venerdì 18 marzo 2011

Minestra di verza e bulgur


Accennavo nel mio ultimo post la notizia che finalmente avevo trovato la verza anche qui! Credetemi, quando l'ho intravista sopra il banco della frutta e verdura al supermercato pensavo di avere le traveggole! Ed invece no. L'ho afferrata in fretta, come se me la potessero portare via dalle mani. Dall'agitazione non avevo notato che ce n'erano perlomeno una decina! 
Chissà se questa apparizione "miracolosa" avrà un seguito, lo spero!
Come avrete capito la verza mi piace molto! E fa bene alla nostra salute! E' ricca di vitamina A, C, K e di minerali tipo ferro, fosforo, potassio, calcio e lo zolfo,  quest'ultimo responsabile dell'odore non proprio "chanel n°5.." quando si cuoce! Importantissima è la funzione protettiva anti tumorale, dimostrata da recenti studi, che ci regalano le verze ma tutti i cavoli in genere!

Questa settimana la cara Libera di Accantoalcamino' Blog ospita la raccolta  "Weekend Herb Blogging" perciò subito ho pensato: quale migliore ricetta potrei preparare se non una minestra verza e salsiccia, molto conosciuta ed apprezzata nelle mie zone venete? Almeno l'intenzione era quella! Però...c'è un però, ti pareva..trovi una cosa e subito te ne manca un'altra!
La salsiccia, quella che usiamo noi in Veneto qui non c'è. Esiste solo quella secca e non mi sembrava il caso di usarla, perciò ho sostituito con prosciutto crudo e ad essere sinceri ho stravolto la ricetta di famiglia: "ai miei tempi..;)" non c'era mica il bulgur ma riso, comunque è buona, buona lo stesso!

Ingredienti: circa 4 porzioni
  • 250 g circa di verza
  • 2 patate medie
  • 1 cipolla piccola o mezza
  • 2 fette di prosciutto crudo
  • sale e pepe
  • timo ed origano fresco
  • pecorino romano
  • circa 80-100 g di bulgur
  • circa 1 litro e mezzo di acqua o brodo vegetale
  • olio extravergine di oliva

Mettere il bulgur nell'acqua fredda e lasciarlo per mezz'ora. Tritare la cipolla e rosolarla in un paio di cucchiai d'olio. Unire il prosciutto a pezzettini. Aggiungere la verza tagliata finemente, sale, pepe, timo e origano, la patata a tocchetti e l'acqua o il brodo bollente.
Far cuocere a fuoco vivace per mezz'ora. Dopodiché aggiungere il bulgur ben risciacquato e cuocere per una ventina di minuti.
Tagliare un po' di pecorino romano a listarelle e rosolarlo finché non prende colore in una padella antiaderente con un filo d'olio e quindi disporlo sopra la minestra già versata nel piatto.


Weekend Herb Blogging:

Organizzatrice in carica: Haalo
Fondatrice: Kalyn
Organizzatrice italiana: Bri


Libera mi diceva che avrei potuto postare anche un fiore...ero indecisa, perciò ecco anche quello, tutto per lei, per la nostra cara Anna come simbolo di speranza, ma per tutti! Buon fine settimana..il nostro si prevede piovoso, tanto per cambiare!!

Matthiola incana ovvero Violaciocca

Una curiosità che ho preso nel sito www.giardinaggio.it:
"La violaciocca è comunemente chiamata "fiore delle api", in quanto tradizionalmente piantata nei pressi degli alveari al fine di attirare e nutrire le api. La storia tramanda la violaciocca come fiore preferito da Carlo Magno. 
E' un fiore molto apprezzato nel Regno Unito, dove la pianta è utilizzata per ornare le pareti dei cottage. Una leggenda scozzese narra che una fanciulla fu rinchiusa dal padre nella torre del castello di famiglia perché si rifiutava di sposare l'uomo sceltole come sposo dal padre. Durante la fuga, organizzata con l'aiuto dell'uomo che la ragazza amava veramente, la ragazza cadde lungo il muro della torre ricoperto di violaciocca e morì. Il ragazzo non dimenticò mai l'amata e in suo ricordo portò sul cappello un rametto di violaciocca per tutta la vita. Il significato attribuito alla violaciocca è quello della fedeltà assoluta e completa."



27 commenti:

  1. che minestar favolosa rony è davvero una di quelle zuppe che danno vigore e sapore al corpo e allo spirito!!bacioni,imma

    RispondiElimina
  2. non ho assagiato mai il bulgur..cosi cucinato deve essere molto buono!

    RispondiElimina
  3. Faccio una brutta figura se ti dico che non avevo idea di cosa fosse il bulgur!!!!

    RispondiElimina
  4. Capisco che la verza, come tutti i cavoli, cresce in ambienti un po' più freddi rispetto ai vs, ma fa strano pensare che non la importino o non la coltivino in serra...mi fa ridere pensare che da noi trovi il mango tutto l'anno!

    RispondiElimina
  5. Io adoro la verza tesoro, anche se quest'anno confesso di averla comprata davvero poco rispetto a quelli passati. Il bulgur non l'ho ancora mai assaggiato ma per associazione con il cous cous dire che la tua zuppa direi che è super. Un abbraccio forte, buon we

    RispondiElimina
  6. Che buona!!!!!!!!!! un bacione, olga

    RispondiElimina
  7. Anch'io non ho mai provato il bulghur in versione "minestra" ma solo in insalata o "risottato". Mi ispira parecchio questa ricetta...Bravissima, Ornella. Un bacione simo

    RispondiElimina
  8. Deve essere proprio buona questa zuppa , bravissima mi hai fatto ridere, da come hai acchiappato la verza hahaha, capita anche a me di vedere una cosa mai vista e me l'acchiappo subito ^_^
    baciottoli cari buon W.E
    Anna

    RispondiElimina
  9. ciao Ornella, mi fa piacere fare la tua conoscenza e scoprire questo blog ricco di squisitezze e grande stile!
    Chiara

    RispondiElimina
  10. Una minestra veramente squisita e corroborante!!! Bravissima come sempre!Un abbraccio e buon we

    RispondiElimina
  11. come partire dal veneto e arrivare in medio oriente con un tocco mediterraneo ^_______^ ciauzzzzz

    RispondiElimina
  12. Una rivisitazione interessantissima, invece. Certo non avrà tutto il sapore di casa, ma sicuramente scalderà cuore e pancino...

    RispondiElimina
  13. Mmmmm...anche a me piace un mondo la verza...soprattutto in minestra...ometterò il prosciutto e farò la tua ricettina!!!!Ciaooooooo

    RispondiElimina
  14. Mmmmm...anche a me piace un mondo la verza...soprattutto in minestra...ometterò il prosciutto e farò la tua ricettina!!!!Ciaooooooo

    RispondiElimina
  15. Che buona ... Un abbinamento perfetto e originale con il burgul che a mio marito piace tantissimo.Come il solito mi tocca rifare!!!

    RispondiElimina
  16. la minestra è una meraviglia, poi la verza, oltre che buona fa benissimo, e scalda, e ancora ce ne bisogno, specialmente oggi che piove, bello anche il fiore....un abbraccio

    RispondiElimina
  17. Anche a me piace tantissimo la verza, ma mai abbinata al bulgur!!!
    Grazie per la bella idea che mi hai dato!!!
    Un bacione e buon weekend!

    RispondiElimina
  18. Ciao Ornella ! Magia della globalizzazione, sei riuscita ad avare le verze ! Bel piatto, saporito e sano. La violacciocca mi ha lasciato incantata, ma sono già fiorite da te ? A Pantelleria le ho viste fiorite a maggio. Quest'anno se riesco farò delle foto, pensa che crescono anche sugli scogli vicino al mare... ciao e un abbraccione !

    RispondiElimina
  19. Inutile dire che questa minestra mi piace moltissimo...da buona veneta :D
    ma la versione più moderna col bulghur mi manca....Sono sicura che mi piacerebbe moltissimo, la assaggerei proprio volentieri....
    Un bacione

    RispondiElimina
  20. Eccomi Ornella, e questa zuppa è davvero tutta per me? Non ne lascio neanche un cucchiaio..anzi..mi prendo anche la foto ;-)
    Buon fine settimana, io sono a Trieste al Capital olio per conoscere l'olio evo e metter su qualche kiletto assaggiando qua e là :-D

    RispondiElimina
  21. Come sempre sai stupirmi con qualcosa di buono,come questa minestra.Non avevo mai sentito parrlare del bulgur.Credo che da me non si trovi.Proverò a cercarlo.Un bacio.

    RispondiElimina
  22. Buonissima la tua zuppa, e ti capisco perfettamente, anche io senza potrei andare in astinenza di verza :)
    Bellissima anche la Violaciocca, un fiore stupendo che qui in Liguria coloro i muri a secco a ridosso del mare.
    Ciao!

    RispondiElimina
  23. Ciao,piacere di conoscerti,una zuppa davvero molto gustosa e ben presentata.Complimenti.
    Seguo il tuo blog. cosi non mi perdo nulla.
    Se ti va di passare da me ti aspetto.
    Un saluto e buon fine settimana .
    Fausta.

    RispondiElimina
  24. Ornella, mi hai fatto sorridere:)
    MI hai ricordato me stessa al supermercato quando riesco a trovare i carciofi...potrei azzannare se qualcuno osasse avvicinarsi...
    Ma non ci sono quasi mai..

    :))
    Barbara

    RispondiElimina
  25. Ho subito annotato la tua ricetta Ornella, perchè ho appena comprato il bulgur, ma non l'ho mai cucinato! Poi con ordine: sorriso per la tua scena al supermercato, grazie per la citazione della violaciocca che non conoscevo e buon inizio settimana! Un grande abbraccio!!! ^_______^ Any

    RispondiElimina
  26. Ciao Ornella, buona primavera,grazie per aver partecipato, la raccolta è pubblicata da me, un baseto.

    RispondiElimina
  27. Ornella, grazie della dedica del fiore, è bellissimo.
    Scusa se arrivo con tanto ritardo ma è da un po' che mi sento fuori dal mondo.
    Bacioni, sei impareggiabile.
    Buona primavera.

    RispondiElimina

Mi piace pensare a questo “giardino” come ad un luogo sereno e spensierato dove pace e armonia regnano sopra ogni cosa...♥
Il vostro pensiero è ben accetto purché non sia offensivo per nessuno.
Tutti i commenti ANONIMI non saranno presi in considerazione.

All ANONYMOUS comments will not be considered.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails