martedì 6 maggio 2014

Quanti modi di fare e rifare le mini quiche Lorainne

Siamo giunti a maggio..sempre in allegra compagnia di tutti i Cuochini e Cuochine sparsi nel mondo che si dilettano a preparare insieme ad Anna e me tanti deliziosi manicaretti per la la gioia dell'amata Cuochina mascotte della nostra iniziativa: Quanti modi di fare e rifare!
Nel blog della cuochina c'è anche una comunicazione importante che accenno: dopo le vacanze estive la data dei nostri incontri culinari non sarà più il 6 del mese alle ore 8:00 ma la seconda domenica del mese alle ore 9:00. E' meglio leggere con attenzione quanto dice la nostra cara Cuochina.

E dopo questa necessaria comunicazione passiamo alla ricetta! Oggi siamo in cucina di Dany del blog Profumo di zenzero e cannella per fare le Mini quiche Lorainne.
Sono squisite e si prestano a tantissime varianti negli ingredienti! Grazie Dany per la ricetta e per l'ospitalità :-)

Ingredienti:
Pasta brisè (dose per circa 6 quiche)
  • 200 g farina
  • 90 g di burro freddo
  • 70-80 g di acqua
  • 5 g di sale
Premetto che a me l'impasto è risultato abbastanza liquido ma dopo il riposo in frigo è risultato perfetto anche da stendere col matterello.
Per iniziare ho sfrigolato velocemente con le mani la farina, il sale, con il burro freddo creando le classiche bricioline. Ho aggiunto l'acqua molto fredda ed ho impastato con un cucchiaio di legno. Ho riposto l'impasto in frigo dentro ad un sacchetto di plastica per alimenti e ve l'ho lasciato per 2 ore.
Per il ripieno
  • 100 ml di panna liquida
  • 1 uovo
  • 50 g di gruviera grattugiato (ho sostituito con gorgonzola)
  • qualche cucchiaio di parmigiano grattugiato
  • 100 g di pancetta dolce o affumicata (io usato prosciutto crudo)
  • sale e pepe q.b.
  • ho aggiunto del prezzemolo tritato
Ho preparato il ripieno sminuzzando il gorgonzola con le mani e aggiungendolo all'uovo, alla panna, al parmigiano grattugiato, al prezzemolo tritato, sale (poco perché il prosciutto è salato) e pepe,  e ho messo anche questa ciotola in frigo.
Trascorse le ore di riposo della brisè, l'ho stesa col matterello ad uno spessore di circa mezzo centimetro. Ho imburrato ed infarinato le formine con la pasta brisè, ho bucherellato il fondo con i rebbi di una forchetta, poi ho inserito direttamente il ripieno e fatto cuocere per circa mezz'ora.
Le abbiamo gustate come antipasto, ottime!
Il 6 di giugno ci rincontreremo a casa di Lucia del blog Tra cucina e PC per preparare i Tortelli di S. Giovanni! Vi aspettiamo come sempre numerosi!

Nel blog di "Quanti modi di fare e rifare" e nella pagina di Facebook della Cuochina si possono visualizzare tutte le versioni proposte oggi e tanto altro!
QUI per il menù completo 2014!


QUI 
per scaricare la prima e la seconda parte del pdf 2013, 
la prima e seconda parte del pdf anno 2012, 
ed il pdf intero delle ricette anno 2011 
 

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails