sabato 26 giugno 2010

Frittatine per la cometa pasticciona...






Questa semplice e giocosa ricetta, che con l'occasione ripubblichiamo, preparata da mia figlia Ilaria e dalla nipotina Gioia, sotto la supervisione mia e di mamma Anna, partecipiamo al bellissimo ed importante contest "LA COMETA PASTICCIONA di Mara e Albertone per raccoglier fondi per l'associazione Cometa A.S.M.M.E creata con lo scopo di aiutare tutte le famiglie che hanno un bambino affetto da una malattia metabolica ereditaria. Queste malattie, se non vengono diagnosticate fin dai primissimi anni di vita, possono evolversi in gravi handicap fisici e mentali e a morte precoce. 



Gli ingredienti:

1 uovo per ogni frittatina
sale
condire a piacere...con prosciutto e formaggio o tonno con pomodorini, olive, capperi....
 
Accendere il forno a 200°.
Preparare il tonno sgocciolato o il prosciutto spezzettato, i pomodorini tagliati a spicchi, le olive a rotelline e qualsiasi altra cosa decidiate di mettere! Montare a neve le chiare dell'uovo con il sale e sbattere bene anche i tuorli a parte poi amalgamarli insieme con delicatezza.Versare negli stampini imburrati ed infarinati (oppure direttamente così in quelli antiaderenti come i nostri) e guarnire velocemente il resto degli ingredienti. Infornare per 15-20 minuti.


Ilaria che è la più grande delle due, sbatte prima gli albumi...


...poi i tuorli...


...con l'aiuto della cugina Anna li amalgano assieme


ed ora si riempiono gli stampini a crostatina..





si tagliano i pomodorini...

si comincia a guarnire..





mamma Anna inforna..Gioia ed Ilaria sono già fuori in giardino a giocare..


la frittatina di Gioia con  pomodocchi,  capperonaso e  boccolive...
e quella da chef di Ilaria!


Grazie a Mara e ad Alberto per averci dato la possibilità di partecipare a questa bellissima iniziativa!

giovedì 24 giugno 2010

Pollo con le bamies, Κοτόπουλο με μπάμιες


Se devo essere sincera mi sto avvicinando a piccoli passi a questo ortaggio dal gusto un po' neutro, che ancora non so definire né paragonare... L'unica certezza è che sono un po' viscose, mio marito le accomuna alle lumache! Perciò le bamies o si odiano o si amano! 
Ho provato solamente questa ricetta di famiglia per ora, ma ho trovato tante altre varianti che proverò sicuramente un po' alla volta perché le mangio solo io....
L'anno scorso ho inviato delle sementi a mio padre, stanno crescendo bene ma le ha seminate in serra perché sono piante che amano il caldo, perciò è improbabile che crescano sui monti veneti! E se per miracolo raggiungeranno la maturazione, mamma questa è una delle ricette che potrai preparare!!
Se v'interessa approfondire, questo e anche questo (in inglese più completo) sono i links per saperne di più di questa pianta, che secondo me ha un fiore bellissimo come tutti gli Hibiscus e le Malvacee in generale.


Ingredienti:

1 pollo tagliato a pezzi
600 gr circa di bamies
1 cipolla grande
3 spicchi d'aglio
3 pomodori maturi
prezzemolo 
origano fresco (facoltativo)
olio extravergine di oliva
burro
sale-pepe
limone
aceto

Tagliare (come nella foto) il picciolo alle bamies, lavare bene e asciugare.


Mettere dell'aceto nel palmo delle mani e strofinare le bamies, salarle  e lasciarle sotto al sole per un paio d'ore per far perdere il liquido un po' viscoso che contengono.
Rosolare il pollo tagliato a pezzi nell'olio e 1 cucchiaio di burro, aggiungere la cipolla e l'aglio tritati fini, il succo di mezzo limone, i pomodori privati della buccia, sminuzzati o frullati e poi dell'acqua o brodo caldo. Gli aromi tritati, sale e pepe e far cucinare per circa un'ora. Dopodiché aggiungere le bamies ben lavate dal sale e dall'aceto, ancora un po' di acqua o brodo caldo e far cucinare per altri 15-20 minuti circa. Attenzione perché le bamies in un attimo sono spappolate, soprattutto se usate quelle surgelate...perciò controllate la cottura.

martedì 22 giugno 2010

Peperoni ripieni di feta


Questi peperoni sono semplicissimi ma squisiti! Di solito si usano quelli verdi ma a me piacciono rossi perché mi sembrano più dolci e compensano un po' il gusto forte della feta!! Come li chiamate voi? Peperoni lunghi? A corno?

Per farcire ogni peperone ci vuole pressapoco:

30 gr di feta
1/2 spicchio d'aglio
qualche fogliolina di origano, basilico e menta fresca
olio extravergine di oliva
sale e pepe

Con la forchetta schiacciate la feta, conditela con olio, sale, pepe e gli aromi tritati. Inserite nel peperone più a fondo possibile e conditelo con un po' d'olio. Io ho infornato a 200° a forno ventilato per una ventina di minuti. Nel forno normale ci vorranno 30 minuti o più, comunque finché non lo vedrete bello rosolato.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails