lunedì 24 giugno 2013

Pizzelle e frittelle con licolmela

La voglia di provare a farle me l'ha trasmessa Solema con il suo golosissimo post delle pizzelle fritte e proprio in quel giorno avevo dell'impasto da pane pronto da essere formato così ho provato a friggerne qualcuna. Troppo poche!! Le ho rifatte ancora scrivendo dosi ed ingredienti.

Ingredienti: (9 pizzelle e 5 frittelle)
  • 150 g di licolmela
  • 260 g di acqua
  • 500 g di farina 0
  • 1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva
  • 1 cucchiaino di estratto di malto d'orzo
  • 6 g di sale
Nella ciotola della planetaria ho mescolato licolmela con acqua, ho aggiunto il malto ed il cucchiaio di olio. Ho versato la farina setacciata e ho fatto impastare per una decina di minuti dopodiché ho spento e lasciato riposare per mezz'ora coperto, autolisi. Ho riavviato, aggiunto il sale e impastato fino ad assorbimento. Ho sistemato l'impasto dentro ad una ciotola leggermente unta di olio ho coperto con carta da forno ed infilato tutto dentro ad un sacchetto di plastica. Ho messo a lievitare per tutta la notte al fresco (ho 15° in cucina..) oppure in frigo. In tarda mattinata l'ho spostato in un luogo caldo per un'ora poi con le mani ho modellato alcune palline da 50 g altre un po' più grandi per le frittelle.
Ho lasciato lievitare fino al raddoppio poi le pizzelle le ho stese con le mani invece le frittelle le ho tirate col matterello, quindi fritte nell'olio bollente.
Le pizzelle le abbiamo mangiate in versione salata, con formaggio feta, pomodori e basilico ma anche in versione dolce con il miele o sciroppo di tarassaco.

Mentre le frittelle appena tolte dall'olio si passano nello zucchero semolato e se piace cannella. Anche queste ottime, vanno mangiate subito caldissime e..sembrano proprio le frittelle che si vendono nelle zone venete alle sagre di paese!

11 commenti:

  1. buonissime la versione dolce non la conoscevo

    RispondiElimina
  2. le adoro...scelgo cmq quelle salate...una??!!
    bacione

    RispondiElimina
  3. Ciao Ornella, sempre stratosferico passare a salutarti...si trovano sempre delle "chicche"!
    simo

    RispondiElimina
  4. Sono contenta ti siano piaciute. Un abbraccio e buona settimana

    RispondiElimina
  5. Mi piacciono entrambe, ma quelle salate per me hanno una marcia in più.
    Un caro saluto.

    RispondiElimina
  6. Moooolto buono e naturalmente le salate anche perchè con i dolci ho qualche probelma. Grazie e ciaoooo

    RispondiElimina
  7. Che spettacolo queste frittelle !!!!!!!
    Faccio il cuoricino così non rischio di dimenticare questa ricetta golosissima e versatile !!!!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  8. niente...devo assolutamente fare il licolmela...anche io voglio preparare queste prelibatezze!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  9. Che bontà! Quasi quasi provo a fare anch' io un licol-frutta...

    RispondiElimina
  10. Sono entrambe goduriosissime. Le frittelle si mangiano come le nostre "pettole", intrise nello zucchero, anche se queste tue sono più grandi.
    C'è una cosa che non ho capito sono entrambe fritte? Qual è la differenza tra la pizzetta e la frittella? Gnurant so' :))
    Baci panosi

    RispondiElimina
  11. Non ho assolutamente esperienze con il licoli, ma vedendo queste ho tanta voglia di imparare!
    Devono essere gustosissime!

    RispondiElimina

Mi piace pensare a questo “giardino” come ad un luogo sereno e spensierato dove pace e armonia regnano sopra ogni cosa...♥
Il vostro pensiero è ben accetto purché non sia offensivo per nessuno.
Tutti i commenti ANONIMI non saranno presi in considerazione.

All ANONYMOUS comments will not be considered.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails