mercoledì 20 marzo 2013

Viaggio in Italia: urgono consigli!


Visualizza Viaggio in Italia in una mappa di dimensioni maggiori

Qualche giorno fa mi ha contattato, tramite e-mail, la carissima amica del blog Caro Pimiento che vive nella lontana Argentina, rendendomi partecipe del viaggio che, lei e la famiglia, faranno in Italia tra  maggio e giugno!
E' la prima volta che lascia il suo paese per venire a conoscere quello che ha dato i natali ai suoi nonni e al suo papà. Che bello...e che esperienza emozionante!
Mi chiede consiglio su cosa vedere nei luoghi che hanno programmato di visitare, a bordo di un camper; e se ne conosco altri nelle vicinanze o di "strada" altrettanto interessanti.
Io ho pensato: ma chi meglio delle amiche blogger, che magari vivono in quei posti, può darci una mano a costruire un viaggio indimenticabile per questa dolcissima ragazza e la sua famiglia?
A tal proposito ho creato una mappa nella quale ho inserito i nomi che ha citato lei (segnalino giallo), cliccando sopra si apre una finestrella e lì dentro ho già inserito alcuni link. Qui aggiungerò anche i consigli, con il relativo link, che vorrete lasciare nei commenti a questo post. I segnalini fucsia sono i luoghi che ho aggiunto io..
Sono graditi anche consigli gastronomici, ma bisogna tener conto che sono vegetariani. Grazie!!

Alcune domande per noi da parte di Caro (spero di averle tradotte bene :-)
 
1) Sulla strada da Genova a La Spezia ...Quali città non posso perdere?
2) Qual è il modo migliore per esplorare le Cinque Terre?
3) Un Agriturismo carino da visitare in Toscana?
4) Ho due giorni a Roma, cosa devo vedere?
5) Costiera Amalfitana: qualcuno ha qualche suggerimento?
6) Tropea, vale la pena viaggiare (allungare il viaggio) di 160 km. per arrivare a saperne di più?
7) Ci consigliate di passare per le Cascate delle Marmore a Terni?
8) Che cosa consigliereste in Calabria?
9) E Bergamo? Lì prendiamo il camper ...
10) Ho un giorno in più a Milano ...alcuni consigli?
11) Mangiamo cibi tipici locali, quali sono i preferiti?



Ecco le tappe previste:

Milano
La Spezia- Cinque Terre
Pisa
Firenze
Roma
Costa amalfitana
San Lorenzo del Vallo
Vieste
Assisi
San Marino
Venezia
Milano


domenica 17 marzo 2013

Fugassa vicentina per festeggiare la Pasqua


Puntualmente, ad ogni Pasqua, mi ritornano in mente le fugasse (focacce) che mio padre comprava immancabilmente, anno dopo anno, da un fornaio, che se non ricordo male si trovava dalle parti di Schio..Magrè, per due motivi: il primo ne era ghiottissimo, poi non c'erano ancora colombe e tanti altri dolci per allietare la tavola pasquale. Si dovevano  prenotare giorni prima ma era una gioia, per grandi e piccini, vederle apparire in tavola il giorno di Pasqua!
Piacevano molto anche a me..e mai come adesso che lui se n'è andato vorrei tanto mangiarne ancora un pezzettino e in sua compagnia.
Siccome sono due desideri che non si possono avverare..ho tentato di prepararmela home made cercando in rete la ricetta. Ne ho trovate molte, ma solamente una corrispondeva, per forma, ai miei ricordi giovanili!! Purtroppo però dosi ed ingredienti non erano riportati.
Ammirando la foto del sito e scervellandomi per capire come indovinare" gli ingredienti, all'improvviso ho avuto una folgorazione.. perché quella focaccia l'avevo incontrata parecchie volte nella mia vita da adulta, con aromi diversi certo, ma con consistenza e forma pressoché uguale! Mi riferisco allo tsoureki greco! Chissà se la fugassa vicentina ha tratto origine da quel pane dolce?

Ingredienti per 4 focacce di circa 250 g ciascuna
  • 560-580 g di farina di forza
  • 20 g di lievito di birra fresco
  • 2 uova
  • 120 g di zucchero
  • 120 g di latte
  • 100 di acqua
  • 45 g di burro
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
  • 2 cucchiaini da caffè di rhum
  • 2 cucchiaini da caffè di estratto di vaniglia
  • raspatura di arancia e limone bio
  • sale, un cucchiaino abbondante
  • tuorlo d'uovo per spennellare
  • granella di zucchero per guarnire
Ho sciolto il lievito di birra nell'acqua ed il latte tiepidi, ho coperto e lasciato da parte una ventina di minuti. Nel frattempo ho setacciato la farina, ho montato le uova con lo zucchero. A quest'ultime vi ho aggiunto gli aromi e la raspatura degli agrumi. 
Quindi nella ciotola della planetaria ho messo prima i liquidi dove avevo sciolto il lievito, poi le uova e man mano la farina occorrente per ottenere un impasto morbido ma che dopo un po' si stacchi dalle pareti. Ho lasciato impastare per una decina di minuti poi ho aggiunto il burro morbido lasciato precedentemente a temperatura ambiente, l'olio ed il sale.
Ho impastato per altri 10-15 minuti fino ad incordatura poi ho messo l'impasto in una ciotola leggermente infarinata, ho coperto con la carta da forno e quindi inserito tutto in una busta di plastica. Ho lasciato lievitare fino a quando non è triplicato. Fatto questo ho ripreso un po' l'impasto, l'ho tagliato in 4 parti e ho formato 4 rotoli che sono andata ad intrecciare.
Ho lasciato lievitare per 2 ore circa in luogo tiepido poi ho spennellato con uovo diluito con un po' d'acqua e cosparso di zucchero in granella home made, invenzione di Anna!!. Ho cotto in forno ventilato (quello ho..) a 140°-150°C per circa 40 minuti, (170°C per forno statico).

Comunque ecco qui le mia fugasse, sono veramente buone..e la fetta sotto



Una fugassa sta partendo per il Giappone e andrà alla mia cara amica Anna che oggi ha preparato delle bellissime colombe pasquali con l'impasto base nr.5 della Cuochina!

E per  Una dolce Pasqua di Dana


LinkWithin

Related Posts with Thumbnails