venerdì 6 settembre 2013

Quanti modi di fare e rifare: Torta co' bischeri

Un ben ritrovati a tutti gli amici di Quanti modi di fare e rifare dopo la pausa estiva!! 
Mi auguro che la vostra estate sia trascorsa nel migliore dei modi e, vacanze o meno, abbia portato a tutti tanto relax, divertimento e benessere! 
Scusatemi ma sono sprovvista di internet in questo periodo per cui ho dovuto programmare il post, speriamo di risolvere presto...
La squisitezza che abbiamo preparato insieme con la bravissima Cristina del blog Ecco le cose che piacciono a me è la Torta co’ bischeri.
Lei la propone senza glutine mentre la mia versione è con glutine. Ho avuto la fortuna di poterla fare insieme alla mia nipotina, ci siamo divertite un mondo e, una volta cotta, abbiamo fatto a gara chi mangiava piu bischeri o becchi...mi sa che ha vinto lei :-)
Di seguito gli ingredienti che ho usato io con glutine, per fare questo dolce senza glutine vedere la ricetta originale di Cristina

Ingredienti (per 10 persone):
Per la pasta frolla:
  • 300 g. di farina 00
  • 130 g. burro morbido
  • 1 uovo e 1 tuorlo
  • 80 g. zucchero
  • 1 cedro, ½ scorza grattugiata
  • 1 pizzico di sale
  • ½ cucchiaino di lievito per dolci
Per il ripieno:
  • 750 g. latte
  • 200 g. zucchero
  • 120 g. riso
  • 100 g. cioccolato fondente grattugiato 
  • 200 g. cacao amaro in polvere
  • 100 g. fra uvetta ammollata in acqua, pinoli
Il nostro procedimento:
Abbiamo preparato la pasta frolla, anzi Gioia, l’ha impastata tutta con le sue manine e riposta coperta con la pellicola in frigo.
Abbiamo fatto bollire il latte con la vaniglia e la buccia di cedro, aggiungendo il riso e lasciandolo cuocere per più di mezz’ora, finché non era diventato un impasto cremoso. A quel punto abbiamo spento, aggiunto lo zucchero ed il cioccolato fondente, mescolando per far sciogliere il cioccolato. Dopodiché abbiamo amalgamato il cacao ed il resto degli ingredienti. Nello stampo per crostate ben imburrato ed infarinato abbiamo steso la pasta frolla, tenendone da parte un pochina per le strisce decorative, lasciando i bordi belli alti e abbiamo riempito con il composto. Abbiamo disposto le strisce incrociandole e abbiamo tagliato il bordo con dei tagli verticali a circa 3-4 cm di distanza. Abbiamo piegato a triangolo per formare i becchi, infornato a 180 gradi per più di mezz’ora.
Grazie cara Cristina per l’ottima ricetta!! A tutti vi aspettiamo il 6 d ottobre con il Pane di zafferano di Euan!
Nel blog "Quanti modi di fare e rifare" e nella pagina di Facebook della Cuochina si possono visualizzare tutte le versioni proposte oggi e tanto altro! 
QUI per scaricare la seconda parte del pdf anno 2012, la prima parte del pdf anno 2012 ed il pdf intero delle ricette anno 2011

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails