lunedì 10 giugno 2013

Pane con patate dolci e sesamo nero


Era da un bel pezzo che aspiravo a preparare questo pane! La ricetta l'ho vista molto tempo fa dalla brava Hilmar, vi ricordate i suoi panini panini dolci Rotiboy? Fantastici..
E' un po' particolare come gusto grazie al sapore dolce di questa strana patata che però si abbina benissimo al sesamo nero..trovato finalmente!!

Per un pane di circa 500 g
Per il lievitino:
  • 20 g di licolmela 
  • 40 g di acqua
  • 60 g di farina per pane (12,5% di proteine) 
Sciogliere licolmela nell'acqua, aggiungere la farina e mescolare molto bene. Chiudere e lasciare riposare per 12 ore.

Per il secondo impasto: 
  • 230 g di farina per pane
  • 160 g di acqua
  • 5 g di sale
  • 15 g di semi di sesamo nero
  • 120 g di patata dolce bollita
  • tutto il lievitino 
Anche se lo spagnolo è una lingua abbastanza facile da capire per un italiano, ci sono delle parole che vengono tradotte malissimo con google, così ho fatto il procedimento un po' a modo mio e un po' seguendo la ricetta.
Ho iniziato col preparare il lievitino al mattino alle 8:00. Sempre al mattino ho sbucciato, tagliato a tocchetti e cotto a vapore la patata facendo attenzione a non farla cuocere troppo. L'ho scolata e lasciata raffreddare. 
Verso le 21:00 di sera ho sciolto, nella ciotola della planetaria, il lievitino nell'acqua, aggiunto la farina un po' alla volta e lasciato impastare finché l'impasto non era incordato. Ho unito il sale e impastato fino ad assorbimento. Dopodiché ho aggiunto il sesamo nero e impastato nuovamente per far sì che si amalgami bene. Quindi l'ho tolto dalla planetaria e ho lavorato un po' con le mani sopra il piano di lavoro infarinato. Sempre con le mani l'ho appiattito e disposto le patate qua e là sulla superficie tentando di affossarle un po' nell'impasto. Ho impastato il più delicatamente possibile cercando di non spappolare le patate..dando anche delle pieghe. Finito tutto questo l'ho messo in una ciotola, coperto con la carta forno, infilato tutto in un sacchetto di plastica e messo in frigo. Al mattino seguente ho lasciato tutto a temperatura ambiente per un'ora. Poi l'ho ripreso un po' con le mani e ho formato una pagnotta allungata. Ho messo un canovaccio dentro ad uno stampo da plumcake....(il mio perenne adattamento), l'ho infarinato bene e vi ho deposto la pagnotta con il basso verso l'altro. Ho ricoperto con la parte di canovaccio che fuoriusciva dallo stampo e poi il solito sacchetto di plastica. Ho lasciato lievitare fin più del raddoppio poi l'ho rovesciato sopra alla placca da forno, ho inciso la superficie con un taglio abbastanza profondo in verticale e ho infornato a forno ventilato a 220°C per 20 minuti abbassando poi la temperatura a 200°C fino a cottura.


La carissima amica Anna oggi mi ha inviato la sua bellissima versione e indovinate un po' con cosa ha sostituito la patata dolce? Con le albicocche secche!! Certo che anche la sua fantasia non ha limiti :-) come la sua bravura!
 Grazie!!!

16 commenti:

  1. questo è un capolavoro!!!!!!!!!
    Buona settimana

    RispondiElimina
  2. Che meraviglia questo pane tesoro. Pensavo avessi aggiunto la patata schiacciata all’impasto e invece fa proprio un bell’effetto con quei cubetti arancio all’interno :) Credo di non aver mai visto qui quel tipo di patata dolce, sarei curiosissima di assaggiarla. Un abbraccio, buona settimana

    RispondiElimina
  3. Ah che bontà questo pane!
    Ma questa patata dolce non è di tipo che si trova qui! Questa sembra piuttosto zucca! Fantastica alveolatura, sei bravissima!
    Πολλά φιλιά!

    RispondiElimina
  4. che sia buono non c'è dubbio ma la cosa bella è che è pure allegro con tutti questi colori!

    RispondiElimina
  5. Un pane veramente originale!Bravissima,carina!
    Un bacione da Zante!

    RispondiElimina
  6. Con questi bellissimi colori non può essere che un pane eccellente :))
    Neanche qui si vende quel tipo di patata. Concordo con Marina, il colore è più vicino alla zucca.
    Splendido
    Baci!

    RispondiElimina
  7. Bellissimo pane fa gola appena a guardarlo . Non trovo neanche io questo tipo di patate ma la zucca forse ci va vicino . Buona serata ciao ciao : )))))

    RispondiElimina
  8. ma è splendido Ornella, i colori sono una tentazione, la patata è quella dolce americana? mi è venuta voglia di farlo, deve essere croccantissimo...un abbraccio

    RispondiElimina
  9. @ Tamara è la patata dolce che si usa qui, meno zuccherina di quella normale con la buccia bianca per dire. E' un pane abbastanza morbido
    Grazie a tutti! Un abbraccio

    RispondiElimina
  10. ma che pane fantastico! Mai viste queste patate, sembra una zucca!

    RispondiElimina
  11. E' BELLISSIMO! Alveolatura strepitosa, colori fantastici e veramente originale.

    RispondiElimina
  12. Bel colore che ha questa patata. Credevo che fosse una tipologia di zucca.
    L'interno del tuo pane mi piace molto.

    RispondiElimina
  13. particolarissimo questo pane...un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  14. Fatto!!!! Buonissimooooo!!!
    Ma ho dovuto sostituire le patate arancioni, quelle nipponiche non hanno questo bel colore :(
    Ma non ti dico cosa ci ho messo ... sorpresa!!!
    Ti invio la foto :))
    Baci

    RispondiElimina
  15. In ritardo, ho potuto però godere anche della gustosissima versione della "fatina dei lievitati" passo a trovarti.
    Inutile dirti che è bellissimo, ma come fai ad avere quelle belle bolle? Chissà quando saranno buoni questi due pani!!!
    Un abbraccio

    RispondiElimina

Mi piace pensare a questo “giardino” come ad un luogo sereno e spensierato dove pace e armonia regnano sopra ogni cosa...♥
Il vostro pensiero è ben accetto purché non sia offensivo per nessuno.
Tutti i commenti ANONIMI non saranno presi in considerazione.

All ANONYMOUS comments will not be considered.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails