mercoledì 2 giugno 2010

Dakos...per la coppa del mondo!




Ripubblichiamo il delizioso "dakos" per il contest "IL PANINO CON LA COPPA" della "cucina di qb" ... manco  farlo a posta avevamo già condito questo bel panino con i colori della nostra bandiera!!



Ingredienti per 8 panini (16 dakos):

500 gr farina integrale
300 gr di acqua
12 gr di lievito di birra fresco
1 cucchiaino di zucchero integrale di canna
2 cucchiaini di sale.
2 cucchiai di olio extravergine

Sciogliere il lievito nell'acqua tiepida assieme allo zucchero. Mettere la farina in una ciotola o nell'impastatrice, fare un buco al centro e versare l'acqua con il lievito. Amalgamare un po' e quindi aggiungere il sale e l'olio. Impastare finché la pasta non appiccica più sulle mani. Fare una palla e lasciarla lievitare nella ciotola per circa 1 ora (deve raddoppiare)coperto con la pellicola e messo al caldo.
A lievitazione avvenuta, sgonfiare, poi dividere in 8 pezzi. Ad ogni pezzo con le mani dare la forma di un rotolo poi chiuderlo tipo a girella e schiacciarlo facendo pressione con le mani per appiattirlo un po'. 

Rivestire il fondo della placca con un foglio di carta antiaderente, disporre i panini e lasciare lievitare, sempre coperti, per circa 45 minuti.
Infornare a 200°per circa 35-40 minuti.
Lasciare raffreddare perfettamente, tagliarli a metà e metterli in forno a 180° finché non saranno biscottati, più di mezz'ora.

Per la preparazione di 2 dakos:

1 pomodoro piccolo maturo ma sodo
olio extravergine di oliva
80-100 gr di ricotta acida o feta
½ peperone rosso
½ spicchio di aglio
qualche cappero
basilico
origano
di timo
sale
olive nere

Per il dakos classico:

Disporre il pane al centro del piatto, bagnarlo con un po' d'acqua e un po' d' olio. Tagliare a tocchetti piccoli il pomodoro e adagiarli sopra al pane. Salare, poi aggiungere metà della feta o della ricotta acida sminuzzata con le mani, i capperi e per ultimo il basilico e l'origano tritati, mentre per il timo non serve dato che la natura l'ha fatto nascere pronto all'uso! Condire con l'olio rimasto e guarnite il piatto con olive nere.

Una delle mie tante varianti:

Dopo aver bagnato il pane con acqua e condito con un po' d'olio, ho disposto prima il formaggio poi una fetta di melanzana cotta alla piastra, salata e pepata. Quindi ho messo in forno il peperone per qualche minuto, acceso il grill per bruciacchiare la pelle e perciò toglierla facilmente, l'ho tritato assieme ad un po' di origano, basilico, aglio, disposto sopra la melanzana e condito con olio.








8 commenti:

  1. Che belli questi panini.
    Grazie per la tua visita che ricambio con molto pèiacere.Ti metto subito sul blogroll

    RispondiElimina
  2. ma che bontà!!!!!!! deliziosi e aperti a tutti i colori delle varie bandiere :-))))

    RispondiElimina
  3. Ma che panino !! Divertente questo contest ! un bacio a tutte e due !!!!

    RispondiElimina
  4. @ Solema un grazie di cuore a te. Ciao a presto!


    @ Ely grazie al tuo blog, il banner l'abbiamo scoperto da te....il nostro multicolore panino ha trovato il contest perfetto!
    Un bacione!

    @ Rossella un bacio grande che parte da Asiago arriva ad Atene e vola fino a Pantelleria!

    RispondiElimina
  5. Ciao Ornella, non potevo non passare da te oggi ^_^
    In bocca al lupo per il contest, il tuo piatto merita.

    RispondiElimina
  6. Kalimera e grazie cara Tiziana, vorrei accogliere tutti voi con un abbraccio quando passate dal nostro giardino! Per noi partecipare ad un contest significa conoscere tante persone simpatiche, semplici e gentili, tante vere cuoche e bravissime fotografe, tanti scrittori che qualche volta ci allietano con le loro battute altre volte ci fanno riflettere... è questo il premio a cui principalmente ambiamo! Ciao a presto!

    RispondiElimina
  7. Molto lieta Ornella e grazie di essere passata a trovarmi e di aver lasciato la tua ricetta che profuma di una terra che amo molto. Un abbraccio ed a presto

    RispondiElimina
  8. Grazie a te qb di avermi dato l'occasione di far conoscere uno dei tanti profumi di questa meravigliosa terra! Un abbraccio!

    RispondiElimina

Mi piace pensare a questo “giardino” come ad un luogo sereno e spensierato dove pace e armonia regnano sopra ogni cosa...♥
Il vostro pensiero è ben accetto purché non sia offensivo per nessuno.
Tutti i commenti ANONIMI non saranno presi in considerazione.

All ANONYMOUS comments will not be considered.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails