giovedì 2 febbraio 2012

Confettura di carote e qualche biscottino


Da qualche tempo avevo un "chiodo fisso" e cioè fare la confettura di carote. La ricetta l'ho letta su un giornale greco alcuni giorni fa, ed inutile dire ho provato subito a prepararla nonostante i dubbi ci fossero a causa del troppo limone e arancia nelle dosi. Comunque sia, ho seguito diligente le istruzioni e, come prevedevo, mi sono trovata davanti ad una marmellata di agrumi!! Della carota nemmeno un piccolo sentore..
Allora ho fatto a modo mio ed il risultato è stato ottimo, veramente buona, un sapore che non me l'aspettavo! Le dosi sono per un vasetto medio.

Ingredienti:
  • 200 g di carote
  • 100 g di mela cotogna
  • la buccia di un'arancia e il succo di mezza
  • il succo di mezzo limone
  • 180 g di zucchero
  • 1 tazza abbondante di acqua
  • un pezzo di stecca di cannella
  • 1 chiodo di garofano
  • un pezzetto di baccello di vaniglia 
  • i semi di una bacca o due di cardamomo
Per iniziare ho raschiato e lavato le carote, poi le ho grattugiate finemente. Ho sbucciato e tolto il torsolo alla mela cotogna, grattugiata anch'essa e ho irrorato col succo di limone per non fare annerire. Ho messo tutto in una pentola, ho aggiunto l'acqua, le spezie ed il succo d'arancia. Ho fato cuocere a fuoco medio- basso, mescolando ogni tanto con un cucchiaio di legno, fino ad assorbimento dell'acqua e finché, sia le carote che la mela, non sono diventate morbidissime.
A questo punto ho tolto la cannella e la vaniglia, ho frullato col minipimer, ho aggiunto lo zucchero e fatto cuocere finché il composto non è diventato denso, mescolando spesso, della consistenza giusta per la confettura. Ho versato in un vasetto pulito e sterilizzato, l'ho chiuso bene, capovolto e lasciato raffreddare.

E con che cosa l'abbiamo gustata? Il primo a beneficiarne è stato un pan brioche..che rifarò prossimamente e poi questi deliziosi frollini.


Spesso e volentieri, quando si tratta di pasticceria mi affido i suoi consigli e a ragione! Le dosi sono per circa 20 biscottini del diametro di 5 cm 

Ingredienti:
  • 200 g di farina per dolci
  • 120 g di burro
  • 120 g di zucchero a velo
  • 2 tuorli
  • un pizzico si sale
  • un po' di raspatura di limone
  • vaniglia
  • confettura o marmellata

Nella ciotola della planetaria ho inserito il burro morbido, lo zucchero e sbattuto finché non è diventata una crema soffice e spumosa. Ho cambiato il gancio inserendo quello a foglia. Ho unito le uova. Sempre mescolando ho aggiunto la farina, il sale e gli aromi. Con una spatola ho raccolto l'impasto, senza toccarlo con le mani per evitare di scaldarlo, messo in una piccola terrina, coperto con la pellicola e riposto in frigo. Dopo un'ora ho infarinato il tavolo e col matterello tirato una sfoglia. Quindi con uno stampino ho tagliato circa 40 biscotti circolari, a 20 ho creato, con uno stampino di diametro inferiore, un cerchio più piccolo al centro. Ai primi ho messo una cucchiaino abbondante di confettura e sopra il biscotto col buco al centro. Ho pressato un po' e cotto in forno caldo a 200° per circa 15 minuti. Devono cuocere me non prendere colore. Ho cosparso di zucchero a velo.



domenica 29 gennaio 2012

Torta Dobos


Ma che freddo fa...ma che freddo fa..mi ricorda una canzone però non mi viene in mente chi la cantava! Resta il fatto che qui le temperature sono gelide e si aspetta la neve! Vi aggiornerò :-)

Ci credete che nel giorno del mio compleanno, per rispetto, mi sono sempre sentita un po' fuori luogo a festeggiare? Preferisco far baldoria l'indomani, sono fatta così, che ci volete fare...Tutto questo da quando il 27 gennaio, è diventato il "Giorno della Memoria" per commemorare un periodo tristissimo per tutta l'umanità, di quelli che non si potranno mai dimenticare. Che non si devono dimenticare, per far sì che un tale inconcepibile orrore non accada MAI più.

Comunque un dolcetto me lo sono preparata...
La ricetta l'ho trovata da Giulia, Rossa di Sera. Ho fatto pochissime modifiche e sono tra parentesi.
Pensavo fosse difficilissimo realizzarla, data la mia scarsa dimestichezza con decorazioni e sach a poche.. invece è venuta meglio di quello che pensavo! Ed è ottima!

Ingredienti per il pan di spagna:
  • 6 uova
  • 120 g di zucchero
  • 140 g di farina
  • 80 g di burro ammorbidito
  • 1 bustina di vanillina (semi di vaniglia in stecca)

Per la crema:
  • 250 g di burro ammorbidito
  • 200 g di zucchero a velo (175 g)
  • 60 g di cioccolato fondente (80 g)
  • 20 g di cacao amaro (omesso)
  • 2 uova
  • 3-4 cucchiai di rhum

Per la glassa al caramello:
  • 200 g di zucchero a velo (io semolato)
  • 30 g di burro.
per il pan di spagna: ho montato i tuorli con metà dello zucchero e la raspatura di mezza stecca di vaniglia, ho aggiunto la farina setacciata, il burro e ho mescolato.
Quindi ho montato gli albumi, con un pizzico di sale e lo zucchero rimasto, a neve ben ferma e aggiunto al precedente composto a cucchiaiate, mescolando dal basso verso l'alto per non farlo sgonfiare.
Ho imburrato ed infarinato due stampi di alluminio, alternandoli nella cottura, e vi ho fatto cuocere, mettendo circa un mesto di composto alla volta, a forno caldo a 220° per 5-6 minuti, 6 dischi di pan di spagna. Se ne possono preparare anche 7 di più sottili, a vostro piacere. Ho messo da parte il più bello per la guarnizione.

Impasto e cottura
decorazione






Per la crema: ho montato a lungo il burro con lo zucchero, ho aggiunto le uova leggermente sbattute ed il cioccolato sciolto precedentemente a bagnomaria. Infine ho aromatizzato col rhum, sempre sbattendo con le fruste nella planetaria.
Ho spalmato la crema sopra ogni disco di pan di spagna e man mano sistemati uno sopra l'atro. Poi, la crema rimanente, l'ho spalmata sui bordi e sopra la torta, livellandola con una spatola. I bordi non erano proprio il massimo della bellezza per cui ho cosparso di codette di cioccolato. Sopra, con il sac a poche ho disegnato dei ciuffetti di crema. Ho messo la torta in frigo.
Per il caramello:  ho sciolto lo zucchero con il burro e l'ho versato e livellato con una spatola (dovete fare velocemente altrimenti si solidifica) sopra il sesto disco di pan di spagna, il più bello..e dopo circa 10 secondi ho tagliato velocemente a spicchi con un coltello molto affilato. Ho adagiato gli spicchi sopra la torta e decorato con un ciuffetto di crema al centro.
Giulia dice di conservare in frigo e togliere 30 minuti prima di servire.
Ecco qui una bella fetta per tutti voi! 


Ringrazio di cuore MM_SKG e VivySP per questo graditissimo premio, che avevo già ricevuto e pubblicato QUI ma che accetto molto volentieri!



LinkWithin

Related Posts with Thumbnails