giovedì 3 marzo 2011

Focaccia... come la chiamiamo?


Pioviggina anche oggi. E fa pure freddo!
Perciò dato che la giornata uggiosa mi invita a “ciacolare” (chiacchierare), se vi va, mettetevi comodi e ascoltate la storia della focaccia-errore che è uscita dalla mia cucina sabato!
C'era una volta, nello scomparto del frigo apposito per le verdure, un grosso sedano rapa che cercava di farsi notare ma senza successo. Sennonché un giorno, il profano marito della cuoca lo prende in mano e chiede “Cos'è??”
In quel momento alla cuciniera, che proprio pochi istanti prima aveva pensato di preparare gli gnocchi di patate, viene una grande ispirazione!
“Non penserai di farmi mangiare il sedano vero? e per lo più sotto forma di gnocchi??” esclama allarmato l'anti-tuberi-Agapi.
Mannaggia a me..perché non gli ho detto che è un bulbo di cioccolata??
Comunque la cuoca, dovete sapere, è una tipa tosta che quando si mette in mente una cosa non sta bene se non la realizza. Perciò pensa di fare gli gnocchi, seguendo la ricetta dell'esperta-amata sorella, ma aggiungendo alle patate del sedano rapa. Però non ha fatto il conto che le patate di Atene sono ben diverse da quelle di Asiago e che il sedano rapa, anche se è un tubero, non è patata!!
Impasta ed invece dei 100 grammi di farina ne mette 300. Ma più amalgama e più diventa molliccio..Succede, se non si hanno patate adatte e poi se una ci mette anche l'intruso sedano, siamo a posto!
Si è soffermata un istante a guardare sconsolata l'impasto che non poteva assolutamente tramutarsi in gnocchi...anzi, siccome la cuoca non butta via cibo, già pregustava gnocchi orripilanti messi in congelatore e tirati fuori a pillole..Ma per fortuna le si è accesa una lampadina, come ad Archimede Pitagorico..
Ha lasciato perdere gli gnocchi ed ha pensato di fare una focaccia.
Consapevole che avrebbe potuto accumulare errori su errori ma imperterrita, tutto ad occhio e ad istinto, ha frullato il composto per gli gnocchi col minipimer e l'ha lasciato raffreddare con un coperchio sopra. Poi ha iniziato a preparare un lievitino così:
*Trattandosi di un impasto molto idratato ho usato la planetaria..senza quella, non mi ci sarei proprio messa!

Ingredienti per il lievitino:
  • 300 g di manitoba
  • 200 g di acqua
  • 20 g di lievito fresco di birra.
  • 1 cucchiaino di miele

Sciogliere il lievito nell'acqua col miele e metterlo nella farina. Impastare e formare una palla. Lasciare lievitare nella ciotola della planetaria, coperto e al caldo, per più di un'ora.


Per l'impasto degli gnocchi mancati:
  • 300 g di patate
  • 300 g di sedano rapa
  • 1 uovo
  • 300 g di farina
Lessare in acqua le patate ed il sedano. Frullare assieme col minipimer. Aggiungere l'uovo e la farina. Mescolare bene. Coprire con un coperchio e lasciare raffreddare.

Quando tutto è pronto ed il lievitino è più che raddoppiato, unire l'impasto degli gnocchi e impastare.

Quindi aggiungere:
  • 12 g di sale
  • 20 g di burro morbido
  • 20 g di olio extravergine di oliva
  • Semi di sesamo...Avete notato che mi piacciono i numeri tondi e pari?

Impastare, impastare... molto bene, qui sotto nella foto (scusate le brutte immagini ma sembrava notte) vedete come si presenta nelle varie fasi.

 
In fine il composto deve staccarsi dalle pareti dell'impastatrice avvolgendosi al gancio.
Coprire con la pellicola e lasciare lievitare al caldo per circa 2 ore.
Mettere la carta da forno sulla placca e con le mani o il pennello passarci pochissimo olio. Trasferirvi l'impasto lievitato direttamente sopra e poi con le mani unte allargarlo facendo attenzione a non schiacciare le belle bolle che ci saranno formate. Cospargere a piacere di sesamo.
Lasciare riposare finché il forno non è alla temperatura di 220°. Infornare i primi 12 minuti nella tacca più bassa del forno poi altri 12 (circa) nella tacca più in alto.
Che ne dite? Come la chiamiamo? E' di una sofficità incredibile, ci è piaciuta molto, sin dal primo morso, perciò l'ho rifatta anche ieri!! Sto pensando si sbizzarrirmi con altri tuberi ;))



43 commenti:

  1. Ma all’agapi anti-tuberi poi gliel’hai confessato il segreto della focaccia?
    Hihihihi se fosse come la mia talpa ci avrebbe anche potuto credere che il sedano rapa era una palla di cioccolato hihihihi! Birbantella, si avvicina l’ora di prnazo e questa focacciona non ti dico che effetto sta facendo sul mio stomaco e sulle mie papille. Meno male che le patate di Atene giocano di questi scherzi altrimenti una focaccia così non sarebbe forse mai spuntata fuori. E di creatività ne hai da vendere tesoro, io a tutto avrei pensato fuorhè a poterne tirare fuori una focaccia! Specie nell’ultimo week end!!! Un bacione gioia, buona giornata

    RispondiElimina
  2. volevo essere la prima, non ci sono riuscita...è bellissima Ornella e penso che il sapore sarà ottimo, sei stata davvero brava, è vero che i due sapori stanno bene insieme ma hai osato...baci

    RispondiElimina
  3. Bravissima...molto originale!!!!un bacione

    RispondiElimina
  4. Ornella non ho parole io vado in cerca di focaccie altissime sofficissime e bollose , questa me la segno eccome!
    Io la chiamerei focaccia materasso haha
    Complimenti tesoro Un bacione
    Anna

    RispondiElimina
  5. Certo che l'inventiva non ti manca!!!Com'è che ti immagino con il dito alle labbra a guardare il blob "quasi gnocco" e poi con la lampadina vicino alla fronte quando immagini questa gnoccofocaccia?E così hai piazzato anche il sedano rapa al maritino.
    Non riesco a immaginarmi il sapore, però l'aspetto è invitante!!

    RispondiElimina
  6. Per me sei un genio!!!!!! Se ti ricordi anche io ho avuto un paio di esperienze bellissime partite da errori. Non è così che l'umanità ha fatto un bel pò delle migliori scoperte?

    RispondiElimina
  7. La foto iniziale racconta tutto... come vorrei addentarne un pezzetto!!! ^_^
    Franci

    RispondiElimina
  8. wow il risultato finale e' magnifico, e immagino che l'agapi se la sia gustata fino all'ultima briciola, mi riconosco un po' in quel tipo di testardaggine positiva che ti fa andare avanti fino alla fine, ma io di certo una focaccia cosi non l'avrei tirata fuori. . . pero' con la planetaria chissa'! bravissima e creativa, bacione

    RispondiElimina
  9. Ammiro il tuo impegno in cucina, capace ogni volta di far nascere delizie senza fine. Foto che "parlano" da sole :)

    RispondiElimina
  10. Ehi cuoca testarda,hai fatto bene a non arrenderti è venuta fuori una "rapafocaccia"divina!!L'agapi e famiglia avranno goduto del tuo buonissimo errore!
    UN bacio Ornè!!

    RispondiElimina
  11. Brava Ornella in cucina si fa così si resiste fino all'ultimo, quasi sempre si può rimediare e a volte, come è capitato a te, scoprire nuove ricette! bacioni!

    RispondiElimina
  12. che focaccia invitante deve essere morbidissima complimenti me la copio a presto Simmy

    RispondiElimina
  13. Sei una bravissima cuoca tesoro, hai sfornato una focaccia strepitosa! segno la ricetta, bravissima, un bacione

    RispondiElimina
  14. mamma mia da un errore una meraviglia! splendidamente lievitata e perfetta!!! sul nome mi trovi in difficoltà! baciii

    RispondiElimina
  15. A guardarla sembra una nuvola....chissà sotto i denti come dev'essere!!!!!!Si,direi che focaccia di nuvole mi suona bene!!!!!

    RispondiElimina
  16. Oltre che una brava cuoca sei pure una fantasiosa e fantastica ammaliatrice.....vorrei assaggiare anch'io la tua nuvola rapa (che ne dici ti garba come nome?) ciao e baci...aspetto un'altra storiella

    RispondiElimina
  17. Che brava, Ornella! i miei "impasti" sbagliati rarissimamente si trasformano in qualcosa di così bello e invitante come questa tua focacciona! Un saluto
    simo

    RispondiElimina
  18. Ma guarda... ormai mi si sta facendo strada una convinzione: più l'impasto panoso/focaccioso è molliccio e più viene una bella alveolatura. Certo, io con i miei trascorso col ldb non faccio testo, ma comincio a convincermi che sia così. E poi te l'ho già detto o no che a te gli ingredienti obbediscono come per magia?? :)

    RispondiElimina
  19. caspiterina...ed era partito tutto da un errore...meravigliiosa questa
    focaccia...hai fatto benissimo a
    non buttar via niente!!
    Bravissima
    bacione
    Enza

    RispondiElimina
  20. Ma che brava sei stata davvero geniale, hai creato una super focaccia , io la chiamerei "sofficiotta", e' cosi' bella cicciotta anche ripiena non deve essere niente male ahah!!1Bacioni!!!

    RispondiElimina
  21. C'era una volta una bella rapa.Era molto triste, perchè tutti stavano festeggiando il carnevale e lei non poteva divertirsi come gli altri suoi amici.Sapete perchè non trovava nessuna maschera che le stava bene.Disperata si buttò dal frigorifero.Voleva morire.Ma cadde dentro una grossa ciotola piena di una cosa tutta appiccicosa.Perse i sensi e quando si risvegliò non credeva ai suoi occhi le avevano cucito addosso un bel vestitino morbido morbido sembrava fatto di tulle.Contenta si mise a ballare sopra il tavolo della cucina. Tutti gli abitanti della cosa erano molto soddisfatti dell'insolita cosa avvenuta per caso.Da allora la massaia padrona della casa decise che quella focaccia si sarebbe chiamata con il nome di rapa mascherata.Ornella cara mi sono divertita così tanto leggendo li tuo post .È una bellissima ricetta.Hai tanta fantasia e la esprimi anche bene.Sai tutti sono capaci a fare le cose che riescono bene dall'inizio.La vera cuoca la si vede nell'imprevisto e tu hai superato l'esame per me con 10 e lode.Un bacione e buon carnevale.P.S. Scusami tanto se ho scherzato con la tua rapa,ma a carnevale ogni scherzo vale no?

    RispondiElimina
  22. Brava cuciniera caparbia e furbacchiona..nessun "agapi" può pensare di metterti nel sacco :-)
    Che bello ritornare :-)

    RispondiElimina
  23. Possiamo dire che la fortuna aiuta gli audaci?
    Ma, è necessario non demordere, fino all'ultima fetta di tubero.
    Fantastici questi esperimenti
    Quello spaccato di gnocco focaccioso si presenta una meraviglia.
    Baci carissima

    RispondiElimina
  24. e no ronella la ricetta è tua e il titolo lo cerchi tu:D anche perche cosi sar àunica e speciale come te!!!bacioni imma

    RispondiElimina
  25. E' incredibile come a volte, da semplici errori nascano dei capolavori come questa focaccia...troppo golosa!

    RispondiElimina
  26. Ma che meraviglia "sta" focacciona. Mio marito adora il sedano rapae la farò senza dubbio!
    P.s non devo più venire da te,mi fai venire voglia di fare tutto ciò che vedo qui!!!

    RispondiElimina
  27. Ornella!, yo la llamaria focaccia maravillosa!!, es increible lo bonita que es su miga!!!...la guardo en mi ordenador para hacerla...que bien que no hiciste ñoquis
    esta receta me encanta......a mi tambien me encanatn los numeros redondos! ;)
    Mil besos amiga!!

    RispondiElimina
  28. @ Federica,
    guarda ero tentata di non dirgli nulla ma poi non ci riesco! Comunque gli è piaciuta molto e non ha più la scusa che il sedano rapa non è di suo gusto!! Grazie tesoro, bacio!
    @ Tamara,
    grazie! Non sei stata prima ma sei in pole position ;) Bacione!
    @ Olga,
    grazie un bacione anche a te!
    @ Anna,
    sto ancora ridendo..focaccia materasso! Però è azzeccato! Bacione, grazie!
    @ Lia,
    se mi avessi visto! Avresti sicuramente riso di gusto! Bacione grazie!
    @ Pamirilla,
    grazie! Sei un tesoro, bacio.
    @ Francesca,
    ti ringrazio!
    @ chamki,
    cara, grazie! E' stata un'idea vincente, davvero grazie alla sana testardaggine che ho, che abbiamo! Bacione
    @ Letizia,
    grazie carissima.
    @ Damiana,
    bella "rapafocaccia"! Grazie tesoro, bacio!
    @ Ka',
    grazie, tanti baci!
    @ Simona,
    tante grazie! A presto
    @ Lady Boheme,
    grazie bacio!
    @ Ely,
    cara non sapevo proprio come chiamarla!! Grazie bacione
    @ Jennifer,
    grazie cara,sembra proprio una nuvola!!
    @ Le ricette dell'Amore Vero,
    grazie!
    @ Gabri,
    ti ringrazio di cuore! Bello, sembra proprio una nuvola! Baci
    @ Simo,
    grazie! Solitamente anche a me non tutti gli ciambelle-errori mi escono col buco!
    @ Parentesiculinaria,
    hai ragione! Basta avere la planetaria ed il gioco è fatto e velocemente anche! Bacio, grazie!
    @ Enza,
    ti ringrazio!
    @ rossella,
    bellissimo anche sofficiotta! Grazie bacione
    @ Annamaria,
    grazie! Altro che scusarsi, mi piacciono le storielle! E godiamoci il carnevale! Baci
    @ Libera,
    visto? Qualche volta gliela faccio anch'io sotto al naso..raramente ma succede!E' bello ritrovarti! Baci
    @ Anna,
    hai ragione, ho proprio osato e mi è andata bene! Bacio e grazie carissima
    @ Imma,
    grazie carissima!
    @ Claudia,
    ti ringrazio!
    @ Solema,
    grazie carissima anch'io amo molto il sedano rapa ed è veramente buona! Un abbraccio grande!

