domenica 20 gennaio 2013

Torta di pere con sfoglia alla ricotta


Un dolce squisito che ho preparato con la pasta sfoglia alla ricotta seguendo la ricetta della bravissima Vicky. Ho aggiunto solo un po' di zucchero all'impasto: è veramente ottima!
Anche se il tempo che ho a disposizione è poco, solo i problemi aumentano..preparare e gustare un dolcetto aiuta a ritrovare un po' di buonumore e ricarica le "batterie"!
Ho trascorso gran parte del 2011 e tutto il 2012 in compagnia di parecchie avversità. Dinnanzi alla gravissima crisi greca ho cercato in tutti i modi di non perdere mai l'ottimismo e la speranza, però i mesi senza lavoro sono tanti, troppi, e non è il caso di farli aumentare.
Sono sempre stata e sempre lo sarò, innamorata della Grecia, del sole che ti riscalda anche l'anima, del cielo incredibilmente azzurro e del mare...così meraviglioso che chi non ha mai avuto la fortuna di ammirarlo non può capire, non può immaginare.
Eppure un paese così bello, così unico, è ingiustamente lasciato andare alla deriva: una nave senza capitano, ma con tutto l'equipaggio, passeggeri compresi, imbarcati e rassegnati. Ovunque uno si giri “vede” il nulla: nessun lavoro, nessun investimento per il futuro, nessuna ripresa..anzi...
Così, con tanta tristezza, abbiamo preparato le valigie e ce ne stiamo andando, proviamo a ricominciare altrove ma, con tutto il cuore, speriamo di tornare a vivere nuovamente qui un giorno!
I prossimi post che leggerete mensilmente nel mio giardino sono programmati da tempo, non so quando potrò disporre di internet.. quindi mi auguro che si pubblichino correttamente, senza intoppi.


Per la sfoglia (stampo di 26 cm)
  • 250 g di farina
  • 250 g di ricotta
  • 125 g di burro
  • 1 cucchiaino di sale (io mezzo)
ho aggiunto:
  • 2 cucchiai di zucchero aromatizzato alla vaniglia
Per il ripieno
  • 600 g di pere 
  • 60 g di zucchero
  • il succo di mezzo limone
  • 1 cucchiaino di cannella
Ho schiacciato con la forchetta il burro, l'ho amalgamato assieme alla ricotta, poi l'ho messo dentro alla ciotola della planetaria. Ho aggiunto lo zucchero, il sale e ho fatto impastare un po' con il gancio a foglia finché il tutto non era ben amalgamato. Ho messo in frigo tutta la notte avvolto nella pellicola trasparente. 
Al mattino seguente col matterello l'ho steso a rettangolo poi l'ho piegato a 3. Questa operazione va fatte per altre 2 volte, Vicky lo spiega bene, poi ho riposto in frigo per mezz'ora sempre avvolto nella pellicola.
Nel frattempo ho sbucciato e tagliato in pezzettini le pere, bagnandole ogni tanto col succo di limone per evitare che anneriscano, le ho messe una ciotola poi ho aggiunto zucchero, cannella e ho mescolato bene. Le ho lasciate coperte finché non ho tolto dal frigo l'impasto.
Col matterello ho tirato ¾ dell'impasto a sfoglia rotonda, con spessore di circa 3 mm, ho rivestito lo stampo imburrato, tendendo 3-4 cm di bordo. Ho versato le pere con il succo e poi ho coperto con la restante sfoglia, sempre tirata col matterello.
Ho sigillato il contorno con le dita, ho bucherellato con la forchetta la superficie della torta, l'ho cosparsa con un po' di zucchero semolato e infornata a forno preriscaldato a 180°C per circa un'ora.

A presto 





LinkWithin

Related Posts with Thumbnails