giovedì 4 novembre 2010

A proposito di yogurt


La mia passione è sempre stata quella d'imparare. Qualsiasi cosa mi regali un emozione positiva mi incuriosisce oltre misura..ma cerco di seguire sempre le regole della tradizione. Vorrei che non si perdessero tra i meandri del progresso certe preziosità; più passa il tempo e più cerco il futuro attraverso il passato...
Avreste mai pensato che “una volta” si facessero lievitare i dolci con la cenere? Queste sono le cose che mi affascinano in cucina....
Il prozimi greco?  Se qualcuno legge la mia ricetta pensa subito che è troppo semplice per riuscire ad ottenere un ottimo lievito madre. Invece no, è stupendo, anche se per essere realizzato non ha attraversato difficoltosi procedimenti: solo acqua e farina. E con questa meraviglia vivente che ho in frigo, faccio il pane due volte alla settimana, da più di due anni. Non amo vantarmi, anzi... ma per me è perfetto!
Questo periodo l'ho dedicato allo yogurt fatto in casa. Innanzi tutto non possiedo una yogurtiera, sia perché lo mangio solamente io, sia per la ragione sopra citata.
Ho letto moltissime ricette e pressapoco sono tutte uguali..cambia qualche punto o qualche virgola.
Ho seguito il procedimento della suocera ma con la supervisione del mio agapi, che non lo mangia, ma lo sa fare...


Procedimento: ho scaldato mezzo litro di latte intero. Non l'ho fatto bollire perché il mio ragionamento è stato quello che: se il latte è fresco di stalla si deve bollire, ma se è pastorizzato e chi ne ha più ne metta...non serve la bollitura.
Quando ha incominciato a “fumare” l'ho ritirato dal fuoco e con un dito misuravo la temperatura. Certo se avete un termometro da cucina è più facile. Non deve superare i 50° ma non scendere sotto il 45°. Pesiamo 50 grammi di yogurt naturale greco, di buona qualità, con fermenti attivi.
Ma ritorniamo alla tradizione: dicevo che, quando il mio dito (ovviamente pulitissimo) potrà rimanere dentro contando velocemente fino a "quasi" dieci senza troppe difficoltà, il latte è pronto.
Prendiamone un po' e diluiamo lo yogurt mescolando ma senza sbattere quindi aggiungiamolo al resto del latte incorporandolo bene. Mai sbattere con frusta o altro.
Mettiamolo in un recipiente di vetro o dove vogliamo, io l'ho messo un po' nella terrina di terracotta, come vuole la tradizione greca, e un altro po' in un vasetto di vetro per fotografarlo.
Ammesso che lo prepariamo alle 20 di sera, mettendolo in forno a 45-50° per tutta la notte, la mattina alle 8 sarà pronto. Mi raccomando: una temperatura superiore ai 50°-55° ucciderebbe i fermenti mentre inferiore ai 38°-40° li lascerebbe inattivi.
Ecco il vostro yogurt. Se vi piace denso come quello greco “stragghisto” mettetelo a filtrare sopra un panno in frigo per tutta la notte. Non buttate il liquido che esce perché grazie alla bravissima chamki ho scoperto moltissimi modi per usarlo!



Le carissime Graziella, Tiziana, Elettra, Alessandra, Enza mi hanno invitato alla "famosa" staffetta. Non saprei a chi girarla perché penso che oramai l'abbiamo fatta tutti...se c'è qualcuno fra di voi: Tamara, Gabri, Nonna Sole, Gabriela, Lia, Viola, Imma, Damiana, Puffin, Fabiana, Ambra, Anna, speedy70, lea, Meg, Ale, chamki... e tutte le altre che ancora non l'hanno ricevuta e vorranno aderire, eccovela:


Ecco le semplici regole:
Creare un post inserendo il banner della staffetta e dopo aver risposto alla domande invitare 14 amici che possiedono un blog a fare altrettanto.
Porsi le 8 domande che troverete qui sotto e rispondere!


1- Quando da piccoli vi domandavano cosa volevate fare da grandi cosa rispondevate?
Non mi ricordo, volevo solo diventare grande e fare tante cose!

2- Quali erano i vostri cartoni animati preferiti?
A casa mia non si guardava molto la tv ma mi piacevano Calimero, speedy gonzales....

3-Quali erano i vostri giochi preferiti?
Giocare con le bambole, disegnare e pasticciare in cucina con la nonna

4-Qual’è stato il più bel vostro compleanno e perché?
Tutti quelli che ho festeggiato dopo i 18 anni

5-Quali sono le cose che volevate assolutamente fare e non avete ancora fatto?
Imparare a dipingere con i colori ad olio, viaggiare 7 giorni su 7, prendere il brevetto di volo e tantissimo altro!

6-Quale è stata la vostra prima passione sportiva e non?
La mia prima passione sportiva è stata il salto in lungo ma adoro il trekking .
Non sportive parecchie...oltre la cucina ci sono da sempre i fiori e dipingere

7-Quale è stato il vostro primo idolo musicale?
Lucio Battisti

8- Qual’è stata la cosa più bella chiesta(ed eventualmente ricevuta) a Babbo Natale, Gesù Bambino, Santa Lucia?
Quando ero piccola era la Befana che portava i regali e di solito erano mangerecci. Le cose più "belle" sono arrivate molto più tardi..

lunedì 1 novembre 2010

Natale e dintorni: dolcezze da tutto il mondo



Siete pronti?? Eccovi la prima raccolta del "giardino"!! 

Come vi avevo annunciato già da un po' di tempo ecco la prima raccolta del blog! Ci tenevo moltissimo che avesse come tema le dolcezze di Natale! E' troppo presto? Nooooo! Il 25 dicembre arriverà in un battibaleno!
La raccolta è dedicata ai dolci natalizi da tutto il mondo; perciò biscotti, torte, creme, pane dolce....compresi quelli per Capodanno.
Mi farebbe molto felice, ma non è indispensabile, che le ricette riportassero qualcosa sulle vostre tradizioni natalizie. Ad esempio qui in Grecia, la vigilia di Natale e l'ultimo giorno dell'anno, i bambini vanno di porta in porta cantando la kàlanda, una canzone natalizia, accompagnati da uno strumento chiamato trigono. Già il nome dice tutto..è una sottile barra di ferro piegata a triangolo. Battendo all'interno con un'astina produce un suono da campanellini.
Vi aspetto in tanti!!



Ecco cosa dovete fare:

1- Tutti possono partecipare, anche chi non possiede un blog, inviando le proprie ricette con relative foto, al mio indirizzo e-mail oriettaeornella@gmail.com 

2- Sono valide anche le ricette già pubblicate 

3- I partecipanti dovranno esporre, nel proprio blog, il banner della raccolta
Natale e dintorni: dolcezze da tutto il mondo con il link a questo post

4- Dopo aver pubblicato la ricetta, lasciate un commento qui, in questo post, con il link della ricetta

5- Potete inviare più di una ricetta, anzi spero me ne manderete tantissime!

6- Ogni giorno aggiornerò l'elenco delle golosità che mi arriveranno perciò potrete prendere quotidianamente spunti per il vostro dolce Natale.
Alla fine della raccolta ci sarà un pdf scaricabile nel blog da consultare!

7- La raccolta inizia oggi 01 Novembre e scadrà il 01 gennaio 2011


 Grazie!!

Questo è il banner da prelevare



BISCOTTI, MUFFIN E PASTICCERIA:

Cagg'nitt...i dolci "ravioli" di Natale teramano (Italia- Abruzzo) da: Note di Cioccolato
Sfogliatelle a 4 mani per un magico Natale (Italia- Abruzzo) da: Note di Cioccolato
Piccole... delizie per un dolce Natale (Italia- Abruzzo) da: Note di Cioccolato
Pepatelli (Italia- Abruzzo) da: Note di Cioccolato
Porcedduzzi (Italia-Puglia) da: C'è di mezzo il mare
Biscotti Natalizi profumati (Italia) da: Nella Cucina di Ely
Melomakarona  (Grecia) da: Il giardino dei sapori e dei colori
Biscotti ovis (Italia) da: Montagne di biscotti
Biscotti con farina di castagne (Italia) da: Montagne di biscotti
Meringhe al cocco (Italia) da: Montagne di biscotti
Biscotti di Natale  (Italia) da: Il Profumo del Mangiare
Mani in alto (Italia) da: Il cucinino bianco
Kuromame, per un anno nuovo in piena salute (Giappone) da: C'è di mezzo il mare
Muffins al cioccolato e torrone  (Italia) da: Zucchero & Farina
Biscotti zenzero e limone  (Italia) da: Montagne di biscotti
Kourabiedes (Grecia) da: il giardino dei sapori e dei colori
Spitzbuben  (Italia-Trentino Alto Adige) da: Pane e acqua di rose
Omanju: i coniglietti del 2011 (Giappone) da: C'è di mezzo il mare
Linzerine&linzerini  (Austria) da: Cucina Amore Mio
Pupazzo di neve- biscottini natalizi (Italia) da: Io e il mio piccolo cuoco
I biscotti per l'albero di pan di zenzero (Italia) da: Come si fa a....
Gli Struffoli Napoletani...con un ingrediente insolito (Italia-Campania) da: Dolci Decorazioni e Tentazioni
Biscotti natalizi decorati con glassa all'acqua (Italia) da: Dolcissimi Dolcetti
Farinetes de fajol  (Spagna-Catalogna- Garrotxa) da: Pa amb Oli i sucre
Scaliddre (Italia-Calabria) da: Iaia in Cucina con Semplicità
I dolcini di mandorle (Italia- Sicilia) da: Olio e Aceto
Coni norvegesi  (Norvegia) da: Pentole e allegria
Cavallucci (Italia-Toscana) da: ROSSO LAMPONE
Struffoli....delizia della mia tradizione!  (Italia-Campania) da: Dolci Delizie di Casa
Red Velvet..cupcakes (USA) da: Pasticci e Pastrocchi
Senza Raffiuoli non è Natale... (Italia- Campania) da:  Questione di gusto
Figues albardades (Spagna- Catalogna) da Pa amb Oli i sucre
Un omone di panpepato (Italia) da: La zuppa di bottoni
Befanini (Italia-Toscana) da: Puffin in cucina e non solo...
Ciambelline romane al vino (Italia-Lazio) da: Cuoca..a tempo perso
Le stelle raviole (Italia-Emilia Romagna) da cuocicucidici
I panettoncini di Any (Italia) da: Any secret..
Struffoli (Italia-Campania) da: Japan the Wonderland 
Cassatine e Bucellati di Tina (Italia-Sicilia) da: Sogno...o son desta???
Quadrotti di Stollen al papavero  (Germania) da: Accantoalcamino's blog
Roccocò  (Italia- Campania) da: Fairies' kitchen
Mustaccioli  (Italia-Campania) da: Fairies' kitchen
Alberelli con panna al torrone  (Italia) da CHEZ DENCI
Pasticelle (Italia-Campania) da: Dilettante allo sbaraglio
Dolce riso (Italia-Sicilia) da: LA GIOSTRA DELLA VITA
Cartddate pugliesi (Italia -Puglia) da: Chicche di Kika
Ricciarelli  (Italia-Toscana) da: L'appetito vien leggendo 
Buccellati  (Italia- Sicilia) da: Pecorella di Marzapane
Gingerbread (Usa) da: Japan the Wonderland
Diples  (Grecia) da: Il giardino dei sapori e dei colori
Le carteddate  (Italia- Puglia) da: Viaggiando e mangiando
A pignulata (Italia- Sicilia) da : Olio e Aceto
Cartellate delle feste (Italia) da: ...riCCi, PicCI e CaPriCci
Struffoli porta fortuna (Italia-Campania) da: In Cucina da Malù


DOLCI:

Il parrozzo...il dolce preferito di G.D'Annunzio (Italia-Abruzzo) da: Note di Cioccolato
Croquembouche con crema strudel  (Francia) da: Zucchero e Viole
Tronchetto di Natale al ribes rosso (Italia) da: Il ricettario di casa
Plum- Pudding  ( Gran Bretagna) da: Un pezzo della mia Maremma   
Fruitcake  (Canada) da: il giardino dei sapori e dei colori
Julecage  (Danimarca) da: il giardino dei sapori e dei colori
Il pandoro sfogliato delle Simili (Italia) da: La Cucina di Nonna Sole 
Alberello di Natale (Italia) da: Puffin di cucina e non solo... 
Panettone delle Simili con lievito liquido (Mondiale..) da: Anna, Libera, Manu , Tamara e Ornella
Pan dulce de frutas confitadas (Mallorca-Spagna) da: LA COCINA DE BABEL 
Una casetta di pan di zenzero per Gabriele (Italia) da: Cucinare, che passione!
I cavallucci  (Italia- Marche) da: Il gattoghiotto 
Sfogliata natalizia di mele (Italia-Abruzzo) da: Note di cioccolato
Pizza del papa (Italia-Lazio) da: Cuoca...a tempo perso 
Il pristingo o frustingo  (Italia- Marche) da: Le padelle fan fracasso
Kugelhupf, panettone austriaco (Austria) da: 3 civette golose
Strudel delizioso (Italia) da: Dolcipensieri
Dolce e pandorini innevati  (Italia) da: La casetta di cioccolato
Pain d'epices (Francia) da: Il cucinino bianco
Dolce di Capodanno: la vasilopita (Grecia) da: Il giardino dei sapori e dei colori
Kugelhopf  (Francia) da: Il cucinino bianco
Stollen o Christollen  (Germania- Bavaria) da: La cucina di Nonna Sole
Pudding (Gran Bretagna) da: Accantoalcamino's blog
Tronchetto di Natale  (Italia) da: MiniCuoca91
Cassata siciliana (Italia-Sicilia) da: LA GIOSTRA DELLA VITA
Stollen con marzapane e uvetta (Germania) da: A TUTTA CUCINA
Panforte (Italia- Toscana) da: Salsapariglia
Panforte di Siena (Italia-Toscana) da: Note di cioccolato
Cozonac  (Romania e Bulgaria) da: Agenda di Nico









Zuppa di lenticchie con reginette al kamut


Eh sì anche qui è arrivato l'autunno! Le temperature si sono abbassate, la pioggia ci onora della sua presenza più spesso e anche la sottoscritta si gusta una bella zuppa calda....semplicissima da preparare ma saporita.
Da quando ho scoperto la farina di kamut ho certamente incontrato la pasta all'uovo perfetta per i miei gusti: grezza, saporita e che si mantiene perfettamente al dente in cottura! Stupenda.

Ingredienti per 4 persone

200 gr di lenticchie
1 litro e mezzo- 2 di acqua o brodo vegetale
½ cipolla
2 spicchi d'aglio
2 pomodori piccoli freschi o pelati
2 foglie di alloro
1 rametto di rosmarino
1 cucchiaio di aceto
peperoncino
olio extravergine di oliva
sale
per la pasta al kamut

100 gr di farina di kamut
1 uovo

Impastare a lungo la farina di kamut con l'uovo, formare una palla e lasciare riposare per una mezz'ora coperta con la pellicola. Tirare quindi una sfoglia con il matterello o più sfoglie con la macchina apposita per la pasta fatta in casa. Lasciare asciugare, ma non seccare, quel tanto che basta per far si che la pasta non s'incolli, tagliare a lasagne o tipo reginette e poi spezzettarle corte.
Le lenticchie che trovo in commercio qui non hanno bisogno di essere lasciate in ammollo per una notte. Io le lascio in acqua fredda per  3-4 ore, poi le lavo bene. Friggere in un po' d'olio la cipolla e l'aglio, unire le lenticchie, sale, gli aromi, i pomodori tritati o frullati ed il peperoncino. Aggiungere il brodo o l'acqua e se durante la cottura, a fuoco medio, si asciugasse aggiungete ancora liquido.
Quando le lenticchie sono quasi cotte mettere il cucchiaio di aceto e dopo un po' la pasta.
Condire con un filo d'olio. Accompagnare con formaggio feta.


Ricetta per la raccolta di Valentina



E anche per la raccolta di Lucy


LinkWithin

Related Posts with Thumbnails