lunedì 18 giugno 2012

Donuts originali non so.. diciamo ottime ciambelle!


I mitici donuts..ma quali sono quelli originali? 
Ultimamente ne ho viste tantissime versioni in rete con: lievito di birra, lievito in polvere per dolci, bicarbonato.. e sollecitata dal golosone di casa "dai, tu quando me li prepari?" ho deciso di provare.
Per tastare se sono buoni li ho fatti parecchie volte :-D ed ogni volta erano diversi..basta qualche grammo in più o in meno di uova, oppure vari tipi di farina e la differenza si sente eccome.
Però ci sono piaciuti tantissimo.
Ho usato il licolmela e li ho cotti al forno (le prime due volte, la terza foto ultima sono fritti) seguendo il consiglio di Barbara per i suoi bomboloni e cioè d'infornali a temperatura massima. Rimangono morbidi morbidi, buonissimi!


Ingredienti:
  • 180 g di farina di forza (ho usato 13% di proteine)
  • 80 g di licolmela o licoli
  • 60 g di latte intero
  • 40 g di zucchero
  • 2 tuorli (40-42 g)
  • 60 g di burro
  • un cucchiaino scarso di noce moscata grattugiata
  • sale un  pizzico abbondante
  • vaniglia o vanillina
  • raspatura di 1/2 limone o arancia bio


Ho iniziato sempre nel tardo pomeriggio e cotto il giorno seguente.
Sciogliere licoli nel latte. Incorporare le uova sbattendo con una forchetta e travasare tutto nella ciotola della planetaria. Aggiungere lo zucchero, la vaniglia o vanillina, la raspatura di arancia o limone, la noce moscata grattugiata e la farina setacciata. Impastare finché l'impasto non si avvolgerà al gancio. Quindi spegnere la planetaria, coprire e lasciare riposare (autolisi) per mezz'ora.
Fatto questo unire il sale, il burro morbido e far impastare a lungo finché  non è ben incorporato. L'impasto deve diventare lucido e perfettamente incordato.
Ungere con un po' di burro una ciotola di vetro e metterci l'impasto. Coprire con  la carta da forno (per tenerla ferma e tesa sopra la ciotola io ci metto un elastico) e poi dentro ad una busta di plastica. Chiudere e lasciare a temperatura ambiente per circa 2 ore. Dopodiché mettere in frigo fino al mattino.
Al mattino seguente lasciare l'impasto un'oretta a temperatura ambiente e poi toglierlo dalla ciotola, fare le pieghe e con il matterello tirarlo a sfoglia di 1 cm e mezzo circa di spessore. Tagliare con un bicchiere o quello che volete, dipende anche dalla dimensione che volete dare ai vostri donuts, e al centro un cerchio più piccolo. E' difficile rimpastare gli scarti ed ottenere dei donuts perfetti e lisci (come si vede nella foto quello centrale) quindi ne ho fatto a fiore visti in un sito giapponese indicatomi da Anna.

Ho coperto e lasciato lievitare per un'oretta ma anche meno con questo caldo. Ho infornato a forno caldo 240° per circa 8-10 minuti.
Per la la glassa al cioccolato ho fatto sciogliere del cioccolato fondente con un po' di latte e dello zucchero.

Questi sotto sono quelli fritti. Sono talmente "vuoti" e soffici che sicuramente si potrebbero farcire di crema o cioccolato. Io li ho gustati così con una glassa fatta con zucchero a velo, qualche goccia di succo di limone ed un po' di acqua calda.


Nella veranda sono in compagnia del profumo della gardenia..



 ..e della vivacemente colorata passiflora...


Carissimi tutti, 
da tempo non riesco più ad aggiornare con costanza il blog e a passare per i vostri di blog, scusatemi ma ci sono tante situazioni al momento piene d'incertezza, apparentemente senza futuro nella mia quotidianità che provocano tanto stress e poca voglia di pensare ad altro..
Ci ritroveremo il 6 di luglio con le Mini ciambelline demodè con giulebbe per Quanti modi di fare e rifare e poi, se il destino vuole, in autunno. 
Qui dalla Grecia, che ancora ci ostiniamo a non voler lasciare per troppo amore.. o da qualsiasi altra parte del pianeta dove ci sarà data la possibilità di ricominciare.
Vi abbraccio con affetto






LinkWithin

Related Posts with Thumbnails