    RispondiElimina
  29. questa focaccia fa invidia e pure gola... complimenti!!!

    RispondiElimina
  30. :O!!!
    Non saranno venuti gli gnocchi, ma ti è venuta una signora focaccia!!! mamma mia che morbidezza! bacioni

    RispondiElimina
  31. uauuu. quanti risorsi per non buttare le cose che non vengono bene. complimnti per il risultao.baci. Martu

    RispondiElimina
  32. Brava Ornella, gliel'hai fatta vedere al sedano rapa chi comanda in casa!
    Questa focaccia si vede anche dalla foto quant'è buona e soffice.
    Rapafocaccia come ha detto Damiana mi piace molto come nome....
    Un bacione e buon w.e
    PS:con la piantagione sono ancora un pò indietro. Martedì riprovo ..Teniamo le dita incrociate :D

    RispondiElimina
  33. Ornè... ma tu sei un genio... riuscissi io a fare degli errori così! Questa focaccia mi sembra bellissima.. però non saprei proprio immaginarne il sapore! Vuoi ridere?! Pure io avevo scordato in frigo un sedano rapa che abbiamo mangiato stasera, ma mica mi sono inventata tutto sto ben di Dio come te... noi l'abbiamo mangiato in insalata olio e sale.. :(( Ma la prossima volta stai sicura che ci provo a rifare sta Rapafocaccia, perchè son troppo curiosa di sapere che sapore ha! TVB tantissimo! Un abbraccio! ^:^

    RispondiElimina
  34. bravissima davvero, di un'errore un capolavoro.. complimenti!
    E.. vedo male o sei di Asiago? Che posto meraviglioso è, io ci ho fatto alcune vacanze negli ultimi anni (c'è un aeroporto di volo a vela e mio marito è appassionato) dunque lo conosco bene ;) Un bacione!

    RispondiElimina
  35. mamma mia, impazzisco per la focaccia!
    Brava ... sofficissima dentro e croccante fuori

    RispondiElimina
  36. Beh non tutti gli errori vengono per nuocere e tu dal tuo hai fatto un capolavoro! Infatti le cose migliori sono il risultato di qualche errore o dimenticanza felice weekend Luisa

    RispondiElimina
  37. Increíble focaccia Ornella!!! Esa masa es esponjosa y suave...Acá hace calor pero igual me llevaría una porción para mi casa!! Besos!!!

    RispondiElimina
  38. ma è uno spettacolo la tua focaccia!ben lievitata e ben "sfogata",diceva la mia nonna per una lievitazione perfetta!e che sapore e profumo!!!Complimenti!un felice weekend e un bacione

    RispondiElimina
  39. Una foccacia preciosa,para mi es muy original,me encanta como te quedó esponjosa y bien amasada,abrazos y cariños.

    RispondiElimina
  40. Grazie, un felice fine settimana a tutti voi!!

    RispondiElimina
  41. Ciao!
    Ho appena pubblicato i premi del contest...
    Se ti va passa a dargli un occhio!!!
    Buona Domenica
    Un bacio

    RispondiElimina
  42. Mi piacciono molto le ricette lievitate...
    e anche la tua fa parte di quelle cose irrinunciabili della mia giornata !

    ti auguro una piacevole serata,
    barbara

    RispondiElimina

Mi piace pensare a questo “giardino” come ad un luogo sereno e spensierato dove pace e armonia regnano sopra ogni cosa...♥
Il vostro pensiero è ben accetto purché non sia offensivo per nessuno.
Tutti i commenti ANONIMI non saranno presi in considerazione.

All ANONYMOUS comments will not be considered.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails