" di mandorle. Ho dimezzato la ricetta originale che si trova nel sito Ricette di Sicilia.

Ingredienti per 4 porzioni
  • 500 ml latte di mandorle
  • 50 g di zucchero
  • 50 g di miele di acacia
  • 50 g di amido di mais
  • la scorza grattugiata di un limone biologico
  • qualche goccia di aroma mandorla
Per il croccante
  • mandorle tritate
  • zucchero
  • cannella in polvere
Ho messo sul fuoco il latte, trattenendone un bicchiere in cui vi ho sciolto bene l'amido. Al latte ormai caldo ho aggiunto lo zucchero, il miele, il limone e l'aroma mandorla. Ho unito il bicchiere di latte con l'amido filtrandolo con un colino. Ho mescolato con la frusta e non appena raggiunto il bollore l'ho tolto dal fuoco e versato negli stampini precedentemente bagnati con l'acqua. Riposto in frigo e lasciato raffreddare.
La ricetta originale prevede di spolverizzare con la cannella e pistacchi prima di servire. Io ho preferito tagliare grossolanamente con un coltello delle mandorle, (circa 4 cucchiai già tritate). Messe a tostare in un padellino sopra il fuoco, successivamente unito un po' di cannella in polvere, un cucchiaio colmo  di zucchero e, sempre mescolando, lasciato caramellare.
Servito con delle ottime fragole norvegesi :-)

lunedì 27 giugno 2016

Latte di mandorle

Era da tantissimo tempo che volevo fare il latte di mandorle e non appena l'ho visto nel blog di Giulia del blog Terra degli Ulivi mi son detta; cosa aspetti ancora? 
Forse le mandorle amare..che non sono proprio riuscita a trovare, ma comunque, anche senza, il sapore è ottimo, perfetto per la colazione!

Ingredienti:
  
  • 200 g di mandorle più qualcuna amara, spellate (se si hanno mandorle da spellare, pesarne 300 grammi, scottarle in acqua bollente e togliere la pellicina)
  • 200 ml di acqua
  • 800 ml di acqua
Mettere in un pentolino le mandorle con i 200 ml di acqua e fare riposare 4 o 5 ore o tutta la notte. Le temperature sono abbastanza alte in questo periodo per cui le ho messe in frigo.
Al mattino mettere il composto di acqua e mandorle nel frullatore e azionare. Aggiungere pian piano gli 800 ml di acqua.
Frullare per bene e lasciare riposare per un po'. Dare un'altra frullata e scolare il latte attraverso un canovaccio.
Imbottigliare e conservare in frigo per un massimo di 3 giorni.

Non buttare le mandorle che sono avanzate! Giulia dice che si possono fare dei biscotti! Io devo ancora pensarci. Nel frattempo è tutto in frigo!







LinkWithin

Related Posts with Thumbnails