sabato 1 maggio 2010

Buon 1° maggio!































Torta salata con peperoni e pancetta affumicata






Oggi mangeremo qualcosa di semplice, poco impegnativo ma sempre ben accetto in famiglia; una torta salata. E' facile da fare, c'impegna per poco tempo e si ottengono sempre risultati davvero sorprendenti!

Ingredienti

1 confezione di pasta brisée pronta
1 porro
½ peperone giallo
½ peperone rosso
½ peperone verde
250 gr ricotta
un uovo
50 gr di grana grattugiato
180 gr di pancetta affumicata
sale
olio evo

Ho tagliato il porro a rondelle e fatto rosolare con due cucchiai di olio. Ho aggiunto mezzo peperone giallo, mezzo rosso, mezzo verde tagliati a dadini e la pancetta sempre a dadini,una presa di sale e fatto scottare il tutto a fuoco abbastanza vivace per circa 10 minuti mescolando spesso. Quando comincia a rosolare ho spento, versato in una ciotola e lasciato raffreddare. Appena freddo ho aggiunto l'uovo, la ricotta, il grana e ho mescolato, amalgamando bene il tutto. Nel frattempo ho acceso il forno a 180°. Ho steso, nello stampo con la carta forno in cui è avvolta, la pasta brisèe, ho versato il composto avendo cura di stenderlo uniformemente e piegato il bordo della pasta verso l'interno.


Ho infornato la torta salata per circa 45' e gli ultimi 10' minuti ho alzato leggermente la temperatura a 200°per dorare bene la superficie. Che dire buon appetito e... Buon 1°maggio!

giovedì 29 aprile 2010

Ciambella allo yogurt e fragole







Oggi ho pasticciato nel vero senso della parola! Primo; ho fatto esperimenti con il lievito naturale e devo dire che era molto meglio se lo lasciavo in frigo dentro il suo barattolone! Non era giornata di “progetti mangerecci” però nel pomeriggio, al supermercato ho incontrato loro...le fragole; belle rosse, dolci e saporite così la creatività è ripartita ingranando la quarta..


Ciambella allo yogurt e fragole


Ingredienti:

125 gr di burro
160 gr di zucchero (+ 2 cucchiai)
3 uova intere
125 gr di yogurt greco
180 gr di farina 00
40 gr di maizena
vanillina
2 cucchiaini di lievito per dolci
un pizzico di sale
220 gr di fragole
100 gr di cioccolato bianco da copertura

Pulire e lavare bene le fragole tagliarle in quattro spicchi e metterle in una casseruola con due cucchiai di zucchero ed un bicchiere di acqua. Cuocere per circa 7-8 minuti (non devono spappolarsi) quindi togliere le fragole e metterle in un colino che perdano la maggior parte di liquido.
Montare a crema il burro morbido con 160 gr di zucchero e la vanillina, aggiungere uno alla volta le uova, lo yogurt ed un pizzico di sale continuando a sbattere con le fruste o il frullatore.
Unire la farina setacciata con la maizena ed il lievito e amalgamare bene. Aggiungere le fragole che nel frattempo si saranno scolate un po'. Mescolare e versare in uno stampo a ciambella piccolo, imburrato ed infarinato. Cuocere a 180° per 45 minuti circa.
Tolta la torta dal forno, mentre si raffredda, preparare la glassatura. A bagnomaria sciogliere il cioccolato nel liquido dove abbiamo cotto le fragole, lasciare intiepidire e quindi glassare la ciambella.
Lo sciroppo un po' liquido, che si depositerà nel centro della ciambella,  oltre ad inzupparla, diventerà un favoloso "intingi fetta"!

martedì 27 aprile 2010

Risotto con asparagi selvatici



Ve lo dico subito...non ho incontrato l'orso Dino, il temuto plantigrado che sta seminando il panico nelle nostre vallate ma bei fiorellini e asparagi selvatici...


Oramai sono una specie protetta, se ne possono raccogliere solo un chilogrammo a persona ma io comunque ne ho trovato pochissimi! Qualche anno fa non era così! Forse se ne sono raccolti troppi e perciò stanno scomparendo. Come tante altre piante, esempio i mirtilli che ricoprivano i nostri boschi...


Risotto con gli asparagi selvatici


Ingredienti per due persone:

10-12 asparagi selvatici
180 gr riso
una cipolla
½ bicchiere vino bianco secco
una manciata di formaggio grana
una noce di burro per mantecare
brodo di carne quanto basta
3 cucchiai di piselli freschi lessati
olio evo

Ho tagliato le punte degli asparagi e messe da parte. Il resto della parte più tenera (il pezzettino in fondo, duro e legnoso l'ho buttato) l'ho spellata, con tanta pazienza e con il pelapatate, togliendo bene la pellicina. Li ho lavati e tagliati a pezzettini non molto grandi. Intanto in una casseruola ho versato l'olio evo e la cipolla tritata finemente ho aggiunto gli asparagi e li ho fatti rosolare un po', ho unito il riso mescolando bene e versato il vino facendolo evaporare, mescolando sempre con cura. Appena si è asciugato ho cominciato a unire il brodo (filtrato) un mestolo alla volta, sempre mescolando. A quasi fine cottura ho unito le punte degli asparagi ed i piselli già cotti prima (che ho aggiunto per addolcire un po' l'amaro degli asparagi) . Appena cotto, e dopo averlo ritirato dal fuoco, ho messo una noce di burro e una manciata di grana grattugiato. Mescolato, impiattato e buon appetito.

Fiorellini di fragole selvatiche

Pervinche


domenica 25 aprile 2010

Pasta al forno





Dopo la rilassante passeggiata di questa mattina in centro senza auto...sembrava irreale ma assolutamente fantastica (speriamo che ne seguano altre), ritornati a casa ci siamo preparati una buona pasta al forno che forse non ha nulla a che vedere con la ricetta originale ma vi assicuro che ci è dispiaciuto molto mangiare l'ultimo boccone nel piatto!



Ho usato questi ingredienti:

150 gr circa di carne tritata
2 salsicce
½ cipolla
½ bicchiere di vino bianco secco
4-5 fette di melanzane cotte alla piastra
1 peperone cotto e senza buccia
1 uovo sodo
150 gr di piselli freschi o surgelati
1 pomodoro grande maturo
timo
basilico
origano
sale
pepe
olio extravergine di oliva
160 gr di bucatini
2 belle manciate di pecorino grattugiato

besciamella:

40 gr di burro
50 gr di farina
½ litro di latte
sale
noce moscata grattugiata

In una casseruola, imbiondire la cipolla tritata fine con un po' d'olio, aggiungere la carne, la salsiccia tagliata a tocchetti e fare rosolare. Bagnare con il vino bianco e farlo evaporare. Unire il pomodoro (non avete il frullatore? Nemmeno io, si è rotto.. allora prendo il pomodoro lo taglio per metà, come un panino da farcire, e lo trito con la grattugia! La buccia vi resterà in mano e la polpa sarà tutta nel piatto!) sale, pepe, gli aromi tritati e ½ litro di acqua o di brodo. Poi se avete i piselli freschi uniteli al sugo. Al contrario se sono surgelati tuffateli ancora congelati nell'acqua bollente salata e lasciateli cucinare; li aggiungerete dopo alla carne. Cuocere per circa un'oretta, aggiungendo acqua se occorre.

Per la besciamella: mettere nella casseruola, sul fuoco, il burro a sciogliere, poi aggiungere la farina e mescolare sempre con una frusta. Versare il latte un po' alla volta ma non ne aggiungere altro se prima il composto non è privo di grumi e ben amalgamato. Quando tutto il latte è stato versato nella casseruola e comincia a bollire, condire con sale, pepe, un po' di noce moscata grattugiata e dopo qualche minuto è pronta.
Unire metà della besciamella al ragù assieme a due belle manciate di pecorino grattugiato non troppo fino. Cuocere la pasta e condirla con questo sugo. Oliare una pirofila o delle teglie di terracotta (come nella foto) e alternare la pasta con qualche fetta di melanzana, il peperone e l'uovo tagliato a spicchi. Coprire con la restante besciamella e cuocere in forno a 200° finché non farà la crosticina.

Atene, una giornata senza auto!




Atene senza auto, tutti a piedi!! Bellissimo camminare tranquilli senza il rumore di migliaia e migliaia di rombanti ed inquinanti motori, di altrettanti insopportabili clacson, assordanti, fulminei, non appena scatta il semaforo verde e non si è velocissimi a premere sul pedale dell'acceleratore!










Oggi no. Oggi si sentiva nell'aria il chiacchierio della gente, le risate, i giochi dei bimbi, ed una varietà inverosimile di suoni musicali da strumenti diversi: tamburi, flauti di pan, chitarre...e in sottofondo una melodia incantevole...Summertime...L'ho captata un attimo; il vento l'aveva già dispersa...

Venditori di pistacchi

Venditore di noci di cocco

Souvlatzidiko; venditore di souvlaki

Il trenino dell'amore..W gli sposi

"Aiuole" artistiche

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails