lunedì 24 giugno 2013

Pizzelle e frittelle con licolmela

La voglia di provare a farle me l'ha trasmessa Solema con il suo golosissimo post delle pizzelle fritte e proprio in quel giorno avevo dell'impasto da pane pronto da essere formato così ho provato a friggerne qualcuna. Troppo poche!! Le ho rifatte ancora scrivendo dosi ed ingredienti.

Ingredienti: (9 pizzelle e 5 frittelle)
  • 150 g di licolmela
  • 260 g di acqua
  • 500 g di farina 0
  • 1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva
  • 1 cucchiaino di estratto di malto d'orzo
  • 6 g di sale
Nella ciotola della planetaria ho mescolato licolmela con acqua, ho aggiunto il malto ed il cucchiaio di olio. Ho versato la farina setacciata e ho fatto impastare per una decina di minuti dopodiché ho spento e lasciato riposare per mezz'ora coperto, autolisi. Ho riavviato, aggiunto il sale e impastato fino ad assorbimento. Ho sistemato l'impasto dentro ad una ciotola leggermente unta di olio ho coperto con carta da forno ed infilato tutto dentro ad un sacchetto di plastica. Ho messo a lievitare per tutta la notte al fresco (ho 15° in cucina..) oppure in frigo. In tarda mattinata l'ho spostato in un luogo caldo per un'ora poi con le mani ho modellato alcune palline da 50 g altre un po' più grandi per le frittelle.
Ho lasciato lievitare fino al raddoppio poi le pizzelle le ho stese con le mani invece le frittelle le ho tirate col matterello, quindi fritte nell'olio bollente.
Le pizzelle le abbiamo mangiate in versione salata, con formaggio feta, pomodori e basilico ma anche in versione dolce con il miele o sciroppo di tarassaco.

Mentre le frittelle appena tolte dall'olio si passano nello zucchero semolato e se piace cannella. Anche queste ottime, vanno mangiate subito caldissime e..sembrano proprio le frittelle che si vendono nelle zone venete alle sagre di paese!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails